Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La locazione di nave armata o equipaggiata.

Il codice della navigazione non distingue tra locazione di nave a scafo nudo e locazione di

nave armata e equipaggiata.

Si tratta di due sottospecie del contratto di locazione: nel primo caso l'oggetto è la nave

dotata solo delle sue pertinenza mentre nel secondo caso l'oggetto è la nave armata cioè

dotata di combustibile, provviste etc. ed equipaggiata in quanto il locatore ha già provveduto

a stipulare i relativi contratti di arruolamento.

In questo secondo caso, siccome il conduttore assume la qualità di armatore, si ha in suo

capo la traslazione ex lege dei contratti di arruolamento dell'equipaggio.

La locazione di aeromobile.

Le disposizioni del codice della navigazione si applicano anche alla locazione di aeromobile.

Una differenza rispetto alla locazione di nave riguarda il regime di pubblicità del contratto in

quanto nel secondo caso non è previsto alcun regime di pubblicità mentre per la locazione di

aeromobile di durata non inferiore a sei mesi la convenzione di Ginevra del 48 dispone

l'iscrizione della locazione nel registro di immatricolazione dell'aeromobile che pertanto si

pone come condizione necessaria per il riconoscimento da parte degli altri Stati contraenti del

diritto di utilizzazione dell'aeromobile.

Una particolare forma di locazione di aeromobile è costituita dai cosiddetti "aircraft

interchange agreements" che consentono l'impiego di aeromobili appartenenti ad una

compagnia su linee servite da una diversa compagnia con relativo trasferimento dell'esercizio

da una compagnia all'altra per i tratti successivi, trasferimento che si attua mediante la

sostituzione dell'equipaggio.

Nell'ambito della locazione di aeromobili rientrano anche i rapporti che si instaurano con

l'utilizzazione di aeromobili da parte dei soci di un club (tuttavia la giurisprudenza e di diverso

avviso qualificando infatti tali rapporti come inquadrabili nell'ambito dei contratti associativi).

La forma.

Il contratto di locazione deve essere provato per iscritto e pertanto l'assenza della forma

scritta non pregiudica la validità del negozio ma rende esclusivamente più difficile la sua

prova in un eventuale giudizio.

La forma scritta non è richiesta per la locazione di navi minori e di mezzi nautici di stazza

lorda inferiore alle 10 tonnellate.

Nella pratica la redazione del contratto avviene mediante l'adozione di un formulario

denominato Barecon 89.

Obblighi del locatore.

Il locatore deve:

-consegnare la nave o l'aeromobile con le relative pertinenze in stato di navigabilità e in

buono stato d4

- munire la nave o l'aeromobile dei documenti necessari;

-provvedere a tutte le riparazioni dovute a forza maggiore e al logorio per l'uso normale;

-garantire il pacifico godimento durante la navigazione;

-garantire il conduttore dalle molestie di terzi che pretendono di avere diritti sulla nave o

aeromobile.

Il locatore è responsabile per i danni derivanti da difetto di navigabilità a meno che non si

provi che il danno sia derivato da un vizio occulto non accertabile con la ordinaria diligenza.

Se al momento della consegna della cosa locata il conduttore ravvisa un difetto di navigabilità

o di manutenzione allora può chiedere la risoluzione del contratto o una riduzione del

corrispettivo salvo che si tratti di vizi facilmente riconoscibili.

Il locatore non può porre in essere innovazioni che diminuiscano il godimento del conduttore.

In caso di riparazioni urgenti il conduttore può eseguirle direttamente,salvo rimborso,purché

avvisi il locatore.

Il conduttore è tenuto a tollerare le riparazioni ed ha diritto ad una riduzione del corrispettivo

proporzionata alla durata delle riparazioni e all’entità del mancato godimento qualora le

riparazioni si protraggano oltre 1/6 della durata della locazione ed in ogni caso oltre i 20

giorni.

Obblighi del conduttore.

Il conduttore deve:

-prendere in consegna la nave o l'aeromobile;

-utilizzare la diligenza del buon armatore o esercente;

-servirsene in conformità dell'impiego convenuto o che può presumersi dalle circostanze;

-pagare il corrispettivo convenuto.

Altri obblighi sono solitamente previsti nel contratto.

Il conduttore risponde della perdita e del deterioramento della cosa qualora non provi che gli

eventi che l'hanno provocata non siano dovuti a cause a lui imputabili.

I contratti prevedono normalmente l'obbligo del conduttore di sollevare e tenere indenne il

locatore dalle responsabilità relative ai debiti derivanti dall'esercizio.

In caso di impossibilità sopravvenuta nel godimento della nave o dell'aeromobile allora si

applicano le regole generali del codice civile il quale nel caso di impossibilità definitiva dispone

la facoltà di risolvere il contratto con efficacia non retroattiva (ex nunc) mentre nel caso di

impossibilità temporanea il debitore non è responsabile per il ritardo nell'adempimento.

Sublocazione e cessione della locazione.

Il conduttore non può sublocare la nave o l'aeromobile né cedere i diritti che gli derivano dal

contratto se tali facoltà non gli sono state consentite da locatore.

Nel caso in cui si procede con il consenso del locatore alla sublocazione o alla cessione esse

devono essere redatte in forma scritta.i manutenzione; 5

Nella sublocazione il conduttore diventa locatore (sublocatore) nei confronti del terzo

subconduttore mentre nella cessione il conduttore (cedente) viene sostituito da cessionario

nei diritti e negli obblighi verso il locatore ceduto.

In entrambi i casi l'esercizio del veicolo è assunto dal subconduttore o dal cessionario.

Cessazione della locazione.

La locazione cessa:

-per risoluzione del contratto;

-per lo spirare del termine del contratto;

-per disdetta.

La locazione di nave o di aeromobile non può rinnovarsi tacitamente.

Nel caso di trasferimento a titolo particolare della nave il contratto di locazione è opponibile al

terzo acquirente se ha data certa anteriore a quella in cui è stata alienata la cosa. In tal caso

il terzo acquirente subentra nella posizione del locatore.

Riconsegna del veicolo.

Cessata la locazione il conduttore deve riconsegnare il veicolo nel medesimo luogo e nel

medesimo stato in cui è stato ricevuto salvo il normale deterioramento dovuto all'uso

convenuto.

In caso di ritardo nella riconsegna il conduttore in mora è tenuto verso il locatore al

corrispettivo convenuto salvo l'obbligo di risarcire il maggior danno.

Per il periodo di ritardo nella riconsegna del veicolo che duri fino alla decima parte della

durata del contratto è dovuto al locatore un corrispettivo in misura doppia di quella stabilita

nel contratto.

Prescrizione.

I diritti derivanti dal contratto di locazione si prescrivono in un anno dalla scadenza del

contratto e nel caso di ritardo nella riconsegna dal momento in cui questa è avvenuta.

Nel caso di perdita presunta il termine decorre dalla data di cancellazione della nave o

aeromobile dal registro d'iscrizione.

Cap. III. Il noleggio.


PAGINE

6

PESO

56.99 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze giuridiche
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Chiakka87 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto della Navigazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze giuridiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto della navigazione

Diritto della navigazione - Appunti
Appunto
Diritto romano- Riassunto esame, prof. Mantello
Appunto
Riassunto esame Diritto Processuale Penale, prof. Giostra, libro consigliato Lineamenti di diritto processuale penale, Tonini
Appunto
Riassunto esame Diritto Amministrativo, prof. D'Alberti, libro consigliato Istituzioni di Diritto Amministrativo, Cassese
Appunto