Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

APPUNTI DELLE LEZIONI DI DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

20-10-2004

Contratti di trasporto di persone

La Convenzione di Varsavia del 1929 per il vettore aereo ha disciplinato il contratto di trasporto aereo per più

di 70 anni. Si prevedeva che il vettore fosse liberato da responsabilità con la prova di aver adottato tutte le

cautele necessarie per evitare il danno. Nel 1999, con la Convenzione di Montreal, è stato regolato tutto

l’argomento. Il 28 giugno 2004 la Convenzione è entrata in vigore nei paesi membri della Comunità Europea.

Per lo più non si applica ai soli trasporti internazionali, ma anche ai trasporti interni alla Comunità.

GUCE = Gazzetta ufficiale della Comunità Europea

Responsabilità per morte e lesione dei passeggeri

La responsabilità oggettiva è inevitabile dal vettore fino al limite di 100.000 diritti speciali di prelievo (dsp).

Responsabilità da ritardo (art. 19)

Il vettore è responsabile del ritardo a meno che non dimostri di aver adottato tutte le precauzioni possibili

per evitare il ritardo. Bisogna provare che il ritardo abbia provocato un danno emergente o un lucro cessante

(un pregiudizio economico che però è molto difficile da provare!).

26-10-2004

Pericoli eccettuati per la responsabilità del vettore marittimo nel trasporto di cose

(Convenzione di Bruxelles del 1924)

L’art. 422 c.n., richiama la responsabilità a livello internazionale (l’art. della Convenzione del ’24 è stato

traslato nel codice del ’42, però solo a livello interno).

Convenzione di Bruxelles art. 4 del ‘24

Disciplina i casi di esonero dalla responsabilità per il vettore marittimo di cose. Al comma 2°, è specificato

che né il vettore né la nave saranno responsabili per danno proveniente da:

a) atti di negligenza del capitano, marinai, pilota, ... (la colpa nautica);

b) un incendio, a meno che non sia causato da colpa del vettore;

c) rischi, pericoli o accidenti del mare o altre acque navigabili;

d) atto di Dio (cause di forza maggiore);

e) fatto di guerra;

f) fatto di nemici pubblici (pirateria);

g) un sequestro o costrizione di principe, autorità, popolo, sequestro giuridico;

h) una restrizione di quarantena;

i) un atto o omissione del caricatore o del suo agente o rappresentante o dal proprietario;

j) scioperi o serrate o ostacoli frapposti al lavoro;

k) rivolte o sommosse civili;

l) salvataggio....

m) guardare sul libro

q) qualsiasi altra causa che non provenga.... (è la clausola più generale).

Bisogna individuare l’evento e provare che si è verificato per causa non imputabile al vettore o ai suoi

preposti. L’art. 422 del c.n. al 1° comma, riprende l’art. q). Al 2° comma sono riprese tutte le altre clausole

da a) a o). La differenza sta nel fatto che l’avente diritto alla riconsegna può dimostrare che il pericolo

eccettuato è dovuto al vettore o a uno dei suoi preposti. Ciò non si può fare in ambito internazionale.

Sentenze:

Trib. Livorno 14-2-’96 Diritto marittimo 1998 (rivista) 1

Vi è stato un incendio nel corso di un trasporto da Buenos Aires a Livorno. L’incendio avviene nella stiva n°4

ed il capitano dichiara l’avaria generale. In base all’art. 4 Conv. Bruxelles e 422 c.n., si impone al ricevitore,

l’onere della prova della colpa del vettore. Questo perché l’incendio è un caso “sui generis”. E’ l’unico caso

della disciplina del ’24 che si avvicina alla disciplina del ’42 (bisogna dimostrare l’onere e la colpa).

Trib. Genova 20-11-‘91

L’acqua di mare aveva danneggiato 64 balle di poliestere. Fortuna di mare = imprevedibilità e eccezzionalità

del maltempo, impossibilità di evitare quando il vento raggiunga forza 9 o superiore.

Corte di Cassazione sez. I 26-07-’93 n. 5121 Diritto marittimo ‘94

Sul traghetto è caricato un’auto che a causa della cattiva caricazione finisce in mare.

03-11-2004

Sentenza House of Lord Intestazione vettore

Nell’es. Continental

Fac-simile polizza di carico

Estremi del vettore

Agente x conto della

Continental

Firma

Il problema:

Sul retro della polizza di carico, c’era la clausola che evidenzia che il contratto è tra il caricatore e l’armatore

della nave nominata nel documento (che non è la Continental, ma un’altra). Il soggetto legittimato allora

agisce contro quest’altra. Si decide basandosi sull’intenzione delle parti visto che le clausole sono

contrastanti.

08-11-2004

Riserve nelle polizze di carico

Sono connesse all’esigenza di celerità per l’imbarco e lo sbarco delle merci. Il codice le contempla all’art.

462. La presenza della riserva nella polizza di carico, fa si che colui che voglia agire, debba dimostrare

l’effettiva quantità di merce consegnata al vettore (clausola “said to weight”). Queste clausole, sono

pressoché in qualsiasi polizza di carico (a volte sono prestampate). La giurisprudenza però limita queste

clausole. Ai fini della validità, il vettore si deve essere trovato nella “ragionevole” impossibilità di verifica.

L’onere probatorio è a carico del vettore al fine di dimostrare che vi siano state le condizioni per avvalersi

delle riserve. Nelle operazioni commerciali, visto che la riserva comporta un aggravamento nella posizione

probatoria, soprattutto nella prassi bancaria, non sono idonee. Nella prassi internazionale, si sono così

utilizzate “le lettere di garanzia”, con cui il caricatore si impegna a tenere indenne il vettore dal mancato

2


PAGINE

5

PESO

32.92 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto della navigazione del professor Zunarelli. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: contratti di trasporto di persone, responsabilità per morte e lesione dei passeggeri, responsabilità da ritardo (art. 19), Convenzione di Bruxelles art. 4 del ‘24.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto della Navigazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Zunarelli Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto della navigazione

Riassunto esame Diritto della Navigazione, prof. Zunarelli, libro consigliato Lezioni di Diritto della Navigazione
Appunto
Diritto alla navigazione
Appunto
Diritto della Navigazione -  Appunti
Appunto
Diritto della Navigazione
Appunto