Che materia stai cercando?

Biochimica II – Lezione 7 – Slides Appunti scolastici Premium

Slides di Biochimica II sulla Lezione 7 del prof. Camici. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Vie di alimentazione della glicolisi, Lattasi nell’epitelio intestinale: adulto normale, Lattasi nell'epitelio intestinale: adulto con intolleranza al lattosio, ecc.

Esame di Biochimica II docente Prof. G. Camici

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Riserve energetiche nell’uomo

Fuel Tissue Fuel Reserves

(g) (kcal)

Glycogen Liver 70 280

Glycogen Muscle 120 480

Fat Adipose 15,000 135,000

Protein Muscle 6,000 24,000

fegato non immagazzina il glucosio

Il

(come glicogeno) per le sue proprie

necessità energetiche:

è un organo altruista perché, riversando le

sue riserve di glucosio nel sangue, permette ad

altri organi, come il cervello, di disporre

costantemente di questa importante sostanza

energetica

Il cervello in condizioni normali consuma solo

glucosio come fonte di energia

Il muscolo invece utilizza le sue

riserve di glicogeno come fonte di

energia per il lavoro meccanico di

contrazione muscolare

La contrazione dei muscoli è una

funzione importante che permette agli

animali di spostarsi da un luogo all ’

altro,

procurarsi gli alimenti, di lottare, di

fuggire, di lavorare etc.

Glicogeno 1 ramo ogni 8-12

residui

~ decasaccaride granuli di Glicogeno in un epatocita

GLICOGENOLISI

GLICOGENO

+ Pi Glicogeno fosforilasi L’enzima che inizia la via della

glicogenolisi catalizza una

reazione fosforolitica, cioè usa

molecole di fosfato inorganico (Pi) per

rompere i legami -1,4-glicosidici

α

Glicogeno fosforilasi 12

P

i

Scinde per fosforolisi i legami 1

- 4 alle terminazioni non riducenti

• α

G' ° = 3.1 kJ / mol

• ∆ G = - 6 kJ / mol ( dato l ’ alto rapporto [P ] / [glucosio 1-P] nella cellula

)

i

è un dimero funzionale

• - Unità di glucosio ad un nodo

- Glucosio in catena Nel fegato

Fosfogluco

mutasi

Nel muscolo

Fosfogluco

mutasi glicolisi

LATTATO (PIRUVATO)

Meccanismo di azione della fosfoglucomutasi

CELLULA EPATICA

Glucosio 6-fosfato Glucosio 6-

fosfatasi

T1 T3

T2 Citoplasma

Reticolo

endoplasmatico

GLUT2 Sangue 13

Enzima Deramificante

Glicogenolisi glucosio (8-12)

BIOSINTESI DEL GLICOGENO

esocinasi

1) GLUCOSIO + ATP GLUCOSIO 6

-

FOSFATO + ADP

Fosfoglucomutasi

2) GLUCOSIO 6

- FOSFATO GLUCOSIO 1

-

FOSFATO

uridil-transferasi

(UDP-Glucosio pirofosforilasi)

3) GLUCOSIO 1

- FOSFATO + UTP UDP

- GLUCOSIO + PPi

H O + PP 2 P

2 i i

glicogeno sintasi

4) UDP

- GLUCOSIO + (GLUCOSIO)n (GLUCOSIO) n+1 + UDP

enzima ramificante

5) GLICOGENO GLICOGENO pi

ù ramificato

glicogeno + glucosio 6-fosfato + UTP + H O glicogeno + UDP + 2 P

(n) 2 (n+1) i

2 Pi Pirofosfatasi

+ H O inorganica

2 PPi

UDP-glucosio

pirofosforilasi

Glucosio 1-fosfato UDP-Glucosio

UTP Glicogeno Sintasi

Glicogeno Sintasi -13.3 kJ/mol

∆G'°=

polisaccaride + UDP-glucosio polisaccaride + UDP

(n, n > 8) (n+1 )

enzima

ramificante

Enzima ramificante 10

( da amilo (1 4) a (1 6) transglicosilasi )

→ →

• introduce una ramificazione ogni 8 -12 residui

trasferisce un frammento terminale di 6 o 7 residui dall’estremità non

riducente di una catena polisaccaridica o da un ramo (che abbia almeno 11

residui) al gruppo –OH del C-6 di una molecola di glucosio interna

la ramificazione facilita una futura fosforolisi generando n polisaccaride

globulare (facilita l’impacchettamento delle molecole nei granuli

Rigenerazione di UTP

• Nucleoside difosfato cinasi

UDP + ATP UTP + ADP

• La sintesi del glicogeno richiede un legame ~P ad

alta energia (fornita da UTP) + un altro legame di

estere fosforico (G-1-P) ad energia più alta di quella

dei comuni esteri

• Parte dell’energia è conservata nel legame 4

α-1 →

glicosidico del glicogeno Glicogenina:

Glicogenina

È necessaria per “iniziare” la sintesi de-novo

del glicogeno

• la glicogenina serve a generare gli 8

residui iniziali del glicogeno

• prima viene legata una molecola di

glucosio, donata da UDP-glucosio

(legame acetalico con una tirosina)

• la glicogenina forma un complesso

con la glicogeno sintasi

• UDP-glucosio viene usato per

estendere la catena

• la glicogenina resta legata al

glicogeno, anche dopo la “fine”

dell’azione della glicogeno sintasi

Glicogeno fosforilasi

Enz GlcNAc

PLP

(CH )

2 4

+

N

HC H

O−

− O H

2 −

P C O

O

O + inhibitor

N CH 3

H

Enzyme (Lys)-PLP Schiff base PLP

GlcNAc

Human Liver

Glycogen Phosphorylase PDB 1EM6


PAGINE

62

PESO

4.77 MB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Biotecnologie mediche e farmaceutiche
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biochimica II e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Camici Guido.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biochimica ii

Biochimica II – Lezione 8 – Slides
Appunto
Biochimica II – Lezione 5 – Slides
Appunto
Biochimica II – Ormoni
Appunto
Biochimica II – Lezione 10 – Slides
Appunto