Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il burnout non è solamente un problema dell’individuo, ma del contesto sociale

nel quale egli lavora, soprattutto nell’ambiente lavorativo che non riconosce

l’aspetto umano del lavoro.

Definizione di burnout del Progetto di legge 4562 del 2 maggio 2000:

“Sindrome di esaurimento emozionale, di spersonalizzazione e di riduzione

delle capacità professionali, che può presentarsi in soggetti che per mestiere si

occupano degli altri e si esprime in una costellazione di sintomi, quali

somatizzazioni, apatia, eccessiva stanchezza, risentimento, incidenti”.

Questa sindrome è caratterizzata da alcuni principali elementi come:

• Affaticamento fisico ed emotivo (esaurimento);

• Atteggiamento distaccato ed apatico nei rapporti interpersonali;

• Sentimento di frustrazione dovuto alla mancata realizzazione delle proprie

aspettative professionali;

• Perdita della capacità di controllo rispetto alla propria attività professionale,

che porta ad una riduzione del senso critico.

La sindrome del burnout comporta particolari:

• Stati d’animo: ansia, irritabilità, esaurimento fisico, panico, agitazione,

senso di colpa, negativismo, ridotta autostima, empatia e capacità di

ascolto);

• Somatizzazioni: emicrania, sudorazioni, insonnia, disturbi gastrointestinali,

ecc.;

• Reazioni comportamentali: assenze o ritardi frequenti, distacco emotivo,

ridotta creatività, ecc.

Per individuare la presenza di burnout uno dei più importanti strumenti è il

Maslach Burnout Inventory (MBI), all’interno del quale vengono individuate le

tre dimensioni caratterizzanti. Esse sono:

• Esaurimento emotivo: svuotamento delle risorse emotive e personali, in cui

prevalgono la stanchezza, la fatica e i sintomi psicosomatici;

• Depersonalizzazione: il soggetto si sente inadeguato al suo compito ed

assume atteggiamenti e sentimenti negativi, cinici, di distacco nei confronti

degli altri;

• Bassa realizzazione professionale: il soggetto si valuta in modo negativo sul

lavoro, ha bassa autostima, viene meno il desiderio di successo, è frustrato

per la mancata realizzazione delle sue aspettative.

- 3 -

Il lavoro dello psicologo sul burnout è stato individuato in sei aree, agendo su

di esse si può studiare e curare il burnout.

Queste aree sono definite “La scala di Maslach” e sono:

• Carico di lavoro: eccessivo lavoro da svolgere e la persona non riesce a

gestirsi autonomamente;

• Controllo ed autonomia lavorativa: se la persona ha autonomia

decisionale c’è meno rischio che si presenti lo stress o burnout, invece, in

ambienti di lavoro “rigidi”, il rischio è molto alto;

• Riconoscimenti e ricompense: al lavoro deve seguire un adeguato

stipendio ed un adeguato livello di gratificazione personale, quando ciò non

avviene il rischio di burnout è molto alto;

• Senso di appartenenza: se il lavoro “in squadra” funziona bene si è

gratificati, ma quando mancano sostegno e fiducia tra collaboratori

l’ambiente sarà pesante;

• Equità, rispetto e giustizia: le persone amano lavorare in un ambiente

che può essere percepito come giusto, equo, in cui i lavori vengono

assegnati con criteri giusti, non per amicizie o conoscenze.

Quando questa situazione viene a mancare ne scaturisce un senso di rabbia,

stress e la diminuzione della volontà di collaborare con gli altri;

• Valore e significato del lavoro: ognuno di noi ha dei valori personali, se

c’è conflitto tra i valori personali e quelli dell’azienda ciò può comportare

seri problemi.

Individuare le cause del burnout non è cosa facile, perché le persone, pur

lavorando nello stesso ambiente, non tutte sviluppano la sindrome.

Infatti, molto dipende dalla propria personalità, dalle Strategie di coping,

dalle esperienze passate, dalla resistenza allo stress e alle frustrazioni.

- 4 -


PAGINE

5

PESO

61.17 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia delle imprese e dei mercati (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto del lavoro e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Occhino Antonella.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in economia delle imprese e dei mercati (milano)

Riassunto esame Diritto commerciale, prof. Munari, libro consigliato Diritto commerciale, Campobasso
Appunto
Diritto privato D'adda Calvi - Appunti
Appunto
Secondo parziale di diritto pubblico
Appunto
Diritto pubblico, primo parziale appunti delle lezioni della prof Buzzacchi voto 30
Appunto