Che materia stai cercando?

Diritto dei contratti - lezione 2 Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto dei contratti per l’esame della professoressa Ferrari. Gli argomenti trattati sono i seguenti: le sentenze del giudice di Appello, il contratto di opzione, la conclusione mediante inizio dell’esecuzione(art.1327 cc), la buona fede nella fase delle trattative e formazione del contratto(art 1337-1338 cc).

Esame di Diritto dei contratti docente Prof. C. Ferrari

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

- Buona fede nella fase delle trattative e formazione del contratto(art 1337-1338 cc): dovere

di informazione( es. vendita terreno edificabile, ma uno delle parti sa che poi il comune lo

renderà zona verde e l’altro non lo sa; contratto valido al momento della stipula perche

edificabile ma si può richiamare la buona fede che non c’era), rottura delle trattative(non

interrompere unilateralmente le trattative) per giusta causa, conoscenza e comunicazione

causa di invalidità(contratto è annullabile, azione responsabilità perché violato la buona

fede)

- Buona fede nell’esecuzione del contratto(art 1375 cc): obbligo di salvaguardare l’interesse

altrui nei limiti in cui sia compatibile al proprio

- Buona fede nell’interpretazione del contratto(art 1366 cc):attribuire al contratto il

significato che contraenti corretti e leali darebbero ad esso

CONTRATTUALE

Ci sono tre diversi tipi di responsabilità EXTRA-CONTRATTUALE

PRE-CONTRATTUALE

all’inadempimento di un’obbligazione preesistente.

CONTRATTUALE: La terminologia usata non

deve trarre in inganno né bisogna pensare che la responsabilità contrattuale nasca solo in presenza

di un contratto: ciò che conta, infatti, è l’esistenza di un rapporto obbligatorio tra danneggiante e

danneggiato che può scaturire anche da una delle altre fonti indicate dall’articolo 1173 c.c. In

l’onere della prova è invertito: in ogni caso di inadempimento il

quella contrattuale esonerando l’attore dal relativo onere probatorio. Si

legislatore presume la colpa del debitore

tratta certamente di una presunzione relativa e da ciò deriva che il debitore può liberarsi da ogni

responsabilità provando l’assenza di colpa e cioè che l’impossibilità di adempiere è derivata da

causa a lui non imputabile. In quella contrattuale, quando non si ravvisi il dolo, sono da risarcire

al momento in cui è sorta l’obbligazione.

solo i danni prevedibili Risarcimento del danno

emergente ovvero delle spese sostenute per fare il contratto.

EXTRA-CONTRATTUALE: i ha quando un soggetto cagiona ad altri un danno ingiusto senza

essere legato da alcun rapporto. Una prima diversità attiene all’onere della prova. Mentre nella

responsabilità extracontrattuale esso è a carico del danneggiato (attore) per la dimostrazione del

elementi, incluso l’atteggiamento soggettivo dell’autore (colpa o dolo).

fatto illecito in tutti i suoi

Ulteriore diversità è nella valutazione del danno. Nella responsabilità extracontrattuale, infatti,

vanno risarciti tutti i danni siano essi prevedibili o non prevedibili.(es. violazione dovere

informazione e conclusione contratto a condizioni meno favorevoli danno emergente e lucro

cessante)

PRE-CONTRATTUALE: La buona fede di cui parla l'art. 1337 è la buona fede oggettiva, quella

che impone, cioè, di comportarsi correttamente.

Il comportamento fonte di responsabilità può essere doloso, ma anche colposo, come nel caso di

chi, sapendo di non avere i mezzi per far fronte alle obbligazioni nascenti dal contratto, si impegola

in trattative che poi non porta a termine.I comportamenti che possono rientrare nella ipotesi dell'art.

