Che materia stai cercando?

Diritto commerciale - una S.r.l.

Appunti di Diritto commerciale per l'esame del professor Mucciarelli sulla S.r.l. Gli argomenti che vengono trattati sono i seguenti: la divisione del capitale in quote: il divieto di emettere azioni, il divieto di offerta al pubblico delle quote, la costituzione e la struttura finanziaria di una S.r.l.

Esame di Diritto commerciale docente Prof. F. Mucciarelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Amministrazione e controllo

Gli amministratori

diversa previsione statuaria resta tuttavia ferma la regola che l’amministrazione è affidata a

In mancanza di

uno o più soci, nominati con decisione dei soci, che restano in carica a tempo indeterminato. Quando

l’amministrazione è affidata a più persone queste costituiscono il consiglio di amministrazione. anche se

l’adozione del metodo collegiale è inderogabile.

Collegio sindacale

L’atto costitutivo può prevedere la nomina di un collegio sindacale o di un revisore determinandone

competenze e poteri. Nella società a responsabilità limitata la nomina del collegio sindacale è però

obbligatoria solo se il capitale non è inferiore a quello minimo stabilito per la società per azioni(120000euro)

o se non ricorrono le condizioni stabilite per la redazione del bilancio di esercizio in forma abbreviata.

Riparto di competenze tra soci e amm.ri

COMPETENZE NECESSARIE DEI SOCI:

 Approvazione bilancio, distribuzione utili

 Nomina/revoca (se prevista)

 Nomina/revoca sindaci

 Modifiche atto costitutivo

 modifica dell’oggetto sociale o rilevante modifica dei

Operazioni che comportano una sostanziale

diritti dei soci

 Materie riservate dall’atto costitutivo

 Quando lo richiedono tanti soci pari a 1/3 del capitale;

 Materie sottoposte dagli amministratori

Potere e ruolo degli amm.ri

disposizione dell’atto costitutivo, l’amministrazione

Salvo diversa è affidata a uno o più soci.

Decisioni dei soci

Modelli decisionali alternativi

 Assemblea

 ConvocazioneAtto costitutivo può escludere la rappresentanza

 Quorum costitutivo: metà capitale

 Quorum deliberativo

 Maggioranza assoluta dei presenti

 Modifiche atto costitutivo + delibere cha cambiano oggetto sociale o diritti soci:

maggioranza assoluta del capitale

 “Referendum”

 Consultazione scritta o consenso espresso per iscritto

 Maggioranza assoluta del capitale (art. 2479, comma 6, c.c.)

Invalidità

 Annullabilità

 Violazione di legge o atto costitutivo + conflitto d’interessi

 Legittimati: soci non assenzienti, amministratori, sindaci entro 90 giorni da iscrizione nel

libro decisioni soci

 Tribunale può assegnare termine di 180 g. per nuova delibera priva del vizio

 Nullità

 Oggetto impossibile o illecito e assenza assoluta di informazione

 Legittimati: chiunque abbia interesse entro 3 anni (imprescrittibile azione di nullità per

oggetto sociale impossibile o illecito)

Amministrazione

 Modello di default (legale)

 Amministratori sono uno o più soci

 Amministratori nominati dai soci

 Consiglio di amministrazione e “collegialità” (se ci sono più di un amministratore)

 Amministrazione disgiunta (come società di persone)

 Amministrazione congiunta (come società di persone)

[N.B. l’assemblea non è necessaria. L’atto costitutivo può cambiare i meccanismi, può decidere un meto

diverso dall’assemblea]

Rappresentanza: stesse regole della S.p.a

Conflitto d’interessi

Se l’atto esterno non preceduto da una deliberazione del cda, il contratto viene concluso dal rappresentante

che ne ha i poteri, dall’amministratore unico o in regime di amministrazione plurima disgiuntiva, senza

l’annullamento del contratto. La prescrizione è di 5

previa delibera del cda. La società può agire per chiedere

anni. Se il vizio era conosciuto

Se l’atto l’atto vincola la società, salvo impugnazione della delibera per:

era preceduto da delibera del cda,

conflitto di interessi di uno degli amministratori che hanno partecipato alla delibera e votato, voto

determinante dell’amministratore in conflitto (c.d. “prova di resistenza”), danno patrimoniale alla società

Termine per l’impugnazione: 90 giorni dalla delibera

Soggetti legittimati: altri amministratori (e sindaci se nominati)

Sorte dell’atto di esecuzione: annullabile solo se il terzo non era in “buona fede” (la buona fede si presume:

spetta alla società provare la mala fede)

CONTROLLO SULLA GESTIONE DEGLI AMM.RI E POTERE DEI SOCI

I soci non amministratori hanno diritto (individualmente) di avere notizia dagli amministratori sullo

i libri sociali e i documenti relativi all’amministrazione, anche

svolgimento degli affari sociali consultare

tramite professionisti di loro fiducia.

solo per le s.r.l. di dimensioni maggiori (capitale almeno 120.000 € oppure

Il Collegio sindacale obbligatorio

requisiti ex 2435 bis per bilancio in forma semplificata), mentre diventa facoltativo in tutti gli altri casi,

dove però l’atto costitutivi può nominare un collegio sindacale e un revisore.

La responsabilità degli amministratori è verso la società, in questo caso singoli soci possono promuovere

l’azione di responsabilità individualmente e verso i terzi e i soci (come terzi). Mentre la responsabilità del

socio “di controllo” è solidale con gli amministratori e i soci che hanno intenzionalmente deciso o

autorizzato il compimento di atti dannosi per la società, i soci o i terzi.

MODIFICHE ATTO COSTITUTIVO

La competenza è dell’ assemblea ed il procedimento è come per le s.p.a. L’ aumento del capitale è delegabile

a amministratori da atto, solo se conferimenti interamente versati

 Aumento di capitale a pagamento

 esclusione del diritto d’opzione): decisione atto costitutivo +

Offerta delle quote a terzi (i.e.:

diritto di recesso (tranne in caso di perdita capitale inferiore a minimo legale)

 Aumento di capitale gratuito

 Imputazione di riserve a capitale

 Quote di partecipazione restano immutate

Riduzione del capitale

 Riduzione volontaria

 Rimborso soci o liberazione conferimenti

 Esecuzione: 90 g. dopo iscrizione delibera in R.I. senza opposizione creditori

 Opposizione creditori: il tribunale acconsente a riduzione se non c’è pericolo o società

deposita garanzia

 Riduzione per perdite

 Riduzione oltre 1/3 per perdite: convocazione assemblea senza indugio per opportuni

provvedimenti


PAGINE

5

PESO

291.80 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia aziendale
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher birillo44 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto commerciale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Mucciarelli Federico M..

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto commerciale

Riassunto esame Diritto commerciale, prof. Mucciarelli
Appunto
Appunti di Diritto Commerciale, prof. Mucciarelli
Appunto
Diritto Commerciale - la società di persone
Appunto
Diritto Commerciale
Appunto