Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

determinate connotazioni, puo acquisire idoneità (ance se non da sola) a

caratterizzare il tipo: cio avviene nel contr di lavoro subordinato ove la prest del

lavoratore deve essere connotata dalla sufficienza e proporzionalita. Spesso la

controprestazione non puo che essere in denaro (ciò emerge quando il codice per

designarla adotta il termine ‘prezzo o corrispettivo in denaro’- anche i termini premio

e provvigione riconducono a prest in danaro. ) Allorche la controprestaz deve essere

necessariamente in denaro essa incide sulla caratterizzazione del tipo contrattuale

sia rispetto ai tipi nei quali la controprestazione non puo consistere in una somma di

denaro(permuta= reciproco trasf di cose) sia rispetto a quelli in cui le prest sono di

diversa natura.

Controprestazioni di altra natura (cioè con corrispettivo diverso dal denaro)

Es. il termine retribuzione inteso anche come ‘provvigione- partecipaz a utili – prest in

natura’

Es. il termine corrispettivo (locazione , trasporto, contratto d opera)

Es. compenso (nel caso di attivita autonoma)

Non sempre i contratti a prest corrispettive sono caratterizzati dalla natura di una

prestazione o di entrambe, quindi la caratterizzazione va cercata altrove .E’ il caso del

contratto di società in cui i conferimenti dei soci possono consistere nelle prestazioni

di piu varia natura (beni e servizi) che è caratterizzato dal modo in cui le prestazioni

sono collegate e dalla funzione cui sono destinate (esercizio in comune di una attivita

economica allo scopo di dividerne gli utili)

Schemi contrattuali ristretti ed ampi

schemi ristretti = se la prestaz. è puntualmente individuata perché consiste in una

somma di denaro o perchè è identica alla prestazione (permuta e conto corrente)

schemi ampi = società, transazione, locazione , trasporto, contratto d opera, mandato

contratto lavoro subordinato.

CLASSIFICAZIONI NELL AMBITO DEI TIPI LEGALI.

Partizioni di ampia portata si possono ipotizzare se si prescinde dalle connotazioni

specifiche delle singole prestazioni

Contratti unilaterali e biletarali a seconda che la prestazione sia a carico di una sola

delle parti o di entrambe.

Contratti con prestazioni corrispettive e non la corrispettività connota la parte piu

cospicua dei contratti tipici (ampia normativa nel codice). Sono a prestazioni

corrispettive i contratti bilaterali nei quali la prestazione dell una e dell altra parte

sono legate da un nesso di interdipendenza.

Equivalenza oggettiva perche tale nesso si configuri non occorre che vi sia

equivalenza oggettiva tra le prestazioni. (cio emerge dalla disciplina dettata per

contra a prest corrisp che demanda alle parti, che possono avvalersi anche della

arbitrio di un terzo, di fissare la misura dello scambio (è previsto l intervento giudice

solo in caso di mancata determinazione dei contraenti. )

L iniziale sproporzione oggettiva tra le prestazioni non provoca reazioni da parte dell

ordinamento a meno che non assuma dimensioni elevate perche :

- supera il quarto /la meta / è iniqua

- si ha la rescissione se alla sproporzione oggettiva si accompagnano turbative quali

stato di pericolo o stato di bisogno di una delle parti (con conoscenza e

approfittamento dell altra parte)

(risoluzione del contratto per eccessiva onerosita sopravvenuta non ha riguardo alla

sproporzione oggettiva, dato che questa ultima poteva mancare fin dall inizio. )

Pertanto l equivalenza oggettiva non puo caratterizzare i contratti a prest

corrispettive (es, onere che in donazione modale supera il valore della cosa donata)

Equivalenza soggettiva nemmeno questa vale a caratterizzare i contr a prest

corrispettive (anzi vale in contrario, cioe le parti spesse sono indotte al contratto

perche convinte di fare un affare, cioe che la propria prest abbia valore maggiore di

quella data in cambio).

