Tutor 41376 punti

tema di italiano sull'ingiustizia

L’ingiustizia


L’ingiustizia è una piaga che da sempre affligge la nostra società. Fin dall’antichità, infatti, c’è stato il predominio dei potenti sui deboli. Nasce dal fatto che molte volte chi è più forte se ne approfitta e rimane impunito. L’evoluzione dell’ingiustizia è da imputarsi a tutte quelle persone che non hanno avuto il coraggio di punire questi abusi di potere per paura delle conseguenze. Già nell’antichità era presente, basti pensare a tutti i soprusi subiti dagli schiavi o più semplicemente alle elevate tasse che erano obbligati a pagare i poveri o al modo in cui venivano considerate le donne fino a qualche decennio fa ed in qualche Paese tutt’ora.
L’ingiustizia consiste nel fare a qualcuno ciò che non merita, e togliere o non dare a qualcuno ciò che gli spetta. Vengono fatte per due principali motivi: ignoranza e cattiveria. E’ una cosa che accade ad una persona senza motivo, ingiustamente anche se non se lo merita. Può fare del bene e del male ad una persona a seconda delle situazioni, ad esempio l'ingiustizia di essere stati uccisi senza motivo oppure l'ingiustizia che l'altro sia riuscito a scamparla, mentre aveva tutte le colpe. Una delle più comuni ingiustizie ai giorni nostri è quella di tipo penale. I processi, infatti, nella maggioranza dei casi hanno una durata prolungata e al termine di essi a volte succede anche che i colpevoli non vengano puniti. Anche se può non sembrare, quest’impunità ci tocca da vicino. Se, infatti, una persona non viene punita per quello che ha fatto continuerà a farlo con la consapevolezza di essere immune alla legge, come fanno ad esempio i borseggiatori.

A cura di Miriam.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email