Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

­BSL2: Norme generali di comportamento

Il personale addetto deve sottoporsi alle opportune vaccinazioni ed ai programmi di sorveglianza

DPI: camici a chiusura posteriore (è vietato allontanarsi dall’area di lavoro indossando il camice a

chiusura posteriore), guanti monouso

es. HBV

­BSL3: Norme generali di comportamento

DPI: camici a protezione totale (è vietato allontanarsi dall’area di lavoro indossando il camice a

chiusura posteriore), guanti monouso, respiratori

­Il locali destinati alle procedure analitiche relative ai microrganismi trasmessi per via respiratoria

devono essere separati dalla restante area del Laboratorio

­L’ingresso del locale deve prevedere una porta doppia

­Eventuali finestre devono essere chiuse e sigillate

­I locali devono essere mantenuti in depressione rispetto alla restante parte del Laboratorio

­L’aria dell’ambiente non deve essere riciclata ma scaricata all’esterno dopo opportuna filtrazione con

filtrazione con filtri HEPA

­BSL4: E’ finalizzato alla protezione da agenti biologici del gruppo 4

Si devono prevedere strutture particolari nella costruzione, nella strumentazione e negli arredi

Indumenti

IL DPI deve essere di III categoria

Devono possedere: ­Marcatura CE ­Conformità alla EN 14126

­Nel caso di protezione da patologie infettive emergenti di rilievo devono essere monouso (tuta o camice)

Gli indumenti devono essere utilizzati per tutto il tempo in cui permane l’esposizione

Guanti

Il DPI deve essere di III categoria

Devono essere conformi a: ­Norma tecnica EN 374 ­Norma tecnica EN 388

Devono possedere marchiatura CE ai sensi del D.lgs 475/92 e Direttiva CE 686/89

Protezione delle vie respiratorie

Nelle situazioni a rischio si possono utilizzare mascherine facciali filtranti FFP2, qualora la situazione presenti particolari caratteristiche di

pericolosità e contagiosità si devono utilizzare le mascherine facciali filtranti FFP3 preferibilmente munite di valvola di espirazione.

Tali dispositivi devono essere di III categoria e conformi alla norma tecnica EN 149

I facciali non dovrebbero essere riutilizzati dopo l’uso e vanno in ogni caso scartati se danneggiati, sporchi o contaminati con sangue o altri fluidi

biologici.

Sorveglianza periodica del personale sanitario in funzione del rischio

Sono a Rischio Elevato gli operatori che lavorano in: Malattie infettive, Anatomia Patologica (attività autoptica), Pneumologia, Microbiologia,

Fisiopatologia respiratoria, Chirurgia toracica, U.O. nelle quali nei 12 mesi precedenti: siano stati diagnosticati 3 o più casi di TB polmonare

contagiosa, presenza di un caso di trasmissione nosocomiale, presenza di malattia in un operatore, presenza di un cluster di cutiversione tra

operatori. Visita medica e controllo tubercolonico ogni anno

Sono a Rischio Intermedio gli operatori che lavorano in: Medicina, Pronto Soccorso, Radiologia, Rianimazione, U.O. nelle quali nei 12 mesi

precedenti: non vi siano stai cluster di cutiversione tra gli operatori, non sia stata rilevata la trasmissione nosocomiale, siano stati diagnosticati 1­2

casi di TB polmonare contagiosa.

Visita medica e controllo tubercolonico ogni 2 anni

Sono a Rischio Basso gli operatori che lavorano in U.O. nelle quali nei 12 mesi precedenti: non vi siano stati cluster di cutiversione tra gli operatori,

non sia stata rilevata la trasmissione nosocomiale, non siano stati diagnosticati casi di TB polmonare contagiosa. Visita medica e controllo

tubercolinico ogni 3 anni

Vaccinazione con BCG

Prima la vaccinazione era obbligatoria, ora per gli operatori sanitari la vaccinazione è disposta ai sensi del DPR 465/01, al momento

dell’assunzione, nei soggetti cutinegativi (Mantoux effettuata da non oltre 30 giorni) che si trovino ad operare in ambiente ad alto rischio di

esposizione a ceppi multifarmaco­resistenti. In adesione a quanto già espresso con la Circ. Reg.le 13.03.02 si ribadisce che la vaccinazione è da

considerarsi quale estrema misura di contenimento della malattia, da utilizzare nell’impossibilità di utilizzare altri mezzi, di pari o superiore

efficacia, di tipo strutturale, personale e amministrativo. Il risultato della vaccinazione deve essere controllato a distanza di 3 mesi dall’inoculo del

vaccino mediante nuovo accertamento tubercolinico.

