Genius 17682 punti

Colonizzazione del Nord-America

L’America fu scoperta nel 1492 e da allora in poi, la Spagna ed il Portogallo si dedicarono alla conquista dell’America centrale meridionale. Esploratori, soldati ed avventurieri sbarcarono in gran numero in quelle regioni con un unico scopo: depredare ed arricchirsi rapidamente sa scapito delle popolazioni indigene che furono pressoché annientate. Tutte le cose preziose che rinvennero furono trasportate in Europa. L’America, invece, cominciò ad essere esplorata solo un secolo più tardi; i primi furono gli Inglesi, i Francesi e gli Olandesi.
Durante il regno di Elisabetta I, nel 1584, gli Inglesi fondarono la prima colonia, guidati da sir G. Releigh che fondo la Virginia. Nei territori del nord, si formarono col tempo altre colonie abitate da agricoltori, pescatori ed artigiani che impararono a vivere in regioni dal clima piuttosto rigido e dal suolo non molto fertile. Nelle colonie del sud, invece, il cui terreno era molto fertile ed il clima caldo, sorsero immense piantagioni di cotone, tabacco e riso. I proprietari delle piantagioni si arricchirono enormemente e da semplici agricoltori diventarono in poco tempo grandi proprietari di terre. Poiché tali lavori richiedevano molta manodopera, essi ricorsero alla deportazione dall’Africa di migliaia di negri catturati nelle foreste o nei villaggi che venivano venduti come schiavi e destinati ai lavori agricoli.
I Francesi si stabilirono in una fascia di territorio molto più interna. Fin dal 1534, essi avevano scoperto la foce del fiume San Lorenzo che oggi segna il confine meridionale del Canada. Nel 1698, essi fondarono la regione del Québec e, seguendo il corso del fiume, da qui raggiunsero la regione dei grandi laghi. Successivamente, seguendo il corso del Mississippi, giunsero fino al Golfo del Messico dove fondarono una colonia a cui dettero il nome di Louisiana, in onore al re Luigi XIV. Le colonie francesi non erano formate da agricoltori come quelle inglesi. Esse erano formate da esploratori, soldati, cacciatori di pellicce o missionari per cui non diventarono mai molto numerose anche perché i francesi cercano di ritornare appena possibile nella madre patria.
Anche gli Olandesi si recarono nell’America del Nord, ma essi non né coloni, né soldati, bensì commercianti., molto ricchi ed abili. Nel 1624 essi acquistarono dai Pellirossa un’isola rocciosa nella baia di Hudson, posta in una zona strategica per l’approdo, il carico e lo scarico di un gran numero di navi. Su quest’isola, gli Olandesi costruirono dei grandi magazzini ed in ricordo della patria lontana le dettero il nome di Nuova Amsterdam. In seguito gli Inglesi tolsero agli Olandesi la città e, diventata ormai un porto commerciale molto attivo, la chiamarono New York.
Allorché gli Inglesi iniziarono la loro espansione verso l’interno del continente, si dovettero arrestare in Louisiana, un dominio francese. Per questo motivo fra Francia ed Inghilterra scoppiò una guerra coloniale che durò a lungo e che si concluse con la vittoria inglese.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email