Ominide 3880 punti

Il 20 giugno 1791 Luigi XVI si travestì da servo e cercò di fuggire dalla francia ma venne riconosciuto a Varennes e rispedito a Parigi. Ciò incrinò il prestigio della monarchia e accentuò la frattura sociale dello stato.
Le fazioni rivoluzionarie si erano organizzate in club in cui ci si incontrava per confrontare le idee. Quello più importante fu qullo dei giacobini guidati da Maximilien de Robespierre fautori di una soluzione repubblicana, da cui si staccarono i foglianti con a capo La Fayette,fautori di una monarchia costituzionale. I cordiglieri erano il gruppo politico radicale guidato da Danton,Hébert e Marat e chiedevano la repubblica e gli aumenti salariali.
La Costituzione del 3 settembre 1791 stabilì che non venisse accettata la Camera Alta proposta dai moderati ma che venisse accolto il diritto di veto da parte del re. Venne ripreso il principio della separazione dei poteri:quello legislativo andò all'Assemblea elettiva,quello esecutivo al re. La società fu divisa in cittadini passivi esclusi dal voto perchè poveri,cittadini attivi che potevano votare ma non essere eletti e quelli eleggibili ai quali era richiesta una proprietà terriera. Venne determinato l'organo competente a dichiarare guerra,l'Assemblea Legislativa,che fu il primo Parlamento frnacese composta da conservatori di destra,i proressisti di sinistra come i giacobini e al centro i moderati che erano intermedi.Le fazioni rivoluzionarie si erano organizzate in club in cui ci si incontrava per confrontare le idee.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email