Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L’ottava rima è costituita da stanze separate l’una dall’altra, la struttura narrativa porta con sé

elementi della lirica; è una forma ridotta di canzone. La canzone è la forma lirica privilegiata,

divisa in stanze.

Il sonetto è una forma metrica che fa parte della canzone o stanza di canzone isolata.

E’ formato da 14 versi: due quartine => fronte : due piedi uguali / due terzine => sirma.

L’inventore è Giacomo da Lentini.

Il modello lirico della stanza viene trasferito in narrativa grazie all’ottava rima: AB AB CC =>

alternata, alternata, baciata.

In Boccaccio ogni stanza è suddivisa dalla successiva ; Ariosto rende più complesso il rapporto

tra stanza e sintassi.

COBLAS CAP FINITAS = fine della stanza precedente ripreso nell’inizio della stanza successiva.

Si sviluppano i cantari: 80-100 ottave che equivalgono ad un canto, essi trattano di argomenti

diversi, dall’epica carolingia alle chanson.

C’è una vastissima produzione di cantari, alcuni dei quali sono una sorta di messa in versi di

novelle vere e proprie:

- Cantare di Jeta e Birria: basato su aspetti contemporanei, in ottava rima. La figura di

Jeta viene dall’ “Anfitrione” di Plauto: gioco continuo di doppio ed equivoco.

- Sacre rappresentazioni: nella settimana santa.

L’uso della stanza in ottava rima si prolunga, con l’inserimento di elementi di vario tipo.

- “Morgante” di Luigi Pulci: riadattamento di un cantare anonimo toscano: “Orlando”.

Viene pubblicato a Firenze, in due parti. I canti del suo poema vengono definiti cantari.

La tradizione romanzesca in Italia trova la congiunzione tra: vicende dei paladini francesi +

romanzi arturiani, grazie a M.M. Boiardo.

Boiardo: è un signore ed ha un suo feudo;

Ariosto: facente parte di una nobiltà più bassa, non ha un feudo, lavora presso la corte.

Alcuni intellettuali studiano godendo di un beneficio ecclesiastico: rendita per studio che la

Chiesa concede ad una persona, non sposata, alla cui morte ritorna nelle mani della Chiesa che

la affida ad un’altra persona. Molti intellettuali come Tetrarca, Ariosto ne usufruiscono.

Storia dello stato ferrarese e degli Estensi:

Ferrara è una città facente parte dell’Emilia Romagna, essa è sotto il dominio papale che davano

l’investitura ad una famiglia, che poteva acquisire la zona solo grazie alla discendenza per linea

diretta, altrimenti il Papato avrebbe incamerato il territorio.

Gli Estensi sono padroni di Modena, Reggio, e della zona della Garfagnana (attraversata dal

Serchio), a loro il Papa concede Ferrara, che verrà poi incamerata per mancanza di discendenza

diretta, infatti: Alfonso I => Alfonso II => che vivrà il dilemma di non avere figli maschi.

Nonostante tutto gli estensi continuano a tenere Modena e Reggio fino al Risorgimento.

La biblioteca estense sarà fondamentale nella crescita della cultura dell’epoca, lì lavorerà

come bibliotecario L.A. Muratori nel 1700 circa.

Tra 1400 e 1500 Ferrara subirà il declino della cultura.

MATTEO MARIA BOIARDO: 1441 - 1494

conte di Scandiano, vive alla corte di Ferrara. Ha un rapporto paritario con i signori della corte.

Possiede una notevole cultura classica: studia il latino, un po’ di greco; ha curiosità per la lirica:

“Amorum libri”.

Tra il 1469 e il 1470 nasce la figura dello stampatore.

L’ “Innamoramento di Orlando” o “Orlando innamorato” fa i primi passi con la nascita della

stampa.

1483 : prima edizione dell’opera, secondo alcuni fu stampata a Scandiano sotto la supervisione

del Boiardo. Composta da due libri, articolati in canti: I libro = 29 canti, II libro = 31 canti =

totale 60.

1487 : prima attestazione dell’uscita dei due libri, prima edizione conservata: Marciana di

Venezia.

Piero Pilasi ebbe l’incarico di stampare quest’edizione.

Con Francesco Berni c’è una riscrittura in lingua toscana dell’opera.

Dopo il 1487 Boiardo inizia a scrivere il III libro, che si interrompe al IX canto bruscamente, a

causa della discesa di Carlo VIII in Italia (1494).

Col 1494 iniziano le guerre d’Italia, secondo Boiardo per questo non è possibile che egli continui

a scrivere il poema: “Mentre ch’ io canto oh Dio redentore….”

GUERRE D’ITALIA:

1494 Carlo VIII scende in Italia.

A Fornovo Carlo VIII, nipote di Luigi XII di Francia, viene sconfitto dalla coalizione italiana.

1503 a Cerignola e Garignano viene sconfitto Luigi XII.

La Spagna si impadronisce dell’Italia del sud: Isabella e Ferdinando sono i regnanti.

5 maggio 1527 c’è il sacco di Roma.

8/10/2008

Dante nel V canto dell’Inferno inventa il fatto che Francesca legga il “Lancillotto”, c’è l’idea

del dialogo con la propria esperienza precedente, confronto letterario con il senso critico di

quella tradizione romanzesca, il bacio è sorto per imitazione del libro, l’amore è detto dalla

proiezione del libro. “Galeotto fu il libro e chi lo scrisse” (Dante, Inf. V): galeotto è il

mediatore.

Boccaccio legge i canti dell’Inferno di Dante, fino al 1375, anno della sua morte. Sulla vicenda

di Paolo e Francesca inventa una novelletta. “Principe galeotto” = attribuzione che fa Boccaccio

al suo Decameron. Boccaccia usa la stanza in ottava rima.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

6

PESO

156.35 KB

AUTORE

ninja13

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti sulle origini del romanzo moderno del professore Giulio Ferroni.
Gli appunti sulle origini del romanzo moderno di Ferroni offrono una panoramica ampia sulla nascita del romanzo, a partire dall'opera L'Orlando Furioso fino a Dante.
Gli appunti del prof. Ferroni su Origini del romanzo moderno sono la base per l'esame di Italianistica e Spettacolo.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in letteratura, musica e spettacolo
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ninja13 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Italianistica e Spettacolo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ferroni Giulio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Italianistica e spettacolo

Letteratura e cinema - Appunti
Appunto
Riassunto esame Tecniche e Linguaggi del Cinema e dell'Audiovisivo, prof. Di Donato, libro consigliato Manuale del Film, Rondolino
Appunto
Problemi e testi della letteratura del Novecento - Appunti
Appunto
Italiano - la donna - Tesina
Appunto