Che materia stai cercando?

Cardiologia - circolazione extracorporea Appunti scolastici Premium

Appunti di Cardiologia del professor Gaeta sulle malattie cardiovascolari. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: la circolazione extracorporea (il suo impiego nella chirurgia) e gli stili di cannulazione (arteriosa e venosa).

Esame di Cardiologia docente Prof. R. Gaeta

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

Siti di cannulazione venosa

Atrio destro

 Vena femorale

 Arteria polmonare

 La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

 S può suddividere in by-pass cardiopolmonare TOTALE o

PARZIALE:

 TOTALE: sezioni destre e sinistre

 PARZIALE: del cuore destro(atrio destro>arteria polmonare)

del cuore sinistro(atrio sinistro>aorta)

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

La circolazione extracorporea (CEC)

o by-pass cardiopolmonare

Reazioni infiammatoria aspecifica

 Attivazione del complemento

 Attivazione della cascata emocoagulativa

 Attivazione piastrinica

 La soluzione cardioplegica I

Per la esclusione del cuore dal resto della

 circolazione è necessario proteggerlo dalla

ischemia-riperfusione

Impiego di una soluzione atta a preservare il

 miocardio durante la fase ischemica ed a ridurre

il danno riperfusivo

La soluzione cardioplegica II

Tipologia

Cristalloide: sanguigna/asanguigna

 Ematica: fredda/calda

NB :Denominatore comune è l’elevato contenuto di

potassio (20mEq/L) per ottenere l’arresto

cardiaco in diastole.

La soluzione cardioplegica III

Determinanti del consumo di Ossigeno miocardico

Attività elettrica (35%)

 Attività meccanica (60%)

 Attività metabolica (5%)

 La soluzione cardioplegica IV

Vie di infusione della soluzione

Bulbo aortico

 Osti arterie coronariche

 Ostio seno coronarico

 Grafts venosi (BPAC)

 Il team vincente

Cardiopatie congenite

Classificazione:

 Cianogene

 Non cianogene

Cardiopatie congenite CIANOSI

• Colorito bluastro provocato dalla presenza di

emoglobina in forma desossigenata nei vasi cutanei

(> 3 gr/100 cc)

periferica : riflette un’abnorme estrazione di O

• 2

da sangue arterioso con normale saturazione

(stagnazione)

• centrale

: risultato di una diminuita saturazione

di O del sangue arterioso (mixing artero-

2

venoso) Cardiopatie congenite

Non cianogene con :

Normale flusso polmonare

1. Incrementato flusso polmonare

2. Cardiopatie congenite

Non cianogene con normale flusso polmonare

 Stenosi valvolari polmonari

Cardiopatie congenite

Non cianogene con aumentato flusso polmonare

 Difetti settali interatriali

 Difetti settali interventricolari

Cardiopatie congenite

Non cianogene con aumentato flusso polmonare

Difetti del setto interatriale

CLASSIFICAZIONE ANATOMICA

O. primum O. secundum Seno venoso Confluenti RVPAP

Difetti del setto interatriale

FISIOPATOLOGIA

• l’entita’ dello shunt dipende da:

• dimensioni del difetto

• compliance dei ventricoli

• resistenze vascolari polmonari e

sistemiche

• durata della sistole e della diastole

Difetti del setto interatriale

CLINICA

• piu’ frequenti nel sesso femminile (2:1)

• infezioni respiratorie ripetitive

• aritmie sopraventricolari (adulto)

Difetti del setto interatriale

CLINICA

• auscultazione:

• sdoppiamento fisso del II tono

• in caso di aumento dei livelli pressori del piccolo

circolo accentuazione della componente

polmonare (T-2)

• elettrocardiogramma:

• segni di sovraccarico del ventricolo destro

• ritardo di conduzione intraventricolare destra

Difetti del setto interatriale

CLINICA

• radiografia del torace:

• aumento della trama broncovascolare

• dilatazione del tronco dell’arteria polmonare

(prominenza II arco cardiaco di sinistra)

