Che materia stai cercando?

Criminologia - il legislatore Appunti scolastici Premium

Appunti di Criminologia sula risposta del legislatore al fenomeno criminale per l'esame del professor Bettini. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: le funzioni della pena, l'attuale politica penale, la riforma penitenziaria, la semilibertà.

Esame di Criminologia docente Prof. R. Bettini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA RISPOSTA DEL LEGISLATORE AL FENOMENO CRIMINALE

FUNZIONI DELLA PENA

La pena deve attuare finalità retributive, di prevenzione generale e di prevenzione speciale.

A) La funzione retributiva consiste nel considerare la pena come corrispettivo per il male arrecato:

ad un’azione anti-sociale corrisponde una reazione sociale negativa.

La pena retributiva presenta i seguenti caratteri:

1) afflittività intesa come privazione di un bene;

2) responsabilità penale personale;

3) proporzionalità della pena;

4) determinatezza della pena;

5) inderogabilità della pena.

Il principio di corrispondenza tra la gravità del delitto commesso e la reazione sanzionatoria,

esclude la possibilità dell’arbitrio insito nelle pene esemplari, mentre l’idea della sanzione penale

come retribuzione rispetto ad una mancanza del reo, valorizza la necessità dell’indagine in ordine

alla sua colpevolezza, intesa come scelta consapevole di commissione di reato.

B) La funzione intimidativa o di prevenzione sociale è quella che consiste nel distogliere la

generalità dei consociati dal commettere reati con la minaccia di sanzioni.

Nel nostro sistema penale il giudizio basato sulla previsione di una delittuosità futura può

comportare l’adozione di misure di sicurezza o misure alternative alla detenzione.

C) La funzione rieducativa nel pensiero penalistico del nostro secolo si è affermato il concetto della

funzione risocializzativa della pena. Essa non deve avere soltanto finalità intimidativa e di difesa

sociale, ma deve anche mirare alla rieducazione del reo. In Italia le pene non possono consistere in

trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.

L’ATTUALE POLITICA PENALE

I progetti di riforma del sistema penale sono orientati verso una crescente limitazione della pena

carceraria; si sta agendo quindi con la depenalizzazione, la degiurisdizionalizzazione e la

decarcerizzazione.

A) Depenalizzazione. Questa consiste nella rinunzia alla sanzione da parte dello Stato per

comportamenti non più considerati meritevoli di repressione e di censura. Un rilevante intervento di

depenalizzazione ha trovato recente attuazione ad opera del decreto legislativo del 1999 recante:

“Depenalizzazione dei reati minori e riforma del sistema sanzionatorio”.

B) Degiurisdizionalizzazione. Consiste nello spostamento di competenza dal giudice penale ad altro

organo non giudiziario, per lo più amministrativo. La degiurisdizionalizzazione si è realizzata in

Italia anche con il passaggio della competenza per alcune infrazioni fiscali, alle commissioni

tributarie.

C) Decarcerizzazione. Deve intendersi per decarcerizzazione la tendenza a realizzare le varie ipotesi

di riduttivismo della pena detentiva. Gli obiettivi della decarcerizzazione si possono attuare:

- con la riduzione della durata della pena carceraria;

- con una maggiore possibilità di contatti tra carcere e ambiente esterno;

- con rinuncia integrale alla detenzione, quando sia stata comminata una pena di breve durata;

- con misure sostitutive o alternative alla carcerazione;

- utilizzazione di pene pecuniarie;

- l’obbligo di prestare un lavoro socialmente utile;

LA RIFORMA PENITENZIARIA

Organizzazione carceraria. Questa è ispirata al principio dell’umanizzazione della pena detentiva; al

detenuto sono assicurati servizio sanitario e psichiatrico, uso del telefono, segretezza della

corrispondenza ecc. Le carceri speciali sono state abolite anche se è stato previsto il regime di

sorveglianza particolare per quei detenuti che presentano la cd. pericolosità penitenziaria.


PAGINE

2

PESO

13.22 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Criminologia
Corso di laurea: Corso di laurea in sociologia
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Criminologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Bettini Romano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Criminologia

Riassunto esame Criminologia, prof. Bettini, libro consigliato Compendio di Criminologia, Ponti
Appunto
Studi sui disturbi mentali
Appunto
Vittimologia: disciplina che studia la vittima
Appunto
Terrorismo Internazionale Islamista
Appunto