Intento di operare un scambio è questo che connota i contratti a prets corrispettive

(cioe l intento delle parti di realizzare l assetto di interessi attraverso lo scambio di

prestazioni)

Contratti neutri è il caso opposto : sono quelli con prest a carico di entrambe le

parti ma non corrispettive , quindi non con intento di realizzare lo scambio.

Mandato mutuo (onerosi) deposito(gratuito) fideiussione: neutri – sotto profilo

onerosità , gratuita.-

Sottotipi: deposito oneroso, mandato gratuito.

Tre categorie di contratti in relazione alla corrispettività:

-prestazioni corrispettive

- prestazioni non corrispettive o con un'unica prestazione

-neutri rispetto alla corrispettività

Ulteriori classificazioni dei contratti ci si basa sulla natura della prestazione –unica

o caratterizzante.(accorpamenti trasversali)

1) contratti caratterizzati dal trasferimento di un bene o di un diritto sullo

stesso(c.d. contratti di alienazione :vendita, permuta, mutuo etc) vs contratti

caratterizzati dal trasferimento del godimento sul bene (locazione con suo

sottotipo affitto, comodato)

2) contratti caratterizzati da prestazione di opere o servizi( appalto, contartto d

opera, contratto di lavoro subordinato, spedizione, trasporto, etc)

3) contratti caratterizzati dalla generica finalita di garanzia (anticresi,

fideiussione, cessione di beni a creditori)

4) contratti che vengono raggruppati non in base alla natura della prestazione ma

alla qualità di uno dei soggetti (es. banca nei contr bancari)

CONTRATTI ATIPICI

Contratti tipici e atipici le figure regolate nel codice civile o in leggi speciali non

possono esaurire al grande varieta di assetti contrattuali che i singoli possono

creare, non solo: non possono neanche abbracciare tutte le figure contrattuali che

maggiormente ricorrono nella pratica .

con il passare del tempo le trasformazioni sociali ed economiche hanno fatto si che

venisse ampliato l elenco dei contratti non normativamente disciplinati ma diffusi

nella pratica. Di qui l esigenza di prospettare in maniera piu articolata la

distinzione tra contratti normativamente disciplinati e quelli che non lo sono.

Contratti nominati e innominati inizialmente tale distinzione trovava la sua ragion

d essere proprio nella presenza o mancanza di specifica disciplina normativa. Poi è

giunta la tendenza a prospettare la contrapposizione in termini di contratti tipici e

atipici.

Contratti socialmente tipici sono quegli schemi contrattuali diffusi che, pur

essendo atipici, sono connotati da tipicità sociale. Sono una sottocategoria dei

contratti atipici. Punti di contatto e divergenza tra contratti tipici e

(socialmente?)atipici:

1 l autonomia dei contraenti è molto simile a quella dei contratti normativamente

tipici. (i contraenti non possono infatti inserire clausole che li snaturino.)

2 l assetto di interessi è ottenuto con il ricorso a regole pattizie standardizzate

La normativa applicabile la distinzione tra contratti normativamente tipici e

atipici serve a individuare la normativa applicabile alla fattispecie concreta

poiche :

tipici=si applica oltre la normativa generale sui contratti, quella del tipo cui

appartengono.

Atipici=si applica solo la normativa generale sui contratti.

Vi è quindi, piu che un salto, una graduazione sul piano della normativa applicabile.

La finalita di tale distinzione è:

-individuare la normativa applicabile

-individuare la causa, cioè il diverso atteggiarsi del contenuto del contratto , che

nei contratti tipici è conforme a uno schema tipico (divesam che in atipici).

CONTRATTI MISTI

Contratti misti sono quelli in cui la causa è il risultato della combinazione di elementi

propri di una pluralita di contratti nominati.

