Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Per quel che riguarda la tradizionale figura del diritto soggettivo gli amministratori

hanno sottolineato il carattere assoluto della protezione che accorda all interesse

del suo titolare .

L ordinamento può proteggere l interesse individuale nei confronti

’ ’

dell ammnistrazione in qusto caso significa che non lo subordina agli interessi

’ ,

pubblici che devono istituzionalmente esser perseguiti Quell interesse è oltre i

. ’

limiti del potere assegnatole Per questo fattore possono dirsi pubblici

. .

Anche gli interessi di tali amministrazioni pur pubblici collettivi e superindividuali

ad un certo punto non possono piu prevalere su quelli dei soggetti privati ,

addirittura a loro subordinati . L INTERESSE LEGITTIMO

È una situazione giuridica soggettiva sostanziale che l ordinamento generale non

protegge rispetto agli interessi pubblici di cui demanda all Amministrazione la cura

’ ;

è protetta ugualmente sul piano sostanziale .

L interesse legittimo è una situazione sostanziale di vantaggio protetta

indirettamente solo se si riconosce il carattere giuridico .

Questa definizione è stata elaborata per costruire come una situazione giuridica

soggettiva l interesse individuale che può trovare tutela nella giurisdizione

amministrativa generale di legittimità .

Si analizza una distinzione abbastanza di interessi legittimi tra “oppositivi “ e

:

“pretensivi”

Per oppositivi vale in caso in cui un soggetto era titolare di una situazione giuridica

di vantaggio sacrificata da provvedimento contro il quale si oppone .

Per pretensivi un soggetto pretende di acquisire una situazione di vantaggio cui

non è titolare o aspira ad acquisirla .

LA RISARCIBILITA DELLA LESIONE DEGLI INTERESSI LEGITTIMI

Fino alla sentenza del la lesione non era risarcibile

500 99 .

Le pretese risarcitorie dovevano essere azionate di fronte al giudice civile ma

potevano esserlo solo dopo che l interessato aveva impugnato avanti al giudice

amminstrativo ottenendone l annullamento ex tunc

, ’ .

Con la legge comunitaria del la disposizione aveva confermato che i danni

142 1992

provocati dall amministrazione di violazione all impresa concorrente alla gara sono

’ ’

risarcibili .

A questo proposito il legislatore aveva ribadito che questa domanda risarcitoria

rimaneva nella giurisdizione del giudice ordinario aveva cioè mantenuto l onere

., ’

per l interessato di intentare due processi conservando a quello amministrativo il

’ ,

carattere pregiudiziale .

Con la legge del è stato devoluto alla giurisdizione del giudice

80 1998

amministrativo la controversia in materia dei servizi pubblici di edilizia e

urbanistica e di disporre anche attraverso la reintegrazione in forma specifica il

,

risarcimento del danno ingiusto .

La risarcibilità è possibile nelle sole ipotesi nelle quali dalla lesione dell interesse

legittimo consegue quella dell interesse al bene della vita al quale effettivamente si

collega e che risulti meritevole di tutela alla luce dell ordinamento positivo

’ .

Saltato da a

218 242 Cap Le amministrazioni come operatori giuridici

7: La soggettività delle amministrazioni:

sono strutture organizzative con il compito di perseguire con strumenti giuridici la

soddisfazione degli interessi della collettività esse sono necessariamente punti o

;

centri di riferimento di situazioni giuridiche soggettive .

I soggetti non dotati di personalità giuridica hanno nel panorama delle figure

soggettive pubbliche una importanza molto piu marcata di quanto non si rilevi

nell’ambito del diritto privato.

Nelle amministrazioni considerate come soggetti sono frequenti le figure

soggettive non personificate (cioè soggetti ma non persone);

nel panorama dei soggetti privati i soggetti non personificati sono le associazioni

non riconosciute ed i comitati.

L’elemento fondamentale che contraddistingue la persona giuridica è l’essere un

*centro di imputazione giuridica ossia il punto soggettivo di riferimento di atti e di

effetti giuridici. Nel settore pubblico ciò che conta è la presenza di questi centri di

imputazione dell’attività di cura degli interessi pubblici o meglio un *centro di

azione e di responsabilità .

Le amministrazioni dal punto di vista organizzativo appaiono come organismi , dal

punto di vista soggettivo appaiono come soggetti , *centri di imputazione di

attività giuridica. Nozione di imputazione

Le figure soggettive sono tali quando agiscono svolgono azione giuridica.

