Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

in  grado  di  rompere  con  gli   schemi  della  canzone  melodica  precedente  sia  sotto  il  

profilo  musicale,  sia  sotto  quello  propriamente  linguistico-­‐stilistico.

Raccontare  la   grande  stagione  dei   cantautori  italiani   è   davvero  difficile;   quasi  

impossibile.  Non  si   tratta  di  un  movimento,  neppure  composito.  Come  molte  

etichette,   anche  questa  raggruppa  a   forza  una  tale   quantità  di   proposte,  personaggi  

stili   e   poetiche  -­‐ per  non  parlare   dei  diversi   livelli   di   qualità  -­‐ da  non  essere   utile   se  

non  come   strumento  di  referenza   generica   nel   linguaggio  ordinario  ( cantautore  =  

autore  e   interprete   di  canzoni  di  qualità).

L'unico  elemento   che  si   può  ribadire   è   una  forte  frattura  di  gender.

La  maggior   parte  delle   figure  cruciali   del   decennio  sono  uomini:  Edoardo  Bennato,  

Fabrizio  De   André,  Francesco  Guccini,   Francesco  De   Gregori,  Lucio   Dalla,   Antoello  

Venditti,  Rino  Gaetano,  Stefano  Rosso,  Roberto  V ecchioni,  Claudio  Lolli,   Franco  

Battiato,  Ivano  Fossati,  Eugenio  Finardi,  Paolo  Conte,  Claudio  Baglioni,  Riccardo  

Cocciante,  Renato  Zero  e   poi  nella   seconda  parte  del   decennio  Pino  Daniele,   Angelo  

Branduardi,  Ivan  Graziani,  Ron.

Le   cantautrici   non  mancano,  ma  la   loro  musica  è   spesso  un  prodotto  di  nicchia   che  

non  arriva   al   grande  pubblico.

Le   figure  di  cantautori  che   hanno  contribuito  alla   costruzione  dell'immaginario  

nazionale  e   che  prendo  a  esempio  sono  quattro:

1. Francesco  Guccini e  i   suoi  legami   profondi  con  una  forte  

dimensione   letteraria,  e   con  le   proprie  radici.

Temi  dolorosi e  

raffronti  impietosi  con  la  storia.  Ma  soprattutto  i   testi  

mostrano  una  

forte  letterarietà sia  nella   composizione  dei   versi  che   nel  

lessico   utilizzato  -­‐ citazione  più   o  meno  esplicite   di  autori   letterari   come  

Gozzano  o  Salinger.   Sintesi  fra  costruzione  narrativa,  linguaggio  poetico  e  

climax   emotiva.

Le   tematiche  di   Guccini   sono  solo  apparentemente  politiche   o  legate   alla  

contingenza  contestataria  del  decennio.   Più  a  fondo,  esse  fanno  i  conti   con  la  

storia  letteraria,   con  temi   poetici   più  universali,  e   l'introspezione è  sempre  

presente.

Concerti  sempre   al  confine  con  il   cabaret   colto  e   impegnato:  concerti   in  cui   i  

giovani  non  si   limitavano  a  cantare   a  squarcia   gola  con  il   pugno  alzato,  ma  

accompagnavano  con  le  proprie   voci  versi   in  italiano   colto,  articolato,  in   cui  le  

parole   si  inseguivano  in   rime   vagamente  tradizionali.

La  poetica   di  Guccini   è   un  corpo  a  corpo  con  la   letteratura:  ricerca   letteraria   e  

il   confronto  con  la  poesia  e   la   canzone  popolare  per  raccontare   la  propria  

esperienza   e  il   senso  del  passato.

2. Fabrizio  De  André e  la  rilettura   della  figura  dello  chansonnier  

(alla  George  Brassens).

La  letteratura   come   luogo  di   incontro  con  storie  e   soggetti  altri,  

profondamente  alieni   dalla   società  da  cui   proviene  e   a  cui   spesso  si  sente  

2. Fabrizio  De  André e  la  rilettura   della  figura  dello  chansonnier  

(alla  George  Brassens).

La  letteratura   come   luogo  di   incontro  con  storie  e   soggetti  altri,  

profondamente  alieni   dalla   società  da  cui   proviene  e   a  cui   spesso  si  sente  

estraneo  ( es.  

Antologia  di  Spoon  River di   Edgal  Allan  Poe)

Attività  musicale   per  la   musica  italiano:   consacra  il   concept  album come  

prodotto  discografico.

