Ominide 1350 punti

Il costituzionalismo in Inghilterra.

A differenza dell’assolutismo in francia L’inghilterra nel 17° secolo riuscì grazie a 2 pesanti rivoluzioni a diventare una monarchia costituzionale. Tra la fine del 16 e l’inizio del 17 secolo l’inghilterra aveva vissuto un grande periodo di progresso economico grazie alla politica di Elisabetta I. In qst periodo progredirono i ceti medi come la borghesia la gentry e gli yeomen e questi ultimi investirono insieme alla borghesia enormi quantità di capitali nel commercio e nell’imprenditoria e nell’agricoltura. La rivoluzione scoppiò quando i nuovi ceti trovarono contrasti con il regime assolutistico del Re che voleva tenere sotto il proprio dominio il commercio e l’imprenditoria. Si scontrarono così Parlamento e corona( scontro ke vinse il parlamento grazie all' appoggio delle nuove e ingenti classi sociali) e il parlamento venne appoggiato da un nuovo partito estremista detto”i livellatori” i quali appartenevano al comunismo agrario ed erano contro alla privatizzazione delle colture e alla recinzione dei terreni comuni. Un altro lato ke portò alla rivoluzione oltre a quello che abbiamo prima accennato di natura sociale è quello di natura politico-religiosa. Il sovrano regnante in quel periodo in Inghilterra era Carlo I Stuart figlio di Giacomo primo succeduto a Elisabetta. Il padre aveva intrapreso una campagna assolutistica non prevedendo durante il suo regno l’aiuto del parlamento ke nel 1621 sciolse senza crearsi problemi, inoltre perseguitò aspramente i Puritani. Le tensioni tra puritani,Parlamento e Corona si accentuarono quando nel 1625 salì al potere il figlio di Giacomo I, Carlo I il quale continuò il governo assolutistico del padre perseguitando anche egli i Puritani i quali erano una minoranza religiosa che non faceva altro che reclamare un’ordinamento fondato su una costituzione non assolutistica e una libertà religiosa anche ad essi riconosciuta. Molti Puritani durante la prima rivoluzione emigrarono in America dove fondarono delle piccole comunità dalle quali sarebbero nati nel 18°secolo gli attuali USA.

Carlo continuò il suo assolutismo non dando conto alle opposizioni. Nel 1628 trovò necessità di denaro e fu costretto a chiedere l’aiuto al parlamento il quale presentò al re “la petizione dei diritti” con la quale faceva presente delle libertà concesse al popolo inglese dalla MAGNA CARTA.

LA PRIMA RIVOLUZIONE INGLESE
Le difficoltà finanziare di Carlo I nel 1628 furono scaturite dalla lunga guerra senza buon fine dell’inghilterra contro la francia di RICHELIEU a sostegno degli Ugonotti. Così nel 1628 fu costretto a convocare il Parlamento il quale presentò al Re la cosiddetta “petition of rights”

Gli scontri tra Parlamwnto e il re erano sempre piu forti tanto che nel 1629 Carlo reagì con la forza facendo arrestare 9 membri del Parlamento e sciogliendolo. Per 11 anni governò senza il Parlamento ma nel 1640 a causa di una rivoluzione in scozia fu costretto a riconvocarlo per chiedere l’approvazionedi una tassa. Ottenuta ciò lo sciolse dopo solo 3 settimane. Il fato volle che la guerra in scozia andasse male e nel settembre 1640 il Re fu costretto a riconvocare il parlamento il quale reagì con una forte insurrezione e incitò il popolo alla lotta contro il Re. TESTE TONDE CONTRO CAVALLIERI DEL RE…coloro che appoggiarono il parlamento appartenevano alle classi medie Borghesi,Gentry Yeomen persone di tutte le classi sociali e tra costoro c’erano anche diversi schieramenti con diversi ideali. Tra questi si distinguevano i MODERATI( che volevano mantenere il regime monarchico limitando però i poteri della corona) i RADICALI( che volevano abbattere la monarchia e instaurare una repubblica) e i LIVELLATORI estremisti( I quali volevano la libertà religiosa e una sovranità popolare a suffragio universale).
A capo dei Parlamentari si mise un uomo appartenente alla gentry, Oliver Cromwell che riuscì a sconfiggere i cavalieri del Re e a ottenere un processo x il re il quale venne mandato alla ghigliottina nel 1649.