Restano strutturalmenti organismi , organizzazioni individualizzate e compiono

attività giuridica soltanto attraverso individui umani che imputano gli atti che loro

compiono alla figura soggettiva.

Le persone giuridiche sono incapaci di compiere atti ma sono viste come operatori

giuridici.

Art cc L atto giuridico compiuto da una persona fisica produce direttamente

1388 : ’

effetto nei confronti della persona giuridica .

L’imputazione di soli effetti e quella congiunta di atti ed effetti costituiscono

imputazioni formali.

L’ordinamento moderno nega che le persone giuridiche abbiano capacità di agire

ed afferma che esse posseggono capacità di imputazione giuridica di atti.

La persona giuridica diventa titolare di atti giuridici non perché sia capace di

compierli ma perché ad essa vengono attribuiti gli atti compiuti dai suoi organi.

Il rapporto organico come la rappresentanza , costituisce pertanto lo strumento

tecnico con il quale le persone giuridiche diventano titolari di atti giuridici.

Nel rapporto di rappresentanza si ha l’imputazione ad un soggetto rappresentante

dell’atto, e l’imputazione dell’effetto ad un altro soggetto rappresentato

Imputazione organica equivale ad imputazione alla persona giuridica di atti ed

effetti.

Nell’imputazione organica comprensiva dell’ imputazione dell’atto , i vizi relativi a

quest’ultimo sono riferibili alla persona giuridica, così come i danni causati

dall’atto.

Esiste il problema di imputazione alla persona giuridica dei meri fatti illeciti.

L’imputazione concerne tutti i comportamenti giuridicamente rilevanti leciti ed

illeciti purchè siano fatti umani.

A proposito dei fatti illeciti civili imputabili alle persone giuridiche, vigono le regole

generali 2049 –2054 cc. per tutte le persone giuridiche, ovvero regole speciali per

le persone giuridiche ovvero regole speciali per le persone giuridiche pubbliche

art 28 Cost. Tali regole non riguardano la figura dell’organo e con la nozione di

rapporto si imputazione organica.

L’organo è un centro operativo, strumento di imputazione di atti e fatti alla

persona giuridica ed ha una sua collocazione nella struttura organizzativa.

Da osservare che la distinzione tra organo e titolare dell’organo non da luogo ad

un doppio rapporto di imputazione

Il rapporto di imputazione corre necessariamente tra due termini, il centro

attivo che imputa e il centro passivo cui si imputa.

L’imputazione organica consiste nell’attribuire la titolarità di atti giuridici

materialmente riferibili ad una persona fisica avente qualità di organo ad una

persona giuridica.

Si può avere un imputazione giuridica a proposito di tutte le figure soggettive .

Le figure soggettive sono le organizzazioni aventi soggettività giuridica ossia le

organizzazioni che pur non essendo persone giuridiche sono considerate

dall’ordinamento secondo l’opinione piu diffusa, centri di imputazione di situazioni

giuridiche soggettive.

Figure soggettive sono intese a designare l’insieme dei soggetti o delle entità che

superano la soglia minima della soggettività,

gli Enti pubblici territoriali sotto il profilo sostanziale sono enti esponenziali

della collettività stanziata sul loro territorio ; esponenti di un gruppo in cui criterio

di coesione è dato dal luogo ove si svolge la vita dei suoi membri; realizzano il

collegamento con le rispettive collettività esponenziate secondo il principio

democratico.

Sul profilo funzionale gli enti esponenziali di collettività territoriali possono esser

diciplinati dal diritto positivo come enti con finalità e competenze delimitate. La

delimitazione delle competenze è legata alla pluralità degli enti territoriali sullo

stesso territorio e dal principio di ordinaria ripartizione dei compiti di rilievo

pubblicistico. Regione-provincia-comune.

Sotto il profilo giuridico formale gli enti territoriali ricevono nella Costituzione

art,114 “la repubblica è costituita dai comuni, provincie, etc” la base e la

garanzia.

GLI ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO (DEL DIR.COMUNITARIO)

LA Commissione ed il Consiglio della Comunità abbandonarono la nozione di

persona giuridica di diritto pubblico sostituendola con organismo di dir pubbl.

Questa nuova figura convive nel nostro ordinamento insieme alla figura dell’ente

pubblico.