De   André  si   può  dire   un  testimone  particolare   di  questi  anni:  apparentemente  

teso  alla   contestazione  privata  della   mediocrità   borgese  e  delle   sue  condanne  

dei   vizi  e   degli   emarginati  di   ogni  tipo,  è  capace   in  realtà   di   dare  voce  alla  

profonda  inquietudine  e  ricerca   di  una  nuova  moralità   che  permea   i  migliori  

afflati  politici,   culturali   e   sociali   di  quel   tempo.  

3. Giorgio  Gaber,  che  con  il  suo   teatro  canzone  segue   le  

vicende  della   contestazione  del   riflusso  con  uno  sguardo  

lucido  e   appassionato.

Ottimo  chitarrista,  amante  e   conoscitore  del  jazz.  Nei  primi   anni  Sessanta  gli  

arride   un  certo  successo  grazie   a  motivi  orecchiabili   e  fortunati,  che   gli  

assicurano  anche  diverse  presenze  televisive.   Indaga  però  anche  nel  

frattempo  le   sue  conoscenze  musicali   soprattutto  in  direzione   dei  

chansoniers.

La  svolta  -­‐ la   decisione  di   far  nascere  un  vero  e   proprio  genere   spettacolare:  

il  

teatro  canzone  

insieme  a   Luporini  in  cui   porta  il   personaggio  del   Signor  G   in  

un  avatar  di  se  stesso  e  anche   di  più.  Scoperta  del   teatro  come  mezzo  che   gli  

consente  di  esprimere   il   suo  pensiero  attraverso  il   suo  mestiere.  

I  lavori   di  Gaeber   e  Luporini   mostrano  una  certa   affinità  con  le   tematiche  

della   contestazione  e  della   spinta  all'innovazione   sociale   ma  anche  un'analisi  

della   società   italiana   da  cui  fa  scaturire   un  fallimento  nella   storia  del   paese  

dovuto  a  una  sorta  di  carattere   italiano,   irrimediabile   come  un  DNA  collettivo.

4. Francesco  De  Gregori,  che  lentamente   passa   da  una  poetica  

ermetica   alla  dimensione   della   coscienza  civile  del   nostro  

Paese.

Di   una  generazione   successiva  a  Guccini,   De   André  e   Gaber.

La  critica   rileva   un  certo  grado  di  

e rmetismo nei   suoi  testi.  La  struttura  dei  

brani  è   complessa,  solo  a  tratti   orecchiabile.   In  ogni  cado  De   Gregori   si  

impose  all'attenzione   del  pubblico  giovanile   come  una  personalità  da  seguire.

La  vicenda   dei  cantautori  italiani   deve  la   propria  importanza  alla   qualità   della   loro  

produzione  e   alla   loro  capacità   di  testimonianza  della   società   italiana,  delle   sue  

dialettiche   e   contraddizioni.  Ma  anche   alla   sovrapposizione    -­‐ non  sempre  

consapevole  e  composta  -­‐ fra  le   istanze  espressive,  l'estetica   musicale   e  politica   che  

esprimevano  le   personalità  dei  cantautori   a  quelle   del   mondo  giovanile  che   li  

riconosceva  come  maestri.  


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

5

PESO

175.58 KB

AUTORE

BestNote

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Teorie della comunicazione e dei media, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Fausto Colombo: Il Paese leggero: Il Giovane Angelo, Fausto Colombo. Gli argomenti trattati sono i seguenti: Panorama musicale ANNI 70' - La vicenda di Luigi Tenco e del suo suicidio a Sanremo, il punto di
svolta - Le figure di cantautori che hanno contribuito alla costruzione dell'immaginario nazionale (Guccini, DeAndré..)


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in comunicazione e società
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher BestNote di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teorie della comunicazione e dei media e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Colombo Fausto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teorie della comunicazione e dei media

Appunti: Un Anno di Domenica, Teorie della comunicazione dei media
Appunto
Appunti: 1- Il grillo e il corvo, il topo e il gatto. Industria culturale e fisionomia nazionale, La Cultura Sottile. Esame di Teorie della comunicazione e dei media, F. Colombo
Appunto
Appunti: Norme della Comunicazione, Teorie della comunicazione dei media
Appunto
Appunti: Le funzioni della comunicazione, Teorie della comunicazione e dei media
Appunto