1337 sono quindi i più vari, ma l'art. 1338 c.c. prevede uno specifico caso di responsabilità

precontrattuale;

articolo 1338 c.c. la parte che, conoscendo o dovendo conoscere l'esistenza di una causa di

conoscenza delle invalidità del contratto, non ne ha dato notizia all'altra parte è tenuta a risarcire il

causa di danno da questa risentito per aver confidato, senza sua colpa, nella validità del

invalidità contratto

Come si vede la legge impone alle parti uno specifico obbligo di comunicazione; osserviamo,

inoltre, che l'art. 1338 non solo fa nascere la responsabilità in capo a chi conosceva la causa di

invalidità e non l'ha comunicata, ma anche su chi "dovendo conoscere" detta causa non l'ha

comunicata all'atra parte .Ciò vuol dire che oltre all'obbligo di comunicazione, c'è anche un dovere

di accertamento circa l'esistenza di dette cause di invalidità, ma c'è anche da notare che l'ipotesi

dell'art. 1338 rientra nella responsabilità precontrattuale quando il contratto non è poi stipulato,

perché se si giunge alla stipula del contratto, poi accertato o dichiarato invalido, la responsabilità

sarà di tipo contrattuale.

Rientrando, secondo la tesi più accreditata, la responsabilità precontrattuale in quella

extracontrattuale, i danni da risarcire saranno limitati ai soli interessi negativi, cioè alla

diminuzione patrimoniale subita durante le inutili trattative, (danno emergente) e nella perdita di

altre occasioni contrattuali presentatisi durante la trattative (lucro cessante). (es. rottura

ingiustificata delle trattative)

CONTRATTO PRELIMINARE

Il contratto preliminare è una scrittura privata autenticata con notaio ed ha natura obbligatoria con le

quali le parti si obbligano alla stipula del contratto definitivo. Si divide:

1) PURO: obbligo di stipulare il definitivo

2) EFFETTI ANTICIPATI: obbligo di stipulare il definitivo, ma prevedono alcuni effetti del

contratto che vanno a stipulare. Si anticipa l’effetto del definitivo e solitamente è richiesto l’acconto

Art 1351 cc: il contratto preliminare deve avere la stessa forma del definitivo, pena la sua nullità

Nel caso in cui vi sia un inadempimento del contratto preliminare è possibile attraverso

“l’adempimento in forma specifica”(art 2932 cc) chiedere al giudice che tenga luogo del contratto e

trasferisca gli effetti del contratto preliminare all’inadempiente.

- Produce effetti solo tra le parti: es. se il venditore ha promesso la vendita a 2, ma poi vende

a 3, allora il 2 può chiedere risarcimento al promettente venditore e anche al 3 per concorso

di colpa extragiudiziale.

- Possibilità di trascrizione del contratto preliminare al libro fondiario o pubblico registro

immobiliare. Con l’iscrizione si verificano tre effetti:1) riparo dalla doppia vendita

2)scudo all’immobile, ovvero evito successive scritture pregiudizievoli (ipoteche) e ha

efficacia 1 anno dalla data di stipula del definitivo e 3 anni dalla data di stipula del

preliminare o trascrizione tavolare. Al momento del definitivo iscrizioni pregiudizievoli

vengono cancellate 3)proprietà si trasferisce”ex nunc”, quando si fa il definitivo.

Cosa accade se una delle parti non adempie alle obbligazioni assunte con il contratto

preliminare?

a) l’altra parte potrà chiedere la risoluzione del contratto per inadempimento e il risarcimento dei

danni, ai sensi dell’art. 1453 c.c. (v. il Manuale, capitolo 7, paragrafo 18);

forzata "in forma specifica" prevista all’art. 2932 c.c. e chiede una

b) oppure ricorre alla esecuzione

sentenza che produca gli effetti del contratto (definitivo) non concluso.

L’esecuzione in forma specifica

sensi dell’art. 2932 c.c.,

Ai "se colui che è obbligato a concludere un contratto non adempie

all’obbligazione, l’altra parte, qualora sia possibile e non sia escluso dal titolo, può ottenere una

sentenza che produca gli effetti del contratto non concluso".

Si parla di "esecuzione in forma specifica dell’obbligo di concludere il contratto", poiché la parte

può ottenere una sentenza che dà esecuzione a quell’obbligo di stipulare il contatto

interessata


PAGINE

6

PESO

239.93 KB

AUTORE

Zaba91

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in amministrazione aziendale e diritto
SSD:
Università: Trento - Unitn
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Zaba91 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto dei contratti e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Trento - Unitn o del prof Ferrari Chiara.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto dei contratti

Diritto dei contratti - lezione 1
Appunto
Diritto dei contratti - lezione  3
Appunto
Diritto dei contratti - lezione  4
Appunto
Diritto dei contratti - lezione  5
Appunto