La nozione di org.di dir pubbl ha 3 elementi:

si tratta di persone giuridiche

 persegue fini di interesse generale ad esclusione di fini industriali e

 commerciali.

devono esser collegate sotto il profilo organizz.,funzionale, finanziario con lo

 stato. I CENTRI ATTIVI DI IMPUTAZIONE

Le forme piu comuni di centri attivi di imputazione sono da un lato gli organi e

officium; e dall’altro i rappresentanti.

Rappresentanti e munus sono centri attivi di imputazione che operano sulla base

di rapporti giuridici, mentre

l’organo e l’officium sono centri attivi che assumono sostanza organizzativa di

uffici della figura soggettiva per la quale operano.

L’organo è un ufficio al quale sono assegnati determinati compiti nel quadro della

ripartizione del lavoro tra tutti gli uffici della figura soggettiva.

Il riparto dei poteri con la conseguente determinazione della competenza di

ciascuno degli organi di una figura soggettiva avviene secondo criteri canonizzati

che determinano anche la posizione degli organi in serie o in parallelo.

TIPOLOGIA DI ORGANI

In relazione alla competenza si distinguono in organi

centrali che hanno competenza nell’intero ambito di operatività della

- figura soggettiva e

periferici che lo limitano ad una parte soltanto.

-

Gli organi ordinari si separano in due :

di governo o istituzionali

- di gestione

-

gli organi posson esser

- individuali _di ponderazione es: CONSOB

- collegiali __/__ di valutazione

\_di composizione

i collegi di ponderazione si differenziano per l’oggetto ponderato e i criteri di

ponderazione e sono finalizzati a ponderare interessi e si distinguono dai collegi di

composizione di interessi perche i primi considerano interessi omogenei mentre i

secondi apprezzano comparativamente interessi disomogenei e differenziati.

MUNERA ED OFFICIA

Munus viene indicato come centro attivo di imputazione costituito da una figura

soggettiva investita della cura di un interesse altrui, prevalentemente di natura

privata o di un interesse colletivo.

Per esempio il titolare di questo tipico munus nella curatela fallimentare è

professionista privato l’avvocato o dot com il quale amministra il patrimonio

fallimentare sotto la direzione del giudice delegato.

Il munus è stato definito a ragione come attribuzione del carattere di figura

soggettiva ad una funzione assegnata ad un soggetto in quanto cura gli interessi

alieni.

Con officium si indica lo strumento con cui una data collettività o gruppo privo di

personalità (ente di fatto) può agire giuridicamente come i partiti o sindati.

Il termine di organo riferito agli officia è improprio attesa l’assenza di personalità

giuridica dell’ente cui l’ufficium pertiene.

Gli officia sono centri attivi di imputazione deputati alla cura di interessi che non

possono dirsi alieni rispetto alla struttura organizzativa delle figure soggettive ma

uffici compenetrati nella struttura organizzativa dell’ente cui appartengono.

Cap 8 I modelli organizzativi

Il tema della organizzazione attiene alla divisione e al coordinamento del lavoro di

piu persone fisiche, alla distribuzione dei compiti differenziati su una pluralità di

centri di lavoro subordinati a una struttura organizzativa la quale si qualifica come

organizzazione burocratica che assume l’iniziativa, acquisisce e valuta i dati di

conoscenza, di decisione e di esternazione dell’atto giuridico.

Con la detipicizzazione degli enti pubblici sono in aumento, apparati organizzativi

pubblici finalizzati alla produzione dei piu disparati servizi anziché di attività

giuridiche.

Qualunque struttura organizzativa si articola in centri di lavoro che ne

costituiscono le unità strutturali elementari. Tali centri sono gli uffici

La definizione più nota descrive l ufficio come “astratta sfera di competenze” volta

allo svolgimento delle funzioni e all esercizio dei poteri che sono riferibili alla

persona giuridica e sono esercitati dai suoi organi . ruolo

L ufficio è un centro di lavoro caratterizzato da un inserito in un disegno

’ ,

organizzativo basato sull idea razionale di ripartizione del lavoro raffigurato come

’ ,

un “servizio personale prefigurato” come predeterminazione di un attività lavorativa

che combinata e coordinata con le attività di altri centri consente alla persona

giuridica di svolgere le sue funzioni .

disegno organizzativo

Il è il sistema degli uffici che comprende il numero e la

dimensione degli uffici il ruolo a ciascuno assegnato e la rete di relazioni tra gli

,

uffici .

