Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

è il tipo più comune di cartilagine nell'adulto

nel setto nasale

• nella laringe

• negli anelli tracheali

• nelle superfici articolari

• alle estremità sternali delle coste

Cartiligine fibrosa

La cartilagine fibrosa (fibrocartilagine) ha caratteristiche intermedie fra quelle della cartilagine

ialina e del tessuto connettivo denso

I condrociti sono appiattiti e sparsi tra abbondanti fibre collagene

orientate in direzione delle forze di stiramento

Costituisce

l'anello fibroso dei dischi intervertebrali

ƒ i menischi

ƒ è presente nelle sinfisi

ƒ

Cartilagine elastica

La struttura è simile a quella della cartilagine ialina

Sono presenti numerosi fasci di fibre elastiche ramificate nella matrice cartilaginea,

la rete di fibre elastiche è particolarmente densa nelle immediate vicinanze dei condrociti

È situtata

nell'orecchio esterno

ƒ nel meato acustico esterno

ƒ nell'epiglottide

ƒ nella laringe (cartilagini cuneiformi)

ƒ nella tuba uditiva

ƒ Tessuto osseo

La matrice extracellulare, che costituisce circa 90% del peso, è mineralizzata

(il 10% del peso è rappresentato dall'acqua):

il 60% della matrice è di natura inorganica (fosfato di calcio sotto forma di idrossiapatite 90%

e carbonato di calcio con tracce di sodio, magnesio, potassio, fluoro 10%)

la componente organica è rappresentata da collagene di tipo I

Periostio

una lamina di tessuto connettivo denso a fasci intrecciati riccamente vascolarizzato

dai cui vasi si staccano rami che penetrano e si ramificano entro l'osso

Le cavità interne dell'osso sono rivestite da una lamina simile, ma più sottile, endostio

La popolazione cellulare specifica dell'osso è costituita da:

cellule osteoprogenitrici

9 osteoblasti

9 osteociti

9 osteoclasti

9

cellule osteoprogenitrici

sono localizzate nello strato interno del periostio e nell'endostio

hanno un ruolo importante nella osteogenesi e nella riparazione delle fratture

osteoblasti

sono responsabili della produzione di nuovo osso (osteogenesi)

rimangono murati nella sostanza intercellulare che depongono e si trasformano in osteociti

osteociti

si trovano in piccoli spazi, lacune, che comunicano tra loro tramite i canalicoli compresi tra gli strati

della matrice, producono elementi necessari per mantenimento della matrice ossea

osteoclasti

rilasciano minerali di calcio e fosfato depositati (osteolisi) e digeriscono le componenti organiche

durante il processo di rimaneggiamento;

l'ormone paratiroideo stimola il riassorbimento di calcio e il rilascio nel sangue; la calcitonina

inibisce l'attività degli osteoclasti

Osso non lamellare

9 lamellare

9 compatto

9 spugnoso

9

Osso non lamellare

le fibre collagene sono orientate casualmente in diverse direzioni

osso a fibre intrecciate (o a fasci intrecciati)

durante lo sviluppo fetale e durante la riparazione delle fratture

successivamente viene sostituito da osso lamellare

Osso lamellare

nell'adulto quasi tutto il tessuto osseo è presente in forma lamellare

la matrice extracellulare viene organizzata sotto forma di lamine (lamelle)

in ogni lamella le fibre collagene sono disposte parallelamente tra loro, ma obliquamente rispetto

alle fibre delle lamelle contigue

(per poter sopportare al meglio le sollecitazioni di carico)

Osso lamellare spugnoso

Forma la maggior parte delle ossa brevi e le epifisi delle ossa lunghe

Gli strati di lamelle sono organizzati in trabecole variamente anastomizzate a delimitare gli spazi

intercomunicanti (cavità midollari contenenti midollo osseo e vasi sanguini)

Osso lamellare compatto

forma i tavolati interno ed esterno delle ossa piatte

• lo strato superficiale delle ossa brevi

e delle epifisi delle ossa lunghe

la diafisi delle ossa lunghe


PAGINE

6

PESO

166.21 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
Università: Cagliari - Unica
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher nunziagranieri di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia umana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cagliari - Unica o del prof Perra Maria Teresa.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia umana

Anatomia umana - l'organizzazione generale del sistema nervoso
Appunto
Anatomia umana - l'asse ipotalamo-ipofisario-fisiologia
Appunto
Anatomia umana - gli aspetti morfologici della cellula neoplastica
Appunto
Anatomia umana - il cervelletto
Appunto