Che materia stai cercando?

Diencefalo (riassunto)

Elaborazione personale del diencefalo, con disegni inediti, realizzata utilizzando gli appunti della lezione del Prof. Macchiarelli e integrando con lo studio del libro consigliato del docente, Sistema Nervoso Centrale, del Gaudio. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Neuroanatomia docente Prof. G. Macchiarelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

D

TALAMO

Il talamo rappresenta i 4/5 di tutto il diencefalo ed è L M

formato da due ovoidi più vicini anteriormente che

posteriormente. E’ costituito da sostanza grigia con

sole 3 parti di sostanza bianca: strato zonale (sulla

faccia superiore), lamina midollare interna (al suo

interno), lamina midollare esterna (tra faccia laterale

del talamo e capsula interna). Presenta 4 facce e due

poli.

•FACCIA MEDIALE: è rivolta verso il ventricolo ed è V

compresa fra la stria midollare in alto e il solco

ipotalamico in basso. Può essere unita alla

controlaterale per mezzo dell’adesione intertalamica.

•FACCIA LATERALE: è separata dalla capsula interna per mezzo della lamina midollare esterna

•FACCIA SUPERIORE: è delimitata medialmente dalla stria midollare e lateralmente dal solco

opto-striato. A sua volta viene compartimentalizzata in una porzione mediale ed una laterale dal

solco corioideo. Lo spazio compreso fra la stria midollare e il solco corioideo è occupato dalla tela

corioidea, lo spazio fra solco corioideo e solco opto-striato dalla lamina affixa.

•FACCIA INFERIORE: in corrispondenza del solco ipotalamico e si rapporta medialmente con

l’ipotalamo e lateralmente con il subtalamo.

•POLO ANTERIORE: è in rapporto con la colonna del fornice con la quale delimita il foro di Monro.

•POLO POSTERIORE: anche detto pulvinar si continua di lato con i corpi genicolati del

metatalamo

CONFIGURAZIONE INTERNA

Nel talamo sono presenti nuclei a proiezione

specifica (punto preciso nella corteccia

telencefalica) e a proiezione diffusa (aree

vaghe di tronco e corteccia). I nuclei mandano

assoni in corteccia e da questa dipartono altri

assoni per il talamo, si forma così la corona

radiata. I nuclei specifici vengono suddivisi in

3 parti dalla lamina midollare interna. Questa

ha la forma di una Y quindi si individuano un

gruppo ventrale, uno laterale (si divide in

ventrale e dorsale) e uno mediale.

1)RAGGRUPPAMENTO NUCLEARE

ANTERIORE (nuclei specifici)

Si riconoscono 3 nuclei: nucleo antero-

ventrale (AV), nucleo antero-dorsale (AD),

nucleo antero-mediale (AM).

-Afferenze del gruppo nucleare anteriore: dall’ippocampo per mezzo del fornice e fasci mammillo-

talamici

-Efferenze del gruppo nucleare anteriore: le fibre si dirigono all’area limbica anteriore,

circonvoluzione del cingolo, circonvoluzione paraippocampica.

2

2)RAGGRUPPAMENTO NUCLEARE MEDIALE (nuclei specifici)

Si riconosce un grande nucleo, il nucleo mediale-dorsale (MD) e uno più piccolo detto nucleo

mediale-ventrale (MV).

-Afferenze del gruppo nucleare mediale: corteccia prefrontale, corteccia piriforme, circonvoluzione

del cingolo

-Efferenze del gruppo nucleare mediale: aree olfattive, corteccia prefrontale.

3)RAGGRUPPAMENTO NUCLEARE LATERALE porzione VENTRALE (nuclei specifici)

Sono presenti 3 nuclei: nucleo ventrale-anteriore (VA), ventrale-laterale (VL), ventrale-posteriore

(VP). Il nucleo ventrale anteriore è posta tra la lamina midollare interna e quella esterna, riceve

fibre dal pallido e dal putamen. Il nucleo ventrale-laterale si divide in una parte anteriore (riceve

fasci dal pallido), posteriore (riceve fibre cervelletto), parte mediale (fibre della substantia nigra). Le

fibre efferenti del nucleo VL si portano alle aree motrici corticali. Il nucleo ventrale-posteriore viene

diviso in una parte laterale (VPL) e una mediale (VPM). Il VPL riceve il lemnisco mediale e il fascio

spino-talamico. Il VPM riceve il fascio trigeminale. Il nucleo ventraleposteriore in generale manda

fibre alla corteccia sensitiva somatica primaria e all’area somatoestesica secondaria.

4)RAGGRUPPAMENTO NUCLEARE LATERALE porzione DORSALE (nuclei specifici)

Comprende il nucleo laterale-dorsale (LD) il nucleo laterale-posteriore (LP) e il pulvinar. I nuclei LD

e LP sono raggiunti dalle fibre pretettali e del collicolo superiore e si dirigono all’area

paraippocampica, la corteccia del cingolo e il lobo parietale. Il pulvinar corrisponde al polo

posteriore del talamo, riceve le fibre dei corpi genicolati mediali e laterali. E’ interposto nelle vie

sensitive.

5)NUCLEI INTERLAMINARI (nuclei a proiezione diffusa)

Si trovano nella lamina midollare interna e sono divisi in anteriori e posteriori.

6)NUCLEI DELLA LINEA MEDIANA (nuclei a proiezione diffusa)

Si trovano sotto all’ependima della parete laterale del III ventricolo, e contribuiscono alla

commessura grigia intertalamica. Partecipa ai circuiti talamo-cortico-talamici

7)NUCLEO RETICOLARE (nuclei a proiezione diffusa)

Si trova tra la capsula interna dei nuclei della base e la lamina midollare esterna del talamo.

Riceve fibre cortico-talamiche e può inibire segnali di uscita dal talamo.

3


PAGINE

5

PESO

2.01 MB

PUBBLICATO

7 mesi fa


DETTAGLI
Esame: Neuroanatomia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni)
SSD:
Università: L'Aquila - Univaq
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher AlessandroTozzi di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Neuroanatomia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università L'Aquila - Univaq o del prof Macchiarelli Guido.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Neuroanatomia

immagini + didascalie del telencefalo e diencefalo
Appunto
Nozioni, Anatomia umana I
Appunto
Embriologia
Appunto
Cranio, Anatomia umana I
Appunto