Che materia stai cercando?

2 anatomia Apparato Digerente Ghianbdole salivari

Appunti utili per l'esame di anatomia umana della professoressa Rita Businaro. Ho integrato aggiungendo dettagli basati sullo studio del Trattato di anatomia umana, Anastasi. Il materiale è specifico delle ghiandole salivari. Università degli Studi La Sapienza - Uniroma1. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Anatomia dell'uomo docente Prof. R. Businaro

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La componente sierosa appena secreta, saliva primaria, presenta una composizione

elettrolitica simile a quella del plasma ma, durante il trasporto nei dotti striati essa subisce

un riassorbimento di acqua da parte delle cellule dei dotti e anche un massiccio scambio

ionico (--> K HCO3 <-- NaCl). Lo scambio è regolato da alcuni ormoni che regolano anche

l'equilibrio idrosalino a livello renale. Essi sono l'adiuterina, che aumenta la permeabilità dei

dotti striati, e l'aldosterone che aumenta il riassorbimento di Na a livello dei dotti striati.

GHIANDOLA PAROTIDE

E' la più grande ghiandola salivare maggiore, pari che si localizza nella loggia parotidea,

posta fra mandibola e muscolo SCM e, in avanti, massetere. La parotide è rivestita da una

rigida capsula la quale deriva dalla fascia cervicale profonda e nello spessore contiene i

linfonodi parotidei. Questi si dividono in superficiali e profondi, i primi situati sulla superficie

esterna della ghiandola, i secondi a livello del decorso della carotide interna. Ha un profilo

pressoché triangolare, a forma di piramide rovesciata nella quale distinguiamo:

• Faccia superficiale: ricoperta dalla cute e dalla faccia superficiale, la quale al suo

interno contiene i linfonodi parotidei superficiali. In alto si porta fino all'arcata

zigomatica, in basso fino all'angolo della mandibola e in avanti a ricoprire il muscolo

massetere.

• Apice: si rapporta con la ghiandola sottolinguale dalla quale è divisa dal setto

interghiandolare.

• Superficie superiore: si rapporta con la cartilagine del meato acustico esterno e con

la porzione posteriore di ATM.

• Superficie anteromediale: SI rapporta con la porzione inferiore della ATM e con

muscoli massetere e pterigoideo mediale

• Superficie posteromediale: Si rapporta con il processo mastoideo e il processo

pterigoideo del temporale

• Margine mediale: Punto di incontro delle due facce anteromediale e posteromediale.

• Il dotto parotideo: il dotto è lungo 5 cm che origina a livello della parete anteriore per

confluenza di due dotti principali e sempre a livello del margine anteriore fuoriesce.

Attraversa il m. massettere, rimane profondo rispetto al muscolo buccinatore fino al

terzo molare quando lo perfora, si porta a livello del secondo molare superiore, dove

sbocca. Durante il suo decorso è in rapporto con arteria trasversa della faccia.

STRUTTURE CHE PENETRANO NELLA PAROTIDE

All'interno dello spessore della ghiandola parotide decorrono diversi vasi:

• Arteria carotide esterna: si divide in mascellare interna e temporale superficiale che

qui dal suo ramo trasverso della faccia.

• Vena retromandibolare.

• Nervo auricolo-temporale.

ANATOMIA MICROSCOPICA

Sono ghiandole acinose a secrezione sierosa. Il decorso dei duttuli è il seguente:

• condotto preterminale (monostratificate appiattite) -->

• condotti intralobulare (o striato) (monostratificato prismatico). Le cellule che lo

compongono hanno nucleo apicale e una striatura basale formata da invaginazioni

di membrana che dividono l'interno in compartimenti nei quali troviamo mitocondri,

detto labirinto basale. A tale livello le cellule dei dotti escretori riassorbono una parte

dell'acqua che forma la saliva ed operano anche uno scambio elettrolitico tra la saliva

e i capillari periduttali in modo tale che la saliva diventi ipotonica rispetto al sangue. -

->

• condotti interlobulari con cellule epiteliali prismatiche senza striatura basale -->

• dotto parotideo pluristratificato con una lamina basale che poggia su un connettivo

fibroelastico. A tale livello possiamo trovare cellule caliciformi mucipare.

VASCOLARIZZAZIONE DELLA PAROTIDE

la vascolarizzazione arteriosa deriva tutta dalle arterie che nascono all'interno della parotide

(auricolare posteriore, temporale superficiale, trasversa della faccia). Le vene sono tributarie

della giugulare esterna

DRENAGGIO LINFATICO DELLA PAROTIDE

I dotti linfatici drenano nei linfonodi parotidei, posti nello spessore della capsula i quali a loro

volta, drenano nei cervicali profondi.

INNERVAZIONE DELLA PAROTIDE

L'innervazione parasimpatica eccitosecretrice deriva da fibre postgangliari che contraggono

sinapsi nel ganglio otico ed arrivano alla parotide mediante il nervo auricolotemporale. Fibre

ortosimpatiche per la parotide originano dal ganglio cervicale superiore e si portano alla

ghiandola in associazione con i rami vascolari. Fibre sensitive dalla parotide decorrono nel

nervo auricolotemporale (--> trigemino).

GHIANDOLA SOTTOMANDIBOLARE

Ha le dimensioni di una noce, può essere divisa in due parti dal ventre posteriore del

muscolo milojoideo in una porzione profonda più piccola, e in una porzione superficiale più

grande. E' una ghiandola a secrezione prevalentemente sierosa.

• Porzione profonda: Si estende, adagiata sul muscolo milojoideo, fino all'estremità

posteriore della ghiandola sottolinguale. E' delimitata dai muscoli in uno spazio in cui

decorrono il nervo linguale e il nervo ipoglosso.

• Porzione superficiale: E' parzialmente compresa nella fascia cervicale profonda e si

pone in rapporto, anteriormente con il ventre anteriore del muscolo digastrico,

posteriormente con il legamento stilomandibolare che la separa dalla parotide,


PAGINE

5

PESO

566.88 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico)
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Bilirubina92 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia dell'uomo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Businaro Rita.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia dell'uomo

1 anatomia Appararo Digerente Cavo Orale
Appunto
Riassunto esame Embriologia, Embriologia Umana, De Felici, prof. Canipari
Appunto
Riassunto esame Anatomia umana, prof. Onori, libro consigliato Anastasi
Appunto
Riassunto esame Anatomia: apparato locomotore, prof. Mammola
Appunto