Riego di Riego
VIP 1004 punti

RUSSIA DEL XV SECOLO

L’eredità dell’Impero Bizantino, sconfitto dall’avanzata turca nel 1453, fu raccolta dalla Russia. In Russia il sovrano Ivan III della dinastia dei Rjurik, avendo sposato nel 1472 la principessa Sofia Paleologo, nipote dell’ultimo imperatore bizantino Costantino XI, rivendicò alla propria capitale,Mosca, il titolo di “terza Roma” dopo Roma e Costantinopoli. Ivan e Sofia tentarono di intrecciare rapporti con i Paesi dell’Europa occidentale e in particolare con Italia e Germania. A Mosca furono chiamati architetti italiani per la costruzione del Cremlino(“kreml” in russo vuol dire fortezza), un complesso di palazzi e chiese e sede dell’autorità politica e religiosa della Russia; questo complesso di edifici è circondato da mura con torri a vari piani. L’imponente costruzione del Cremlino aveva un significato politico in quanto Ivan III intendeva atteggiarsi a legittimo erede del titolo imperiale dell’ultimo monarca bizantino facendo della Russia un Impero; per questo motivo Ivan III assunse il titolo di “Zar”, derivato dal latino “Caesar” che ricordava i Cesari ovvero gli imperatori dell’Antica Roma.

Lo Zar è infatti l’imperatore di Russia. Il titolo di zar secondo altre fonti fu invece assunto per la prima volta dal nipote di Ivan III, Ivan IV Rjurik. Da Bisanzio la Russia ha anche ereditato lo stemma: l’aquila con due teste che simboleggia l’unione tra Stato e Chiesa. La Russia restava comunque isolata rispetto al resto d’Europa soprattutto da un punto di vista culturale anche a causa dell’alfabeto cirillico adottato e ancora oggi utilizzato e differente da quello latino in uso nel resto d’Europa. L’alfabeto cirillico, alfabeto simile a quello greco adattato alle esigenze delle lingue slave, fu introdotto da due monaci bizantini del IX secolo in missione presso i popoli dell’Europa orientale: Cirillo e Metodio.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità