Ominide 578 punti

Nascita della repubblica costituzionale in Francia


Luigi XVI tentò di fuggire all’estero con la famiglia. Giunto a Varennes, nei pressi della frontiera orientale, venne riconosciuto e ricondotto a Parigi (25 giugno 1791).
Il popolo interpretò questa sua iniziativa come un tradimento e manifestò contro di lui.
I rapporti tra monarchia e popolo si deteriorano il 17 luglio 1791, quando, all’interno del Campo di Marte a Parigi, una manifestazione che chiedeva l’abolizione della monarchia venne repressa dalla Guardia Nazionale, che uccise una quarantina di dimostranti.
Il riformismo moderato dell’Assemblea costituente trovò applicazione nella Costituzione approvata il 3 settembre 1791, che sanciva la nascita della monarchia costituzionale. La caratteristica della nuova Costituzione, a cui il re prestò giuramento, era la divisione dei poteri, secondo Montesquieu:
- Il potere legislativo era affidato ad un’Assemblea di 745 membri;
- Il potere esecutivo restava al re, che lo esercitava tramite ministri da lui nominati;
- Il potere giudiziario era esercitato da giudici eletti dal popolo e da giurie composte da cittadini estratti a sorte.

Esclusione del popolo dal voto


La nuova legge introduceva il suffragio ristretto (diritto di voto concesso ad una piccola parte di elettori).
Si determinò in tal modo una spaccatura all’interno del Terzo Stato, aggravata dall’approvazione di una legge che vietava scioperi e associazioni operaie.
Ciò pose fine all’alleanza tra nobiltà liberale, borghesia e classi popolari.
Queste ultime persero ogni fiducia nell’Assemblea costituente e tra il 1791 e il 1792 assunsero direttamente l’iniziativa, affermandosi come “popolo rivoluzionario” con il nome di sanculotti (appoggiati da giacobini e cordiglieri)

Sanculotti -> appartenenti alle classi popolari che non portavano le culottes, calzoni corti e aderenti indossati dai membri dell’aristocrazia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità