Che materia stai cercando?

Diritto amministrativo - i beni degli Enti pubblici Appunti scolastici Premium

Appunti per l'esame di Diritto amministrativo del professor Pugliese sulla parte relativa ai beni degli Eenti pubblici. Accanto ai beni pubblici sussistono anche beni appartenenti ad Enti pubblici soggetti alla normativa di carattere generale sulla proprietà privata (patrimonio disponibile degli Enti pubblici: mobiliare, fondiario... Vedi di più

Esame di Diritto amministrativo docente Prof. F. Pugliese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2. i beni immobili appartenenti allo Stato non conferiti nei fondi immobiliari possono essere

alienati.

3. cartolarizzazione: il ministro dell’economia e delle finanze può costituire o promuovere la

costituzione di più società a responsabilità limitata con capitale iniziale di 10.000 € aventi ad

oggetto esclusivo la realizzazione di una o più opere di cartolarizzazione dei proventi

(mediante l’emissione di titoli o l’assunzione di finanziamenti) derivanti dalla dismissione

del patrimonio immobiliare dello Stato e degli altri enti pubblici. All’atto della loro

costituzione queste società veicolo corrispondo allo Stato un prezzo iniziale, con riserva di

versare la differenza ad operazione completata. In sostanza a queste società veicolo sono

ceduti gli immobili, che sono acquistati con l’unico fine di rivenderli; esse pagano un prezzo

iniziale all’ente e ottengono un finanziamento attraverso prestiti obbligazionari o

l’emissione di titoli; i finanziatori versano una somma iniziale e man mano che gli immobili

vengono venduti, viene ad essi restituito il prezzo maggiorato di interessi. I beni pubblici, in

tal caso, sono dunque destinati a passare in mano dei privati.

Un fenomeno diverso è quello della privatizzazione dei beni che segue la privatizzazione del

soggetto originariamente titolare. Si è notato in dottrina che i beni così privatizzati, pur non potendo

più essere qualificati come pubblici nel senso tradizionale del termine, sono assoggettati ad un

regime, simile a quello dei beni pubblici, che si preoccupa di garantirne la destinazione e

l’asservimento alla soddisfazione di interessi pubblici. Essi d’altro canto, rimangono in mano a

soggetti che hanno forti connotazioni pubbliche.

DIRITTI DEMANIALI su cose altrui

Si tratta di diritti spettanti agli enti territoriali sui beni altrui quando i diritti stessi sono costituiti per

l’utilità di alcuno dei beni (demaniali) o per il conseguimento di fini di pubblico interesse

corrispondenti a quelli a cui servono i beni medesimi.

Si pensi al diritto di servitù gravante su un fondo privato al fine della realizzazione di un acquedotto

pubblico.

In ordine ai diritti gravanti su beni privati costituiti per il conseguimento di fini di pubblico interesse

corrispondenti a quelli cui servono i beni demaniali, va chiarito che essi non spettano a favore di tali

ultimi beni, bensì a favore della collettività, sicchè ogni membro di questa può chiederne tutela.

Tipici esempi di diritto d’uso pubblico sono quelli di visita dei beni privati di interesse storico e

quelli che attengono alle strade private (strade vicinali).

Rispetto ai diritti d’uso pubblico presentano profili di analogia gli usi civici: entrambe le categorie

sono beni collettivi, perché appartengono a collettività di abitanti; gli usi civici, tuttavia sono

assoggettati ad una particolare disciplina e possono gravare anche su beni pubblici. Si tratta infatti

di diritti di godimento e d’uso e anche di proprietà, spettanti alla collettività su terreni di proprietà di

comuni o di terzi, che hanno ad oggetto il pascolo, la pesca, la caccia, la raccolta della legna, dei

funghi e così via. Essi spettano ai membri delle collettività che ne fruiscono usi cives e non all’ente

rappresentativo della collettività. Gravano su beni immobili privati o su beni demaniali e sono

inalienabili.

L’USO DEI BENI PUBBLICI

- uso diretto: riservato al proprietario pubblico che lo impiega per lo svolgimento dei propri

compiti. L’amministrazione deve tutelare e utilizzare direttamente il bene;

- uso promiscuo: se il bene è in grado di soddisfare anche altre esigenze (strade militari:

difesa più circolazione);

- uso generale: interessi diversi da quelli che fanno capo al titolare del diritto dominicale

possono e debbono ottenere soddisfazione mediante l’uso del bene. In alcuni casi è

subordinato al pagamento di una somma (pedaggio autostradale). Concreta la titolarità di

diritti civici; 3


PAGINE

4

PESO

74.15 KB

AUTORE

nadia_87

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l'esame di Diritto amministrativo del professor Pugliese sulla parte relativa ai beni degli Eenti pubblici. Accanto ai beni pubblici sussistono anche beni appartenenti ad Enti pubblici soggetti alla normativa di carattere generale sulla proprietà privata (patrimonio disponibile degli Enti pubblici: mobiliare, fondiario ed edilizio).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher nadia_87 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto amministrativo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Pugliese Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto amministrativo

Manuale di diritto amministrativo, Casetta - Schemi
Appunto
Diritto amministrativo - processo (schema)
Appunto
Diritto amministrativo - Domande e risposte
Esercitazione
Diritto amministrativo - organizzazione Enti pubblici
Appunto