blakman di blakman
VIP 9176 punti

La Riforma protestante luterana

L'evento religioso, culturale e politico che segnò il XVI secolo, esercitando ripercussioni profonde su tutta l'età moderna, fu la Riforma protestante, che vide protagonista il monaco agostiniano Martin Lutero. Essa prese avvio dalla polemica attorno alla dottrina delle indulgenze, in occasione dell'indulgenza bandita in Germania nel 1517. Martin Lutero condannò queste pratiche scrivendo le 95 Tesi, brevi enunciati che furono provocatoriamente affissi al portale della cattedrale di Wittenberg. La reazione della gerarchia ecclesiastica non si fece attendere: nel 1518 e poi nel 1520, con la bolla papale Exsurge Domine, le Tesi luterane furono condannate. La protesta luterana da accusa contro il malcostume ecclesiastico, si trasformò rapidamente in un attacco frontale alla dottrina cattolica.

Dal punto di vista teologico, la dottrina luterana si contrapponeva a quella ortodossa soprattutto quando affermava la giustificazione per sola fede: secondo Lutero la salvezza dell'uomo non avviene grazie alle opere, ma solo attraverso la fede. Le "buone azioni", così come l'adempimento dei sacramenti, non hanno alcuno effetto ai fini della salvezza, che dipende solo dalla gratuita grazia divina. Alla dieta convocata da Carlo V ,Lutero, che aveva un vasto seguito in Germania e si stava guadagnando l'appoggio di diversi principi, si rifiutò di ritrattare quanto aveva scritto. Carlo V diede ordine di catturarlo, ma Federico di Sassonia lo nascose in uno dei propri castelli.
Nel frattempo la Riforma, con la sua polemica contro il clero corrotto e il suo messaggio spirituale, si era incontrata con le aspirazioni di riscatto sociale del popolo provocando un'estesa rivolta contadina, capeggiata da Thomas Munzer, che infiammò l'intera Germania. Lutero condannò duramente i rivoltosi, spronando l'autorità a reprimere la rivolta nel sangue. La Riforma veniva così caratterizzandosi per una forte accentuazione dell'autorità: essa fu, infatti, portata avanti dai principi tedeschi che si opposero sia al papa sia alle masse popolari. A partire dal 1525, all'appoggio del principe di Sassonia si aggiunse quello dei principi di Assia, del Brandeburgo, del Palatinato e della Prussia. I tentativi per salvare l'unità della Chiesa fallirono, vennero tenute tre diete tra il 1526 e il 1530, che non trovarono soluzioni comuni. Alla fine, nel dicembre del 1530, i principi luterani costituirono la Lega di Smalcalda, dandosi un'organizzazione e una forza difensiva che lasciava del tutto nelle loro mani le sorti del protestantesimo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove