Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

vene di medio calibro sono molto frequenti le VALVOLE, semilunari o a nido di rondine

che permettono il passaggio di sangue in una sola direzione, cioè verso il cuore e ne

impediscono il reflusso.

Arterie della Circolazione Polmonare: Portano il sangue venoso, ricco di Co2 dal

ventricolo destro del cuore ai polmoni. L’ ARTERIA POLOMONARE nasce dal ventricolo

destro ed è contenuta in un sacco pericardico in comune con l’aorta. Prima di

raggiungere i polmoni si divide in due rami, destro e sinistro. Questi diventano di

calibro sempre più piccolo fino ad essere capillari e avere, quindi, la funzione di

ossigenare il sangue, negli alveoli. I capillari diventano, poi, vene polmonari.

Arterie della circolazione generale: L’AORTA nasce dal ventricolo sinistro e si dirige in

alto, a destra, con il nome di aorta ascendente. Da questa nascono le arterie

coronarie, destra e sinistra, che sono quasi indipendenti ed è per questo che in caso di

embolia o trombosi si chiudono e si arriva alla necrosi e all’infarto. L’aorta ascendente

piega, poi, a sinistra dando origine all’arteria carotide sinistra, all’arteria succlavia

sinistra e all’arteria anonima che a sua volta dà origine alla arteria carotide destra e

all’arteria succlavia destra. L’aorta scende, poi, lungo la colonna vertebrale ( aorta

toracica ) e attraverso l’orifizio aortico del diaframma diventa aorta addominale.

Quest’ultima di distribuisce a tutti i visceri con il nome di arteria celiaca ( stomaco,

fegato, milza, pancreas e parte del duodeno), arteria mesenterica per il tenue e il

crasso, arterie renali, arteria surrenali, arterie genitali. L’aorta termina alla 4° vertebra

lombare diventano arteria iliaca e sacrale.

Arterie della testa e del collo:

- Carotidi comuni ( a livello della tiroide diventano carotide esterna e interna )

- Arterie succlavie ( diventano arterie ascellari e danno origine all’arteria

vertebrale)

Il poligono anastomotico di Willis è un anello arterioso, di forma eptagonale, posto alla

base dell’encefalo e ne garantisce una distribuzione di sangue sempre costante. E’

costituito dai rami dell’arteria carotide interna, dell’arteria vertebrale e delle arterie

cerebrali anteriore e posteriore.

Arterie dell’arto superiore:

- Arteria ascellare ( diventa arteria brachiale e poi arteria ulnare e radiale,

quest’ultima permette di apprezzare le pulsazioni con una leggera pressione sul

polso )

Arterie del torace:

- L’aorta toracica

- Le arterie bronchiali ( una destra e due sinistre )

- Le arterie freniche superiori

Arterie dell’addome e del bacino:

- L’aorta addominale

- L’arteria frenica inferiore

- Le arterie lombari ( due per lato )

- L’arteria celiaca ( si divide in arteria gastrica, arteria epatica, arteria splenica )

- L’arteria mesenterica superiore e inferiore.

- Le arterie surrenali superiore e inferiore

- Le arterie renali

- Le arterie genitali

- Le arterie iliache comuni

- Le arterie vescicali

- Le arterie glutee

Arterie dell’arto inferiore:

- L’arteria iliaca esterna ( diventa arteria femorale )

- L’arteria poplitea

- Le arterie tibiali ( che raggiungono anche il piede )

Vene della circolazione polmonare: Sono quattro vene polmonari che portano il sangue

ossigenato all’atrio sinistro del cuore.

Vene della circolazione generale: Sono i vasi che riportano all’atrio destro del cuore il

sangue refluo. Il più importante è il SENO CORONARIO una voluminosa vena posta

sulla faccia diaframmatica del cuore che si apre ad ampolla a partire dall’atrio destro.

Ci sono poi le vene cardiache.

Vene della testa:

- Il seno sagittale superiore e inferiore

- la vena oftalmica

- la vena centrale della retina

Vene del collo e del torace:

- Vene giugulari interne ( formate dalle vene della testa e dalle facciali, linguali e

tiroidee )

- La vena cava superiore ( nasce dall’unione delle vene anonime di destra e

sinistra ed è una grosso vaso che riceve il sangue refluo da tutti i distretti sopra

diaframmatici per portarlo al cuore )

- La vena azygos ( che riceve le vene bronchiali ed esofagee e si unisce alla vena

cava superiore)

Vene dell’arto superiore:

- La vena cefalica

- La vene basilica

- La vena ulnare

- Le vene succlavie ( sono la diretta continuazione delle vene ascellari, che

ricevono tutte le precedenti e quindi ricevono tutto il sangue refluo dell’arto

superiore )

Vene dell’addome e del bacino:


ACQUISTATO

3 volte

PAGINE

5

PESO

40.00 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione
SSD:
Università: Genova - Unige
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Marmiok91 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia umana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Genova - Unige o del prof Ghiotto Fabio Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia umana

Anatomia umana - l'apparato Locomotore
Appunto
Anatomia patologica - apparato respiratorio
Appunto
Anatomia umana - la cute e gli organi cavi e pieni
Appunto
Anatomia umana - apparato linfatico
Appunto