LA DITTATURA DI CROMWELL
Non appena la testa di Carlo II cadde a terra fu proclamata la repubblica (Commonwealth). Il parlamento fu riconvocato e per la prima volta nella storia l’inghilterra diventò il primo stato militare d’europa. Il potere effettivo di quest Inghilterra non era nel Parlamento ma risiedeva nello stesso Cromwell che divenne arbitro della situazione fino a sciogliere il Parlamento nel 1653 e assumere il titolo di “LORD PROTETTORE DELLA REPUBBLICA DI INGHILTERRA, SCOZIA E IRLANDA”.

Il governo fu dittatoriale e Cromwell abolì la camera dei Lord e con essa i privileggi nobiliari e promosse un ampio sviluppo delle manifatture.
Ancora più incisive furono le misure che Cromwell adottò per lo sviluppo marino. Sappiamo che negli stessi anni anche l’olanda era diventata una grande potenza marinara stabilendo empori in India Indocina Africa ,nelle Americhe avendo un certo monopolio. Per togliere all’olanda questo monopoli Cromwell proclamò nel 1651 l’ATTO DI NAVIGAZIONE col quale nessuna merce inglese o destinata all’Inghilterra doveva essere trasportata su navi che non siano inglesi. Questo meccanismo era ispirato al MERCANTILISMO di Colbert in Francia e questo divieto riguardava anche le merci che provenivano dall’asia,dall’africa e dalle americhe suscitando l’ira degli Olandesi che mossero una feroce battaglia sul mare contro l’Inghilterra tra il 1652 e il 1654. L’olanda uscita sconfitta da questa battaglia perse man mano il monopoli sui prodotti coloniali mentre l’Inghilterra si andava affermando sempre più come potenza marittima e padrona di tutte le rotte oceaniche. Nel 1654 un accordo col Portogallo permise alle navi inglesi il libero uso del porto di LISBONA.


LA SECONDA RIVOLUZIONE INGLESE.
Alla morte di Cromwell 1658 l’opposizione parlamentare rialzò la testa: non fu difficile nel 1660 restaurare l’ordinamento monarchico e porre come Re Carlo II stuart figlio del sovrano decapitato.
Carlo II regnò x 25 anni senza convocare il Parlamento e perseguitando i fautori della repubblica.

La frattura si ebbe quando salì al trono Giacomo II fratello del re cattolico. Giacomo non esitò a riannodare i legami con la chiesa di Roma e a servirsi dei legami tra il suo predecessore e il re di Francia. La minaccia di un ritorno di un governo assolutistico e anche papista fece muovere i capi del Parlamento che contattarono lo STATOLDER d’Olanda Guglielmo D’Orange (protestante) perché intervenisse in difesa delle liberà religiose e politiche inglesi(1688). Giacomo II fu fuggì e cerco rifugio presso Luigi 14 mentre il Parlamento riconobbe come propri sovrani Maria STUART e GUGLIELMO D’ORANGE ke prese il nome di GUGLIELMO III.
Si trattò quindi di una rivoluzione pacifica passata alla storia come RIVOLUZIONE GLORIOSA.
I sovrani furono sottoposti a un giuramento dello DICHIARAZIONE DEI DIRITTI per rispettare tutte le prerogative del Parlamento e riconoscergli pieno potere. Nasce così la prima MONARCHIA PARLAMENTARE.
Si affermò il sistema bipartitico per cui si fronteggiano in civile competizione il PARTITO CONSERVATORE e IL PARTITO LIBERALE.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email