Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1

Pericardio e Pericarditi

È quella struttura che avvolge il cuore ed è fondamentale per il suo mantenimento all’interno del torace,

pensate che il pericardio non serva a nulla invece è importante per la sospensione. Esiste un pericardio

parietale e viscerale , all’interno presenta 15-30 ml di liquidi limpido ultrafiltrato che serve per favorire il

movimento, per scivolare, da lubrificante. Il pericardio presenta i cosiddetti legamenti pericardio-sternali e sono

fondamentali per la sospensione del cuore. Perché il cuore collasserebbe senza la sospensione di questi

legamenti, cadrebbe in basso a livello della parte centrale del torace. Ha un 15-20 % di volume in + del cuore,

quindi in presenza di versamento si vengono subito a creare delle alterazioni importanti e soprattutto un

elemento caratteristico che è la scarsa distensibilità , il pericardio non si distende per cui la presenza di

liquido determina subito un aumento di pressione che non permette al cuore di rilasciarsi . la pressione

pericardica è inferiore a quella atmosferica ed è variabile con gli atti del respiro e del ciclo cardiaco, cioè in

inspirazione la pressione aumenta, in espirazione si riduce. Importante è che il liquido ha uno scarso ricambio

cioè le cellule assorbono poco per cui se c’è un importante versamento e speriamo che le cellule pericardiche

come avviene a livello pleurico, la pleura assorbe anche litri di versamento, nel pericardio nemmeno 100-150

cc. Quali sono le patologie del pericardio? Sono 2 la pericardite acuta e la pericardite cronica.

La pericardite acuta è una forma infettiva che colpisce appunto la sierosa pericardica. È una forma

generalmente di origine virale e soprattutto è una forma che è in genere è recidivante se è virale. Quali sono i

virus ? gli echovirus ed i coxachie. Esiste anche una forma batterica però fortunatamente molto + rara ed

esiste anche una forma tubercolare. Nella forma secca si viene a creare una reazione siero-fibrinosa con

aspetto pane e burro, cioè si vede il miocardio che è coperto da questa sostanza che ha l’aspetto di pane e

burro.

I sintomi della pericardite sono rappresentati dalla febbre quasi sempre presente perché è un processo

infettivo piuttosto importante, dolori muscolari legati all’effeto di questi virus anche a livello della muscolatura

striata e sopratturto il dolore toracico tipico che abbiamo già imparato a conoscere nella diagnosi differenziale

nell’angina e nell’infarto acuto del miocardio. È un dolore retrosternale , non irradiato agli arti a differenza di

quello dell’ischemia che si irradia e alla caratteristica che si accentua con il respiro e le pressioni del tronco in

avanti, praticamente si modifica con le manovre respiratorie e con la inclinazione e dipende da un contatto che

i 2 foglietti hanno tra loro ed è da distinguere a causa della sua durata che dura ore , ore , ore dall’infarto che

ha una dolore simile però è + costrittivo ed ha una irradiazione ed in genere il pz è + anziano ed ha già avuto

angina e quindi ci si orienta dalla anamnesi. L’esame clinico è caratteristico perché compaiono i cosiddetti

sfregamenti pericardici, sono dei rumori sistolici e diastolici che hanno un suono stridente, cigolante , sono

peresenti in ambedue le parti e sono indipendenti dal respiro per distinguerli dagli sfregamenti pleurici che

compaiono solo quando il pz respira. Il pz presenta febbre e l’ecg è caratteristico in quanto è diverso da quello

dell’infarto acuto del miocardio perché presenta un sopraslivellamento concavo verso l’alto del tratto ST, vi è

un sottoslivellamento dell’intervallo PR, l’ecg si normalizza in 2-3 giorni con la comparsa di onda T negativa

che poi dopo alcuni gg si normalizza . è un quadro clinico caratteristico ,molto frequente, è una delle malattie

cardiache + frequenti la cui diagnosi non è difficile , anche facile solo alcune volte si crea i problemi con altri

tipi di patologie. Naturalmente ci sono tutti i segni che indicano la presenza di na malattia infettiva in atto, cosa

che non è nell’infarto acuto del miocardio, dove gli indici flogosi rimangono normali o si modificano di poco. La

diagnosi differenziale è rappresentata da quella dell’infarto acuto del miocardio, invece con l’angina anche se

la localizzazione può essere normale la durata del dolore, nell’angina è di pochi minutio, qui è ore ore ore e

può creare appunto la diagnoso differenziale con l’infarto ed alcune volte le aterazione del’ecg possono creare

un po’ di confusione ma dopo pochi minuti, quando si fa l’eco, gli enzimi cardiaci, la diagnosi pè evidente.

Lìecg mette in evidenza nella forma secca la presenza di questo ispessimento del pericardio, la presenza di

questa sostanza burrosa all’interno del pericardio, naturalmente non evidenzia modificazioni della cinetica, il

cuore si muove normalmente.

La terapia è basata sugli analgesici ed antinfiammatori e sull’uso degli steroidi. Completamente differente da

quella che è rappresentata per l’infarto acuto del miocardio. Alla fine dei sg giovani proprio prer non mandarli

a casa si fa sempre la coronarografia , come prassi clinica , solo per controllo per eitare che il pz venga

dimesso ed abbia pure una coronaropatia associata ma la diagnosi è certa fin dall’inizio. Alcune volte si


PAGINE

2

PESO

65.72 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Cardiologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cardiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Di Biase Matteo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cardiologia

Cardiologia - Test
Esercitazione
Malattie dell'apparato cardiovascolare - aritmie
Appunto
Cardiologia - scompenso cardiaco
Appunto
Cardiologia - cardiopatia ischemica
Appunto