Disciplina tre orientamenti si condividono il campo

- quello che vuole applicare in via diretta la normativa propria del tipo i cui

elementi risultino prevalenti nella mistione (teoria della mistione)

quello che fa richiamo alle norme dei tipi contrattuali solo in via analogica

- (teoria della applicazione analogica)

quello che vorrebbe applicare direttamente le norme dei tipi i cui elementi

- concorrono a configurare il contratto concreto (teoria della combinazione)

collocazione sistematica la soluzione del problema di questi contratti dipende dalla

loro collocazione sistematica :

APPLICAZIONE DIRETTA SUPPONE L INQUADRADABILITA DEL CONTRATTO CONCRETO

- IN QUELLO SCHEMA TIPICO.

APPLICAZIONE ANALOGICA SUPPONE CHE NON SIA POSSIBILE INQUADRARE LA

- FATTISPECIE CONCRETA IN UNO SCHEMA TIPICO E CHE E CHE PERTANTO CI SI TROVI

DI FRONTE A CONTRASTTO INNOMINATO.

ALL APPLICAZIONE DIRETTA AE COMBINATA SI PUO GIUNGERE SI PUO GUNGERE SOLE

- SE I CONTR SIANO CONFIGURATI COME CATEGORIA AUTONOMA.

Mistione unilaterali e bilaterali Teoria dell assorbimento non idonea a disciplinare

i casi maggiormente significativi di mistione: nelle mistioni unilaterali quando non è

possibile individuare una prestazione principale/nelle mistioni bilaterali essendo a

prest corrisp deve escludersi che una delle prest scambiate possa essere

prevalente rispetto alla altra. Alternativa all assorbimento puo essere solo l

applicazione analogica. A conseguenza diversa conduce la cd teoria della

combinazione che delinea una disciplina che si distingue sia da quella propria dei

contratti nominati che da quella dei contratti innominati. Tale teoria muove dall

assunto , non condivisibile, che gli effetti giuridici non siano dettati con riguardo

alla funzione del contratto ma con riferimento ai singoli elementi della fattispecie

(percio anche quando l elemento si ritrovi in diversi combinazione l efffeto

giuridico continua a

prodursi) ?????????????????????????????????????????????????????????????????

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????

???????? NON SI CAPISCE!

CONTRATTI COMPLESSI E COLLEGATI

Combinazione dei tipi Talvolta la fattispecie concreta prospetta una combinazione

di tipi contrattuali

Pluralita di tipi e unicità di funzioni si ravvisa in tali casi collegamenti di piu

contratti , distinti ma unilateralmente o bilateralmente dipendenti, e si deduce l

incidenza delle vicende di un contratto di un contratto sugli altri. Alla pluralita di

tipi non corrisponde necessariamente la pluralita di contratti. Ex cod. civ. le parti

hanno grande liberta di modellare gli assetti contrattuali. Liberta che puo

ricomprendere anche la possibilita di concludere contratti nei quali si combinino , in

un assetto di interessi complesso, ma unitario, gli assetti propri di piu tipi legali.

Contratti complessi e misti il contratto unico a struttura complessa cosi

individuato ben si distingue da quello misto in quanto in esso si combinano

integralmente le componenti di piu schemi tipici, mentre nel contr misto la

combinazione ha luogo solo tra alcune delle componenti di schemi tipici(di solito

quelle che li caratterizzano)

Contr misto = le particolarità della fattispecie la rendono inquadrabile

contemporaneamente in due schemi tipici con concorso della disciplina dettata per

l uno e per l'altro.

Contr struttura complessa = le caratteristiche della fattispecie fanno si che essa

non possa trovare inquadramento in un solo schema tipico ma trovi compiuta

rispondenza in una pluralita di schemi con conseguente applicazione delle norme per

gli stessi dettate.

Contratti collegati. In tal caso l ambito va ristretto ai casi nei queli la

combinazione tra tipi contrattuali non abbia carattere di essenzialità ma svolga una

funzione accessoria , percio non è possibile configurare un assetto di interessi

inscindibilmente unitario.

