Ominide 2387 punti

Le foreste coprono circa il 30% della superficie terrestre. Il legno è un materiale organico composto da:
• carbonio (50%)
• ossigeno (42%)
• idrogeno (6%)
• azoto (1%)
• elementi diversi (1%)
Si divide in:
- coniferi: cellule allungate che costituiscono il sostegno (forma legno massiccio). Sono piante ad alto fusto, ricche di sostanze resinose e con foglie aghiformi
- latifogli: hanno due cellule diverse: una per dare sostegno e l'altra dove scorrono i succhi linfatici. Sono piante con foglie grandi
La parte centrale del tronco è la più vecchia e scura (durame) quindi la più resistente ma la meno flessibile, mentre quella esterna è la più giovane e chiara(alburno) e più lavorabile; è il materiale anisotropo per eccellenza.
La lavorazione avviene per fasi:
1. Abbattimento: è consigliato tra dicembre-marzo (momento di stasi nel ciclo vegetativo). Il tronco viene tagliato nelle dimensioni commerciali e dopo l'abbattimento il legno perde la sua acqua fino ad equilibrare la propria umidità con quella dell'ambiente (ha perso la sua vita e non ha più bisogno di acqua per il nutrimento). Avviene quindi un ritiro, in maniera disomogenea, che può essere:

- assiale: ritiro minimo
- radiale: ritiro medio
- tangenziale: ritiro maggiore
2. Stagionatura: viene ridotto il contenuto di umidità presente nel legno fresco fino ad equilibrarlo con l'ambiente. Si distingue l'umidità libera (contenuta nei vacui delle cellule) e umidità contenuta (nelle pareti delle cellule) e si definisce il punto di saturazione delle fibre per ogni specie arborea che mostra l'umidità massima che può essere presente nelle pareti cellulari in assenza di umidità libera. La stagionatura può essere naturale (il legno viene lasciato all'aria aperta per 7/8 mesi) o artificiale (tramite aria calda per qualche settimana). Dalla buona stagionatura dipende la stabilità del materiale.
3. Scortecciamento: si toglie la parte morta e viene scansionato per scartare il legno non idoneo
4. Stoccaggio del grezzo
5. Segatura che può avvenire in 3 diverse lavorazioni:
- srotolatura: riduzione degli anelli in fogli sottili
- taglio: riduzione in pezzi
- tranciatura: riduzione in piccoli pezzi
6. Stoccaggio del lavorato
7. Commercializzazione

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email