Ominide 100 punti
Nella seconda metà del XVII secolo in Francia si afferma l’assolutismo durante il regno di are Luigi XVI o Re sole(1661-1715).
Il termine assolutismo sta ad indicare un sistema di governo dove il sovrano detiene tutto il potere nelle proprie maniache se in Francia esistevano comunque diversi organi istituzionali, che impedivano al sovrano di trasformarsi in tiranno.
La più importante fu l’Assemblea degli stati generali presente sin dal 1302.Essa era composta da tre ordini:1)il clero 2)nobiltà guerriera 3)il terzo stato(i lavoratori).
Il suo compito era di approvare nuove imposte.
Ma con l’avvento del assolutismo del re sole, essa perse potere, tante che tra 1614 e il 1789 non fu mai convocata.
Pero tra il 1649 e il 1653 si manifesto in Francia un episodio di ribellione:la Fronda.
Sotto pero’questa politica di assolutismo nel 1685 fu revocato l’editto di Nantes, che vietava la libertà religiosa.
La politica economica che si sviluppa in questo periodo è quella mercantilistica, che aumenterà il prestigio della Francia.Questa però è regolata dal protezionismo doganale e dei beni francesi.
A causa di questo abbiamo la guerra Franco-Oladese(1672-1678) a causa delle tratte commerciali.
L’Olanda,anche a causa di altri paesi europei molto invidiosi del suo commerci florido, si “allearono”fittiziamente con la Francia.
Malgrado la forza delle flotte olandesi, essa perse lo scontro con la Francia, andando così in decadenza.Ora la lotta per il mercantilismo si svolgerà tra Francia ed Inghilterra.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email