Il vaccino è costituito dal batterio inattivato, attraverso un processo lungo e complesso (prima veniva inattivato svolgendo 40 passaggi in patate e

bile)

Prevenzione HBV

FONTE: HBsAg negativo

­Operatore non vaccinato: Iniziare Vaccinazione

­Operatore vaccinato: Nessuna Profilassi

­Esami Laboratorio: To HBsAg, anti HBs, anti­HBc, ALT­AST, ­GT, Bilirubina , Protidogramma

γ

­Follow­up: 3m,6m: HBsAg, anti­HBs, anti­HBc, AST­ALT, solo per operatori con titolo anti­HBs non protettivo

FONTE: HBsAg positivo o sconosciuto

­Operatore non vaccinato: Ig HB + VAX

­Operatore vaccinato: Valutazione titolo anti­HBs, se < 10 mIU/ml eseguire VAX; se Non Responder considerarlo come non vaccinato

­Esami Laboratorio: To HBsAg, anti HBs, anti­HBc, anti HDV, ALT­AST, ­GT, Bilirubina , Protidogramma

γ

­Follow­up: 45 gg, 3m,6m: HBsAg, anti­HBs, anti­HBc, AST­ALT, solo per operatori con titolo anti­HBs non protettivo

Prevenzione HCV

FONTE: anti­HCV negativo

­Profilassi: Nessuna

­Esami di Laboratorio: To anti­HCV, AST­ALT, GT, Bilirubina, Protidogramma

γ

­Follow up: 3m, 6m anti­HCV, AST­ALT

FONTE: anti­HCV positivo o sconosciuto

­Profilassi: Nessuna

­Esami di Laboratorio: To anti­HCV, AST­ALT, GT, Bilirubina, Protidogramma

γ

­Follow up: 3m, 6m anti­HCV, AST­ALT

Prevenzione HIV

FONTE: anti­HIV negativo

­Profilassi: nessuna

­Esami di Laboratorio: To anti­HIV

­Follw­up: anti­HIV a 3 mesi e 6 mesi

FONTE: anti­HIV positivo o sconosciuto

­Profilassi (PPE): Chemioprofilassi (zidovudina + lamivudina + eventuale inibitore delle proteasi o altra formulazione). Ottimale entro le 4 ore, non

significativa dopo le 24 ore. Nel più breve tempo possibile

­Esami di Laboratorio: To emocromo completo, ALT­AST, GT, Fa, bilirubina, creatinina, glicemia. Amilasi, a. urico, trigliceridi, CD4 tot., CD8 tot.,

γ

anti­HIV, Test gravidanza.

­Follw­up: come a To a 15 e 30 gg; a 45 gg, 3 mesi, 6 mesi, 1 anno anti­HIV

FONTE: anti­HIV positivo

­Profilassi: rifiuto

­Esami di Laboratorio: To anti­HIV

­Follw­up: anti­HIV a 45 gg, 3 mesi, 6 mesi

Prevenzione Treponema Pallidum

FONTE: negativa o sconosciuta

­Profilassi: nessuna

­Esami di Laboratorio: To R.P.R., T.P.H.A

­Follw­up: R.P.R. a 3 mesi, 6 mesi

FONTE:R.P.R. Positiva, T.P.H.A. positiva

Profilassi: Valutazione infettivologica entro 48­72 ore dall’esposizione per eventuale chemioprofilassi

Esami di Laboratorio: To R.P.R., T.P.H.A.

Follw­up: R.P.R. a 45 gg, 3 mesi, 6 mesi


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

5

PESO

314.06 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in tecniche di laboratorio biomedico
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Andrea P. di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Tecniche diagnostiche in Virologia, Micologia e Microbiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Clerici Pierangelo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Tecniche diagnostiche in virologia, micologia e microbiologia

Infezioni ospedaliere e Legionella
Appunto
Infezioni del circolo ematico
Appunto
Infezioni del sistema nervoso centrale
Appunto
Cateteri Vascolari
Appunto