Che materia stai cercando?

Comunicazione, Etologia Appunti scolastici Premium

Appunti di Etologia per l'esame del professor Baldaccini. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la comunicazione, la socialità che è lo stare insieme, come rilevare se c’è comunicazione, il comportamento di un individuo, i segnali onesti, i segnali disonesti.

Esame di Etologia docente Prof. E. Baldaccini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA COMUNICAZIONE

Parlando di comunicazione parliamo anche di socialità, perché se la socialità è lo stare insieme la

comunicazione è la base per la formazione dei gruppi sociali.

La comunicazione è l’evento fondamentale per l’evoluzione della socialità e delle interazioni tra gli

individui della stessa specie o di specie diversa, quindi la comunicazione può essere inter o

intraspecifica.

La comunicazione è l’evento che mette in relazione un individuo con un altro e naturalmente i modi

con cui si possono mettere in relazione individui diversi possono essere dovuti a diversi motivi: se

per esempio sentiamo un pettirosso che canta nel suo territorio, la motivazione può essere molto

differente, ad esempio tiene lontano un maschio rivale, corteggia una femmina matura ed è

indifferente per un passero. Un'altra specie non viene quindi interessata dal canto del pettirosso.

Diviene importante allora considerare il contesto e la motivazione degli individui coinvolti nel

fenomeno comunicativo.

La comunicazione può essere fondamentalmente distinta in verbale e non verbale. La verbale è

esclusivo appannaggio della specie umana, quindi ci distingue dalle altre specie, ma come il resto

del mondo animale abbiamo anche una comunicazione non verbale, quindi è quella che ci riporta

all’interno di una continuità di stampo strettamente evolutivo.

L’evento evolutivo che ha permesso l’apparire della comunicazione verbale è connesso allo

sviluppo del sistema nervoso centrale proprio della nostra specie: il dispiegamento della corteccia

telencefalica con l’individuazione di centri telencefalici sono determinati a determinare, appunto,

questo comportamento di poter dare un valore simbolico e un nome alle cose e quindi a

comunicare.

Se scortico un gorilla la forma e il numero e i muscoli mimici sono del tutto simili a quella del nostro

cervello, ma quello che gli manca è quello di comandarli nel modo giusto.

La comunicazione non verbale è un evento che ci lega al resto degli animali e le nostre gestualità

rappresentano un elemento di continuità con quelle da essi usate. La proiezione del bisogno di

socialità e comunione che rechiamo non unici, entro la nostra matrice biologica.

LA comunicazione non verbale è un elemento che ha una profondità insita nell’innatività: abbiamo

due fotografie, una di una donna dell’età preistorica e nell’altra c’è raffigurata la moglie di Prust.

Probabilmente in quel tempo farsi fotografare dava un po’ d’ansia alle due donne e anche a

distanza di secoli si nota, dalla stessa posizione delle loro mani, la comunicazione non verbale che

vuol, forse, denotare stress.

La comunicazione nel regno animale ha molte vie: i segnali possono essere tattili, ottici, acustici,

chimici ed elettrici, come succede nei pesci.

Cos’è la comunicazione e perché si comunica?

Una definizione semplice scritta da Hein è “qualsiasi trasferimento di informazione”, una

definizione che dal punto di vista biologico è un po’ poco valida.

Certamente c’è un qualcosa di più in un sistema biologico: c’è l’intenzione di comunicare qualcosa

e quindi bisogna essere all’interno della stessa specie o in qualche modo bisogna essere due

specie coadattate, perché in ogni caso hanno avuto una storia filetica di adattamento comune.

È più lecito farsi delle domande per dare una definizione, e le domande sono 3:

- Come rilevare se c’è comunicazione?

- Come i segnali sociali si sono adattati alla loro funzione?

- Cosa si comunica?


PAGINE

4

PESO

1.72 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Etologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in conservazione ed evoluzione
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher malesia89 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Etologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Baldaccini Emilio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Etologia

Migrazioni, Etologia
Appunto
Comunicazione delle api, Etologia
Appunto
Apprendimento, Etologia
Appunto
Comportamento territoriale, Etologia
Appunto