Che materia stai cercando?

Anticoagulanti orali Appunti scolastici Premium

Appunti sui farmaci anticoagulanti somministrati per via orale, con nozioni su: le indicazioni terapeutiche (profilassi di malattie tromboemboliche, fibrillazione atriale, prevenzione post chirurgica, protesi valvolari a vita), il gruppo cumarinico ed il gruppo idandionico, le indicazioni... Vedi di più

Esame di Farmacologia docente Prof. A. De Sarro

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Anticoagulanti Orali

Gruppo Cumarinico Gruppo Idandionico

Dicumarolo Anisindione

Warfarin Fenindione

Acenocumarolo Difenadione

Fenprocumone

Fepromarone

Iinibiscono l’attività dei fattori II, VII, IV, X e delle proteine C ed S (queste ultime ad

M.DA.:

attività anticoagulante) bloccando la funzione di una epossido-riduttasi (a livello epatico) che

trasforma la vit.K nella sua forma ridotta, cofattore indispensabile della gamma-carbossilazione dei

residui glutammici dei suddetti fattori (sottoforma di precursori) che in tal modo non possono legare

il Ca (fondamentale per il montaggio di un complesso enzimatico efficiente).

Il tempo necessario affinché si possa osservare un effetto clinico è uguale a quello necessario

affinché i fattori coagulativi presenti in circolo vengono rimpiazzati dai fattori che non sono stati

carbossilati. E ovvio che un’alterazione a livello dell’enzima che agisce sulla vit. K può determinare

resistenza al farmaco.

Ben assorbiti per os, si legano alle proteine plasmatiche, posso superare la placenta, metabolizzati a

livello epatico, escreti con le urine.

Indicazioni terapeutiche:

Profilassi malattie tromboemboliche

 Protesi valvolari (per tutta la vita)

 Stenosi mitralica, nella profilassi dei trombi atriali

 Fibrillazione atriale

 Prevenzione trombosi vasi retinici

 IMA con estesa necrosi anteriore

 Prevenzione TVP post-chirugica.

L’azione anticoagulante richiede in un periodo di tempo uguale a quello necessario affinché i

“neofattori della coagulazione non carbossilati” possano sostituire i precedenti.

E.C.: Emorragie: somministrare vit.k o plasma

 Ematuria

 Alopecia

 colite ulcerativa, dermatiti esfoliative…

Allergie:

 Nausea, vomito, diarrea

 Agranulocitosi

 Necrosi cutanea da cumarina: trombosi diffusa a carico del microcircolo dopo 3gg di

 trattament, attribuibile ad uno squilibrio nel microcircolo tra fattori pro ed anti-coagulanti

al primo trimestre grave malformazioni, all’ ultimo possibili emorragie nel

Teratogenicità:

 nascituro.


PAGINE

2

PESO

135.91 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti sui farmaci anticoagulanti somministrati per via orale, con nozioni su: le indicazioni terapeutiche (profilassi di malattie tromboemboliche, fibrillazione atriale, prevenzione post chirurgica, protesi valvolari a vita), il gruppo cumarinico ed il gruppo idandionico, le indicazioni farmacologiche (sostanze in grado di influenzare metabolismo e captazione del farmaco, alterazione della sintesi, danno a carico dell’integrità dell’endotelio).


DETTAGLI
Esame: Farmacologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeriadeltreste di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Farmacologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof De Sarro Angelina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Farmacologia

Farmacovigilanza, reazioni avverse
Dispensa
Farmaci betabloccanti
Dispensa
Farmacologia antipsicotici
Dispensa
Farmaci FANS
Dispensa