Nella nozione giuridica di ufficio ha sempre avuto rilievo un idea di dovere che

,

l attività degli addetti all ufficio sia dovuta Tale dovere è un obbligo di fronte al

’ ’ .

quale sussiste una situazione di diritto soggettivo .

rapporto d ufficio

Il è il rapporto corrente tra persona giuridica e persona fisica

addetta ad un ufficio .

Sul rapporto si radica anche la responsabilità degli addetti nei confronti della

persona giuridica cd Responsabilità amministrativa

.

Il servizio professionale dà luogo ad un rapporto detto di servizio con la persona

giuridica .

responsabile del procedimento

Il o piu precisamente della istruttoria e di ogni

altro adempimento procedimentale nonché di adozione del provvedimento

,

procedimentale nonché dell adozione del provvedimento finale risponde ad

, ’ ,

esigenze di funzionalità e trasparenza dell azione amministrativa in quanto

modifica il ruolo della persona o dell ufficio responsabile Il ruolo del responsabile

’ .

del procedimento si riferisce al singolo procedimento nella valutazione dei

,

presupposti nell accertamento dei fatti e nell adozione del provvedimento finale

, ’ ’ .

funzionario di fatto

Il è una figura assai risalente in quanto risolve il problema

derivante dalla eventuale illegittimità dell atto di investitura nell ufficio

’ ’ .

regola non scritta

Nel tempo si è formata la secondo cui gli atti posti in essere dal

titolare di un ufficio il cui atto di investitura sia illegittimo o addirittura manchi

, ,

sono atti validi e validi sono tutti gli atti posti in essere fino al momento in cui

l atto di investitura non venga annullato

’ .

La limitazione è che l atto di investitura non venga impugnato insieme all atto

’ ’

adottato dal titolare apparente dell ufficio

’ .

La regola vale anche quando titolare dell ufficio sia un collegio di persone anziché

una singola persona In questo caso bisogna distinguere tra l atto di investitura del

. ’

collegio d ufficio e gli atti di formazione del collegio atti di inclusione dei singoli

’ (

membri nel collegio ). l usurpatore di ufficio

Distinta dalla figura del funzionario di fatto è di colui che

’ ,

con coscienza e volontà assume prescindendo da una valida investitura la titolarità

,

dell ufficio pubblico oppure assume senza titolo della titolarità di uffici pubblici

’ . .

Sembra piu utilie riservare l espressione funzionario di fatto alla ipotesi in cui l atto

’ ’

di investitura manchi o risulti invalido .

I criteri di organizzazione dell amministrazione e delle sue strutture sono

disciplinati e realizzati con atti formali leggi regolamenti atti organizzativi

( , , ).

I regolamenti che riguardano l organizzazione ed il funzionamento delle

amministrazioni sono emanati con decreto del presidente della repubblica su

deliberazione del Consiglio dei ministri sentito il parere del Consiglio di stato

, .

Però agli enti pubblici è riconosciuta ampia autonomia organizzativa garantita

,

dalla costituzione per le regioni e l università

’ .

Secondo la piramide gerarchica ogni ufficio ha la sua collocazione nella linea

gerarchica line oppure gli uffici al di fuori dalla linea che devono svolgere compiti

( )

ausiliari staff

( ).

L articolazione degli uffici deve avvenire per funzioni omogenee distinguendo tra

’ ,

funzioni finali e funzioni strumentali e di supporto .

Le attività sono collegate attraverso comunicazioni anche telematiche .

Per la trasparenza dell attività sono forniti appositi uffici per l informazione e

’ ’

relazione con il pubblico .

Fino 358


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

19

PESO

219.63 KB

AUTORE

summerit

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Trento - Unitn
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher summerit di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto amministrativo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Trento - Unitn o del prof De Pretis Daria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto amministrativo

Riassunto esame diritto amministrativo, prof. Barbara Marchetti (UniTn), libro consigliato Manuale di Diritto Amministrativo, Guido Corso, ultima edizione, AA. 2016/2017
Appunto
Lezioni di diritto amministrativo, Falcon - Appunti
Appunto
Diritto amministrativo (Unitn, prof.ssa Barbara Marchetti)
Appunto
Appunti Diritto Amministrativo prof. Marchetti 2016 1° e 2° semestre
Appunto