Punteggio medio medicina 2019

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
test medicina

La facoltà di medicina è una delle facoltà a numero chiuso, per potervi entrare è necessario fare e superare il test d’ingresso. Ogni anno sono migliaia le aspiranti matricole che si iscrivono al test d’ingresso di medicina. Quest’anno il test ha avuto luogo il 3 settembre 2019. E il 17 settembre sono state rese note le prime graduatorie anonime del test di medicina 2019. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su com’è andato quest’anno il test alle future matricole.


Graduatoria anonima del test di medicina 2019

Il 17 settembre 2019 è uscita la prima graduatoria anonima del test di medicina 2019. La graduatoria non è nominativa, ma i risultati sono accompagnati dal codice etichetta, il codice identificativo consegnato ad ogni candidato il giorno del test e applicato sul foglio risposte e sulla scheda anagrafica al momento della consegna e sono visibili sia sul sito dell’univeristà presso la quale si è sostenuto il test, sia sull’area privata del sito di Universitaly.

Punteggio minimo test ingresso medicina 2019

Esattamente cos’è il punteggio minimo nel test di medicina 2019? Il punteggio minimo è il punteggio che deve essere raggiunto per risultare idonei e poter accedere alla graduatoria nazionale di medicina 2019. Il punteggio minimo è fissato a 20 punti, considerando anche che il massimo di punti ottenibili sono 90 totali.


Punteggio medio test medicina 2019

Dalla graduatoria anonima rilasciata qualche ora fa sono emersi diversi dati interessanti, a partire dal numero degli idonei: gli idonei nel 2019, ovvero quelli che hanno totalizzato i 20 punti minimi necessari per poter concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti disponibili, sono quest’anno 42.745, il 70,33% del totale.
Mentre il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è stato di 35,23. Inoltre sono state fatte altre rilevazioni: il punteggio medio più alto a livello di ateneo è di 39,12 a Pavia, la percentuale di idonei più alta è stata registrata a Udine (83,5%) e il punteggio più alto è stato conseguito presso l’Università Statale di Milano (82,4).

Test medicina 2019: cos’è il punteggio minimo teorico

Abbiamo visto prima il punteggio minimo, ovvero il punteggio che permette di essere ammessi alla graduatoria nazionale del test d’ingresso, che ricordiamo essere di 20 punti. Tutt’altra storia riguarda invece il punteggio minimo teorico: ovvero quel punteggio che viene teorizzato subito dopo l’uscita delle graduatorie anonime e quindi prima delle graduatorie ufficiali, equivalente, più o meno, al punteggio minimo per poter risultare assegnati fin da subito, a patto di aver indicato tutte le preferenze, sia di medicina che di odontoiatria.
Ogni anno questo punteggio viene teorizzato da Alphatest, il sito leader nella preparazione ai test universitari, sul loro sito, dove vengono svolte anche diverse analisi sulla difficoltà e sul livello di preparazione degli iscritti anno dopo anno.
Da quello che è emerso grazie alla graduatoria anonima, il punteggio minimo teorico di quest’anno è pari a 41,7 punti, di 1,5 punti più basso rispetto a quello del 2018, nonostante il livello di difficoltà del test sia stato ritenuto pressoché invariato rispetto all’anno scorso.
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Ludovica Bizzaglia ospite della Skuola Tv!

La giovanissima e bravissima attrice sarà la protagonista della prossima puntata!

13 novembre 2019 ore 17:30

Segui la diretta