• allargamento dell’ombra cardiaca

• ecocardiogramma

• cateterismo cardiaco destro

Difetti del setto interatriale

CLINICA

Difetti del setto interatriale

EVOLUZIONE NATURALE

• molto raramente da’ origine alla malattia vascolare

polmonare

• patologia cardiaca senza rischio aumentato di

endocardite: non è necessaria la profilassi

antibiotica

• intorno alla IV-V decade di vita determina

frequentemente aritmie atriali (fibrillazione, TPSV)

Difetti del setto interatriale

TERAPIA

• Indicazioni:

Q /Q > 1.5

• P S

• diametro > 1.2 - 1.5 cm

• eta’ prescolare

• correzione:

• percutanea

• chirurgica

– sutura diretta o con patch

Cardiopatie congenite

Cianogene con :

Ridotto flusso arterioso polmonare

1. Incremento del flusso art.polmonare

2. Cardiopatie congenite

Cianogene con :

Ridotto flusso arterioso polmonare

 Tetralogia di Fallot

 Atresia dell’art.polmonare

Cardiopatie congenite

Cianogene con :

Ridotto flusso arterioso polmonare

Cardiopatie congenite

Cianogene con :

Incrementato flusso arterioso polmonare

 D-trasposizione delle grandi arterie

 Ritorno venoso anomalo polmonare totale

Cardiopatie congenite

Cianogene con :

Incrementato flusso arterioso polmonare

Tetralogia di Fallot

Dr Etienne Louis Fallot

Tetralogia di Fallot

Tetralogia di Fallot

ANATOMIA PATOLOGICA

La cardiopatia cianogena piu’ frequente.

È caratterizzata da:

1. difetto del setto interventricolare (da

malallineamento)

2. stenosi infundibolare (dinamica)

3. ipertrofia del ventricolo destro

4. aorta a cavaliere

Tetralogia di Fallot

Tetralogia di Fallot Fallot estremo

Anatomia normale Atresia polmonare con DIV

Non malallineamento “Pseudotruncus”

Fallot acianotico

DIV assente Fallot cianotico

AP

Ao Cono e setto conale

Setto interventricolare

Tetralogia di Fallot CLINICA

• esordio sintomatologico nei primi

giorni/settimane di vita

• crisi di cianosi (“blue spells”)

• facile affaticabilita’

• scarso accrescimento ponderale

• accovacciamento(“squatting”)

• dita a bacchetta di tamburo(”clubbing”)

Tetralogia di Fallot CLINICA

• auscultazione:

• soffio sistolico, rude, sul margine sternale

sinistro

• secondo tono unico (assenza della

componente polmonare)

• elettrocardiogramma:

• ipertrofia marcata del ventricolo destro

Tetralogia di Fallot CLINICA

• radiografia del torace:

• ipertrofia del ventricolo destro

• assenza II arco cardiaco di sinistra (“coeur

en sabot”)

• trama vascolare povera (ipoafflusso

polmonare)

• ecocardiogramma:

• definizione anatomica

Tetralogia di Fallot

Tetralogia di Fallot CLINICA

• cateterismo cardiaco:

• sede dell’ostruzione

• dimensioni arteria polmonare e

diramazioni

• presenza di un dotto di Botallo persitente o

di fonti aggiuntive di flusso polmonare

• anatomia coronarica (art. discendente

anteriore che origina alla c. dx)

Tetralogia di Fallot

Angiocardiografia del ventricolo

destro

Tetralogia di Fallot TERAPIA

• terapia farmacologica con -bloccanti

• interventi palliativi (anatomia “sfavorevole”)

• correzione completa(anatomia “favorevole”)

• NB : valutare il calibro del tronco dell’arteria

polmonare e dell’anello valvolare

(anatomia favorevole/sfavorevole)


PAGINE

107

PESO

1.33 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Cardiologia
Corso di laurea: Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecilialll di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cardiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Gaeta Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cardiologia

Cardiologia - protesi valvolari cardiache
Appunto
Cardiologia - studio delle aritmie
Appunto
Cardiologia - cardiopatie congenite
Appunto
Genetica umana - fibrosi cistica
Appunto