Collegamento volontario in tal caso il rapporto tra i contratti collegati puo

assumere rilevanza varia a seconda delle modalità con cui il collegamento è attuato

e delle finalita con esso perseguite, ma non sembra possa incidere sino al punto che

l inattuazione di uno dei contratti coinvolga l'altro(perche non riguarda i casi in cui

l assetto di interessi è uinitario e inscindibile)

Collegamento legale discorso diverso per i casi in cui il collegamento è posto dalla

legge. (es. contr preliminare e definitivo)

CONTRATTI INDIRETTI E CONTRATTI FIDUCIARI

Negozio indiretto un assetto complesso può anche conseguire dal collegamento tra la

funzione tipica di un contratto ed una pattuizione integrativa (inserita nel contenuto

del contratto o esterna allo stesso).

Per la dottrina è caratterizzato dall’impiego del negozio per uno scopo ulteriore

rispetto a quello tipico. (figura controversa)??

Negozio fiduciario la pattuizione non è rivolta ad integrare l assetto di interessi ma a

limitarlo-la fiducia trova il suo campo di operatività tradizionale nei contratti

traslativi della proprietà o di altri diritti reali.

Finalità in passato e ancora oggi lo strumento è utilizzato

fiducia cum amico)

o per sottrarre beni ad azioni esecutive di terzi ( interposizione reale)

o per operare in maniera coperta attraverso altri ( fiducia cum creditore)

o per costituire una garanzia particolarmente efficace (

L operazione che col negozio fiduciario si ottiene è connotata dall eccedenza dello

strumento adottato (contr concluso) rispetto allo scopo perseguito.

Eccedenza che le parti mirano a contenere con un patto, esterno al contratto ma allo

stesso collegato , con il quale si impone al fiduciario di amministrare il bene e di

trasmettere o ritrasmettere la proprietà dello stesso o di versare il prezzo nell

ipotesi fosse prevista e sia stata attuata la vendita del bene da parte del fiduciario.

Fiducia e negozio indiretto diversamente dal negozio indiretto il patto collegato non

integra assetto di interessi ma ne riduce portata. Non entra a far parte del contenuto

del contratto quindi non ne modifica la funzione ma attraverso l imposizione ad una

delle parti, di obblighi non opponibili vs terzi, tende a realizzare assetto di interessi

da quello che tipicamente consegue al contr adottato.

Fiducia e simulazione la fiducia presenta punti di contatto con la simulazione per

quanto tocca la finalita perseguita che è la stessa sia nell interposizione fittizia che

reale. Si differenzia dalla simulazione perchè in tal caso i contraenti perseguono la

funzione del negozio adottato anche se intendono realizzare un assetto di interessi

piu limitato rispetto a quello che dovrebbero conseguire

La categoria i dubbi sulla possibilità di costruire i negozi fiduciari come categoria

giuridica sono molti. Preclusa la rilevanza giuridica al patto fiduciario /se riguarda

contr traslativi di dir reali/per principio numero chiuso dei dir reali. (con il patto

fiduciario si configurerebbe una proprietà temporanea e tale cosa cozza con principio

proprio del dir propr – perpetuità).se il patto fiduciario non riguarda contr trasl di dir

reali il patto ha efficacia vincolante.

Fiducia legale la problematica non si ha nella cd fiducia legale che ricomprende figure

normativamente disciplinate ( .)

DIVERSI ART

LICEITA E MERITEVOLEZZA DELLA PRESTAZIONE

Liceita e meritevolezza della funzione (astratta) di un contratto il problema non

sorge se il contratto risulta applicabile in un determinato schema contemplato e

disciplinato dal legislatore

Funzione concreta il problema si pone invece in questo caso, vale a dire l asseto di

interessi che quel contratto appare atto a realizzare.

