Imperi coloniali del 1700


Gli imperi coloniali nel settecento erano in mano alle cinque maggiori potenze marittime dell'Europa: Olanda,Inghilterra, Francia,Spagna e Portogallo
Essi costituivano fonti di propinque ricchezze per gli Stati.
Le colonie spagnole, portoghesi e francesi :

Colonie spagnole: America meridionale e centrale (eccetto il Brasile) nonché parte di quella settentrionale (Florida e Messico)

Colonie Portoghesi: Brasile.

Colonie Francesi: Canada, Louisiana nell'America del nord; Guadalupe, Martinica, e Haiti nelle Antille; Golfo di Guinea, Senegal e Isola di Madagascar in Africa; alcuni porti nell'India anteriore.

Le colonie olandesi e inglesi :

Colonie olandesi: colonia del capo, battaglia dell'isola di Giava , Ceyon, Isole della Sonda, Guyana e alcun isole delle Antille.

Colonie inglesi; Accadia, Terranova e Virginia nell'America del Nord, l'isola di Giamaica, dopo la guerra dei sette anni ottenne il Canada, la Louisiana, il Senegal e alcuni tratti nell'India.

Il conflitto franco-inglese nelle colonie era la prosecuzione di quello continentale per il primato dell'Europa: esso si risolse con le guerre di successione e più ancora con la guerra dei sette anni, che segnò il trionfo navale e marittimo nonché continentale dell'Inghilterra (1763).

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email