Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2. la ripubblicazione non è stata regolamentata nemmeno da fonti sub costituzionali

Ma ciò non è persuasivo perché:

- le norme costituzionali in materia di pubblicazione sono estremamente generiche quindi non sembrano

tali da legittimare rigorose argomentazioni a contrario. Tanto più cghe le norme degli statuti regionali

contemplano la ripubblicazione in GU delle leggi regionali e delle leggi statali di interesse regionale.

- Inoltre ci sono altri casi di ripubblicazione come le leggi adottate dalle regioni ordinarie e i regolamenti

emanati da queste , dalle regioni speciali ecc inoltre alla ripubblicazione è riconducibile la pubblicazione

del testo del decreto legge con la modifica apportata dagli emendamenti.

Il legislatore ha previsto la ripubblicazione degli atti i cui articoli siano particolarmente complessi per via del

numero dei commi mediante inserimento in gazzetta di un testo corredato da sintetiche note al margine .

In questo caso la ripubblicazione assolve la funzione di agevolarne il reperimento e la consultazione.

FUNZIONE DELLE PUBBLICAZIONI

La pubblicazione normativa ha una duplice funzione:

1. Funzione di certezza gli adempimenti sono rivolti ad assicurare una durevole visibilità e una materiale

inalterabilità dell’oggetto.

2. Funzione di notorietà gli adempimenti sono rivolti a realizzare una situazione di conoscibilità soprattutto

di tipo preventivo

1. Funzione di certezza:

E’ la funzione privilegiata in quanto lo strumento pubblicitario più frequentemente utilizzato è l’inserzione in fogli

legali.

Non è discutibile l’intrinseca attitudine a produrre certezza dei fogli legali in quanto permangono nel tempo ed

evitano surrettizie modifiche del testo.

Però tale caratteristica di attendibilità dei fogli legali non deve intendersi come assoluta perché può capitare che il

testo pubblicato contenga degli errori cioè non corrisponda al testo originale.

Ciò è estremamente rilevante in quanto la pubblicazione produce effetti solo se il suo contenuto coincide con

quello degli atti che l’abbiano preceduta nella sequenza, in tal caso non produrrà effetti e dovrà essere pubblicata

un errata corrige.

La stessa cosa vale nel caso in cui il documento originale presenti difformità rispetto al testo deliberato dagli

organi competenti, ma la rettifica dovrà essere fatts con comunicato del pres del Consiglio dei ministri da

pubblicare in gazzetta.

In dottrina si sostiene che la pubblicazione dà una certezza al negativo cioè circoscrive l’ambito entro il quale deve

rimanere l’interprete: le disposizioni vanno ricavate da tutto il corpus documentale che costituisce il prodotto

della pubblicazione ed affinchè i testi risultanti siano validi è richiesta la corrispondenza tra quanto pubblicato e

quanto è stato deliberato e promulgato dagli organi competenti.

Invece la certezza della data di pubblicazione può essere data in vari modi: 3

 Effetti decorrono dal momento della pubblicazione accertato attraverso apposizione data edizione sullo

stesso periodico ( modello italiano)

 Effetti della pubblicazione decorrono dall’arrivo del foglio legale nei capoluoghi di provincia come il

modello francese oppure come altri ordinamenti che prendono come riferimento eventi diversi: la

distribuzione, l’invio, la messa in vendita dei fascicoli del periodico ufficiale.

Possono sorgere dei problemi nel caso della prima ipotesi cioè nel caso della decorrenza degli effetti in base alla

data di pubblicazione sui fascicoli.

Infatti potrebbe avvenire che:

a. venga messa una data anteriore rispetto a quella di quando il foglio legale sia effettivamente

stampato.

I margini per possibili retrodatazioni son praticamente inesistenti ove il foglio sia dotato di cadenza

regolare e la serie sia regolata in rigorosa progressione.

b. Oppure la data di stampa e di distribuzione non coincidono

Invece non è così qualora il sistema ammetta pubblicazione di supplementi o serie speciali che

potrebbero essere pubblicati e messi in distribuzione in una data successiva.

Spesso la GU viene finita di stampare nel pomeriggio e la data da cui si fanno decorrere gli effetti è quella

del giorno di stampa, ma poi viene necessariamente distribuita il giorno dopo .

Per ovviare a tale problema una commissione del ministero di giustizia aveva suggerito di attribuire ai

fascicoli la data del giorno successivo non festivo a quello di stampa.

Tale proposta però non è stata accolta dal legislatore.

La L.n. 839/1984 ha previsto che la GU sia posta in vendita nei capoluoghi di provincia non oltre il giorno

successivo a quello in cui essa è pubblicata ma non ha previsto il decorso degli effetti da quel giorno.

2. Funzione di notorietà

La funzione di certezza non esclude quella di notorietà in particolar modo per le pubblicazioni di natura complessa

che comprendono : inserzioni nel foglio legale, operazioni divulgative locali, nella forma di affissioni e letture

pubbliche ecc.e subordinino l’entrata in vigore degli atti normativi all’effettuazione di tali attività.

La funzione di notorietà comunque può essere perseguita anche da pubblicazioni non complesse ad esempio

quando è previsto un lasso di tempo(vacatio legis) prima che l’entrata in vigore degli atti normativi produca effetti

in modo da permetterne la conoscibilità a tutti i destinatari anche nelle zone più remote.

Quindi è ragionevole ritenere che l’effettiva diffusione degli esemplari del foglio legale sia da ritenere

presupposto dell’entrata in vigore.

Dunque se i testi normativi risultassero assolutamente inconoscibili ( causa eventi bellici o calamitosi) dovrebbe

riconoscersi la legittima incolpevole ignoranza .

Le pubblicazioni con funzione di notorietà oltre a realizzare una garanzia individuale estendono tale garanzia

anche ai soggetti che possono essere interessati dalle prime attività applicative di ogni nuova norma.

RAPPORTI TRA PUBBLICAZIONE E PROCEDIMENTO LEGISLATIVO 4


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

5

PESO

404.11 KB

AUTORE

anita K

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Diritto costituzionale, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente "Lezioni di diritto costituzionale" scritto da D'Atena. Gli argomenti analizzati sono: le pubblicazioni normative, i mezzi di comunicazione per la loro diffusione (pubblicità normativa), le notificazioni, le pubblicazioni (pubblicazioni di fatto e pubblicazioni giuridicamente rilevanti).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher anita K di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto costituzionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Pirozzi Luca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto costituzionale

Riassunto esame Diritto costituzionale, prof. D'Atena, libro consigliato Lezioni di Diritto costituzionale, Crisafulli
Appunto
Diritto costituzionale - appunti
Appunto
Riassunto esame Diritto Costituzionale, prof. D'Atena, libro consigliato Lezioni di Diritto Costituzionale, Crisafulli
Appunto
Lezioni di diritto costituzionale, Crisafulli - Appunti
Appunto