Contratto in frode alla legge il richiamo alla funz concreta del contratto è fatta per

spiegare il contratto con causa illecita in frode alla legge.

Patto commissorio un caso di contratto in frode alla legge si configura allorché le

parti stipulino una vendita con patto di riscatto per aggirare il divieto del patto

commissorio. L’aggiramento del divieto , attraverso l inserimento di un patto

formalmente legittimo perche espressamente contemplato e disciplinato nel cod civ ,

si realizza indicando quale prezzo l ammontare del mutuo oltre accessori e interessi e

attribuendo al debitore venditore il potere di riavere la proprietà della cosa

restituendo la somma. Qui il risultato del contratto è solo simile a quello vietato

perche viene posta in essere , attraverso l immediato trasferimento della proprietà

del bene , una situazione diversa da quella contemplata nel patto commissorio –( ove il

trasf della proprietà deve aver luogo solo in caso di inadempimento).

Se il contr non è inquadrato in uno schema gia previsto dal legislatore non per questo

gli si potra negare tutela (nostro ordinamento si ispira , in tema di contratti , a un

principio di liberta ). No tutela a contr la cui funzione contrasti con norme

imperative , ordine pubblico, buon costume.

Controllo sulla meritevolezza il contratto , non solo deve essere lecito , ma anche

meritevole di tutela .

Valutazione di meritevolezza =è una val in positivo , cioe la valutazione della finalita

perseguita come finalita apprezzabile dall ordinamento giuridico.

Valutazione di liceita =val in negativo, cioe valutazione delle esistenza o meno di un

contrasto tar la finalita propria del contratto e norme imperative, ordine pubblico,

buon costume .

La previsione attenzione : meritevole di tutela non vuol dire che il contratto debba

realizzare finalita pubbliche(altrimenti contrasto con autonomia privata)

La valutazione di meritevolezza ha la finalita ben diversa di escludere dalla tutela

espressioni di autonomia privata che mirino a risultare palesemente futili , privi di

rilievo. Ordinam presta tutela a esercizio dell autonomia privata perche mira a

favorire la composizione pacifica dei conflitti di interessi tra privati, al fine di evitare

turbative sociali Causa in astratto e causa in concreto .

Mancanza e violenza della causa.

Causa in concreto designa la funzione che un determinato contratto appare idoneo

a realizzare. Ciò porta a attribuire rilevanza al concreto assetto di interessi

divisato dai contraenti.

E risoluzione del contratto il richiamo alla funzione concreta consente di leggere

in chiave di causa istituti giuridici(ris per inad, imposs sopr prest, eccessiva oner

sopr prest, ) dettati con riguardo a vicende attinenti al realizzarsi o meno del

programma contrattuale . non sempre assetto di interessi si realizza subito. Talora

con stipula del contr la realizzazione è solo programmata e dipende da successivi

comportamenti delle parti. È questo il caso dei contr con prest continuate nel

tempo o differite , riguardo alle quali si pone il problema della rilevanza di eventi il

cui sopravvenire incida sulla realizzazione del contratto .

Nei contratti a prest corrisp le due prest sono collegate in modo tale che nella

visione dei contraenti l una prestazione trova la sua ragion d essere nella altra.

In tali contr quando la realizzazione dell assetto di interessi sia postergata

rispetto alla conclusione è puo accadere che una delle prestazioni non sia attuata.

In tal caso, qualunque sia la ragione, cio fa siche venga meno la ragion d essere

della altra. Lo stesso se, pur rimanendo materialmente possibile, eventi incisivi e

rilevanti la rendano la rendano eccessivamente onerosa creando una grave

sproporzione tra questa e l altra. In tali casi la funzione di scambio non si realizza

riguarda turbative che incidono

o è pregiudicata. RIMEDIO: RISOLUZIONE –

sulla realizzazione del programma negoziale – che

(diverso da RESCISSIONE

opera nel caso di turbative nel procedimento di formazione della volontà )

INADEMPIMENTO

Inadempimento e risoluzione se la prestazione è possibile ma la parte che è tenuta ad

eseguirla non la attua, si ha inadempimento. L ‘inadempimento giustifica lo scioglimento

del vincolo contrattuale attraverso lo strumento della RISOLUZIONE solo quando la

mancata attuazione della prestazione faccia venir meno la ragione della prestaz della

altra parte. Non sempre è cosi: spesso dal contratto discendono per le parti obblighi

di eseguire una pluralita di prestaz talune delle quali hanno natura accessoria rispetto

alle parti: se inadempimento riguarda una prest accessoria (es. confez. Di un Gioiello

in astuccio di qualità inferiore) la mancata esecuzione di questa non incide in maniera

determinante sul nesso di corrispettività tra le prest

Gravita dell ‘inadempimento (in relazione all interesse che la parte aveva a ricevere

la prest), in tal caso si puo risolvere il contratto.

Clausola risolutiva espressa le parti possono –ex art. 1456 - inserire una clausola

risolutiva espressa , cioe prevedere che a inadempimento consegua la risoluzione.

Non qualsiasi inadempimento da luogo a risoluzione ma solo nel caso di obbligazionio

specificatamente individuate (una o piu). La ratio della norma è quindi ispirata all

intento di garantire che i contraenti abbiano soppesato l importanza delle obbligazioni

al cui inadempimento ricollegano la risoluzione del contratto . tale finalita si realizza

se la clausola contempli uno o piu obbl determinate non quando faccia generico riferim

a tutte le obl nascenti dal contr (altrimenti sembrerebbe piu un mezzo di pressione all

adempimento che una valutazione dell importanza dell inadempimento)

Eccezione di inadempimento a fronte dell inadempimento dell altra parte , la parte

che lo subisce, oltre allo strumento della risoluzione del contratto ha la possibilita-

salvo contraria pattuizione- di rifiutare l esecuzione della propria prestazione

avvalendosi dell eccezione di inadempimento.(art 1460)-strum utilizzabile quando la

prest debba essere eseguita contestualmente all altra o dopo l altra.

Inadempimento reciproco orientamento prevalente nega tale possibilita tendendo a

decidere i casi nei quali entrambe le parti chiedono la risoluzione del contr per

inadempimento( valutando comportamenti delle parti per poi decidere su quale parte

far ricadere l inadempimento atto a giustificare la risoluzione del contr )

Chi dovendo eseguire per primo la prestaz, ha fondati motivi per ritenere che l altra

parte non eseguira la propria non potra fare ricorso a risoluz per inadempim ne

avvalersi di eccezione di inadempimento ( dato che entrambi i rimedi suppongono che

inadempim vi sia gia stato, e non operano quando vi sia solo pericolo (o certezza) di

inadempimento

Mutamento delle condizioni patrimoniali art 1461 consente a ciascun contraente di

sospendere l esecuzione delle propria prest se le condiz patrimoniali della altra parte

sono divenute tali da porre in pericolo il conseguimento della controprestazione ,

salvo che sia prestata idonea garanzia. Sospensione non si puo attuare se pericolo

dipende da

____ mera cattività dell obbligato

____ cond patrim sussistenti gia al momento conclusione del contratto.

Questo perche:

il debitore risponde delle obbligazioni assunte con tutti i suoi beni presenti e

- futuri. Se inadempimento non dipende da condizioni economiche dell obbligato la

parte che lo subisce potra promuovere con successo l espropriazione forzata

dei beni dell ’ inadempiente (perciò la previa esecuzione della prestazione non

presenta rischi)

se invece pericolo di inadempimento dipende da situazione patrimoniale dell

- obbligato sussistente gia al momento di conclusione del contratto , e la parte

ne era a conoscenza, quest ’ ultima stipulando malgrado ciò il contratto, se ne è

accollato il rischio.

Esecuzione in forma specifica (se questa è possibile) e espropriazione forzata

dei beni del debitore inadempiente In alternativa a risoluzione ed a eccezione di

inadempimento.

Scelta tra adempimento e risoluzione :

è reversibile nel caso che si chieda l adempimento (si puo richiedere la risoluzione

anche quando si è richiesto l adempimento)

è definitiva nel caso che si chieda la risoluzione (non si puo chiedere l adempimento

se si è richiesta la risoluzione)

in ogni caso è sempre fatto il diritto a richiedere il risarcimento del danno

Adempimento successivo (alla proposizione della domanda) ha efficacia

liberatoria.

E protarsi dell inadempimento il divieto di adempimento tardivo è dettato è

dettato per il periodo posteriore alla proposizione della domanda di risoluzione .

Sino a tale data l inadempiente ha diritto di adempier (escludendo alla altra parte

la possibilita di ottenere la risoluzione del contratto)

Quindi prima della proposizione della domanda di risoluzione l adempimento tardivo

non è vietato. Cio non comporta l obbligo per la parte per chi ha subito l

inadempimento di accettare l adempimento tardivo (sottraendosi cosi la possibilita di

agire per la risoluzione) Percio anche prima della domanda di risoluzione il creditore

puo rifiutare la adempimento tardivo (se il ritardo nell’ adempimento sia tale da

giustificare la risoluzione)

Risoluzione giudiziale di solito la risoluzione del contr si consegue attraverso un

giudizio.

Risoluzione di diritto si puo richiedere l adempimento entro un congruo termine

dichiarando che in mancanza il contratto sarà risolto (diffida ad adempiere)

In tal caso se l intimato non adempie entro il termine , il contratto è risolto di diritto

(senza necessita di pronuncia giudiziale).

Termine essenziale la risoluzione opera di diritto anche nel caso in cui la prestazione

no sia stata attuata entro il termine essenziale previsto, a meno che la parte

interessata non comunichi all altra di volere l esecuzione tardiva.

E clausola risolutiva espressa è un altro strumento per evitare la via giudiziale . in tal

caso la risoluzione opera di diritto.

Nb. Eventi successivi all’ inadempimento possono rendere non essenziale un termine

che prima lo era(es. nave)

IMPOSSIBILITA ‘ SOPRAVVENUTA DELLA PRESTAZIONE

Impossibilita sopravvenuta della prestazione Se una delle prestazioni diventi

oggettivamente oggettivamente e definitivamente impossibile per causa non

imputabile al debitore , la parte che era tenuta ad eseguirla è liberata perche la sua

perche la sua obbligazione si estingue , l altra parte a sua volta, pur essendo in grado

di eseguirla vede venir meno la giustificazione di questa (controprest). La risoluzione

ha luogo di diritto.

Impossibilita temporanea e impossibilita parziale

-impossibilita temporanea- esonera il debitore solo da responsabilità per il ritardo

nell adempimento, a meno che non perduri.

-impossibilita parziale- va eseguita nella misura in cui è possibile con corrispondente

riduzione della controprestazione , a meno che l altra parte non receda perchè non ha

interesse apprezzabile all’adempimento parziale.

Nei contratti di durata qualche difficoltà nei contr a prestaz periodiche o

continuative (vedi es. del lavoratorecon condanna carcerazione )

Rischio per il perimento della cosa contratti traslativi o costitutivi(il diritto si

trasferisce o costituisce per effetto del consenso): art 1465 non c è effetto

liberatorio per l acquirente al perimento della cosa se la cosa non gli sia stata

consegnata . lo libera invece se il trasferimento era sottoposto a cond sospens e l

impossibilita è sopravvenuta prima che si verifichi la condizione …………

ECCESSIVA ONEROSITA SOPRAVVENUTA DELLA PRESTAZIONE

Eccessiva onerosità della prestazione nei contr a prest corrisp , a esecuzione

continuata , periodica o differita , la sopravvenuta eccessiva onerosità della

prestazione di una delle parti la legittima a chiedere la risoluzione del contratto se

dipenda dal verificarsi di avvenimenti straordinari o imprevedibili.

Evento straordinario= quando è eccezionale

Evento imprevedibile= quando non è dato rappresentarsene l accadere alla stregua

della comune capacita di previsione.(non sempre l evento straordinario è anche

prevedibile.es guerra)

Risoluzione in caso di rischi non calcolabili (al momento conclusione contratto)perche

dipendenti da eventi straordinari e imprevedibili.

Incidenza dell evento sull equilibrio delle prestazioni gli eventi straordinari e

imprevedibili giustificano la risoluzione del contratto solo se la modifica dell equlibrio

delle prestazioni risulti molto incisiva, rendendo la prestazione di una delle parti

eccessivamente onerosa.

E alea normale art 1467 esclude la risoluzione nell ipotesi che la sopravvenuta

onerosità della prest rientri nell alea normale del contratto , cioe nella misura di

rischio che il contr concluso normalmente presenta. (misura spesso normativamente

fissata). Si risoluzione solo superi alea normale .

Contratti aleatori si intende invece che, nei contr aleatori, la cui funzione è

caratterizzata proprio dalla assunzione del rischio, l istituto della eccessiva onerosità

della prest non puo trovare ingresso.

Riconduzione a equita l altra parte puo evitare la risoluzione offrendo di modificare

equamente le condizioni del contr - cio vuol dire eliminare la eccessiva onerosità della

prest riconducendo lo squilibrio nell alea normale

Contratti con obblig per una sola parte riduzione a equita unico rimedio nel caso di

contr con obbl a carico di una sola delle parti. Qui l eccessiva onerosità sopravvenuta

va apprezzata (diversam da contr a prest corrisp) raffrontando l onerosità iniziale

della prest con l onerosità che la stessa prospetta al momento dell adempimento.

LA PRESUPPOSIZIONE

Presupposizione e funzione concreta del contratto la presupposizione ha riguardo a

circostanze il cui permanere o il cui sopravvenire sono dati per scontati dalle parti e

puo rendere inefficace il contratto se incida, turbandola, sulla funzione concreta dello

stesso es. quando nei contr a prest corrisp la circostanza presupposta abbia influito in

maniera decisiva nella fissazione dei termini dello scambio. (locazione di un balcone

per assitere a una cerimonia che poi non ha luogo).L ordinamento non interferisce sulla

determinazione della misura dello scambio(lasciata libera alle parti)a meno che non

risulti turbata da fattori che incidano fino a togliere al contratto l idoneità a

realizzare la funzione di scambio ( cio avviene anche quando le parti concordamente

abbiano fondato il loro apprezzamento su un presupposto che si riveli insussistente o


PAGINE

36

PESO

311.92 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Diritto Civile, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente I Contratti, Cautadella (capitolo 3). Gli argomenti sono: la forma del contratto (libera, vincolata, volontaria, ab sustantiam, ad probationem, scritta e per l’opponibilità), il principio di libertà della forma, l’attività di documentazione e documento, gli elementi del contratto e le loro classificazioni, gli elementi accidentali, la condizione termine modus.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeriadeltreste di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto civile e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Cautadella Antonino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto civile

Riassunto esame Diritto civile, prof. Alpa, libro consigliato La responsabilità civile
Appunto
Riassunto esame diritto civile 2, libro consigliato dal prof. Brutti: Nuovi orizzonti della responsabilità contrattuale, Nivarra
Appunto
Riassunto esame Diritto Civile, prof. Alpa, libro consigliato Casi di Diritto Contrattuale
Appunto
Riassunto esame Diritto civile I, prof. Alpa, libro consigliato Cultura delle regole, Alpa
Appunto