Il fondatore della scuola di Bologna è considerato con maggiore certezza è Irnerio. Dopo di lui troviamo le 4 generazioni dei glossatori.
I quattro dottori - allievi di Irnerio rappresentano la seconda generazione.
• Bulgaro autore di glosse, di un trattatello de iudiciis  e di quaestiones (stemma bulgaricum =raccolta di quaestiones) favorevole ad un’interpretazione rigorosa della legge. Le glosse che sono riportate nei manoscritti con la b dovrebbero essere sue. Trattatello: piccolo trattato, nuovo genere letterario. Il trattato sarà il genere vincente nei secoli successivi. Qui abbiamo 1/2 fogli, trattatello, nel 16 secolo 300 pagine di trattato. È un'esposizione sistematica che ha come oggetto o un particolare oggetto giuridico o un intero settore, ad esempio il diritto processuale.
• Martino autore di glosse, di un trattatello de dote favorevole ad un’interpretazione equitativa . Gli argomenti scelti per il trattatello sono indizi di una necessità di trattazione, è un istituto di grandissima rilevanza, a un certo punto si dice che "non c'è matrimonio senza dote". Il patrimonio famigliare era costituito dalla dote. Il peso del mantenimento della famiglia era tutto riposto nella dote. Interpretazione equitativa si discostava leggermente dall'interpretazione rigorosa.

• Jacopo 
• Ugo
 
(c'è una ripetizione degli episodi, alla morte ci furono tutti e 4, ma ciò viene detto anche della morte di aristotele. Tipo leggenda. )
 
Bulgaro e martino si contrappongono (come i sabiniani e i proculiani) queste due correnti erano il futuro della scienza giuridica, era destinata a vincere la corrente martiniana, ma acuzio darà un esponente della corrente bulgariana.
 
La terza generazione dei glossatori
 
Gli allievi di bulgaro: l'opera che sarà vincente appartiene a questa corrente di bulgaro. Spostamento degli allievi scuola di bologna in francia del sud, zona di montpellier, sviluppo della scienza del diritto. Esempio piacentino che insegna a montpellier. Paesi di diritto scritto vs paesi di diritto consuetudinario=nord della francia con forte influenza germanica. La francia meridionale è romanizzata.
• Rogerio autore di una summa codicis incompiuta.
• Guglielmo da cabriano autore di una raccolta di casus codicis. Il casus è un altro genere letterario, da cui deriva il termine casistica. Raccolta pubblicata negli ultimi anni, sono conservate come manoscritti.
• Giovanni bassiano autore di glosse, di una summa codicis inedita . Insegna a bologna e di una sua summa, che è conservata a bruxelles. Qualche studente ha portato il manoscritto da bologna al luogo d'origine. Bologna era un'università europea. Fenomeno della peregrinatio, molto frequente a quell'epoca, peregrinatio accademica sia degli studenti che dei professori. C'erano numerosi studenti britannici, che riportarono manoscritti di quest'opera di glossatori in inghilterra. Sono presenti anche a praga, berlino.
 
Gli allievi di martino:
• Piacentino e le sue summa codicis e summa institutionum. Esposizione sintetica e richiami anche alla compilazione giustinianea. Andrà a montpellier a studiare e insegnare.
• Pillio da medicina (probabile allievo di piacentino in provenza): libellus disputatorius e quaestiones sabbatinae, apparato alle consuetudini feudali.
Medicina è una località nei pressi di modena.
Bologna genera altre università, pillio prende due studenti e va a modena, seconda università in italia. I professori prendevano i loro studenti e li seguivano perché i comuni trattavano la condotta e davano ai professori dei salari molto elevati e davano dei privilegi altissimi e una serie di vantaggi che facevano si che il professore si trasferisse agevolmente.
Libellus= riassunto delle opere
Questiones de facto. Le questiones come genere letterario sono di due tipi:
-de facto emergentes: che emergono dalla realtà concreta. Si propongono gli argomenti a favore e gli argomenti contro e alla fine c'è una soluzione. Lo sviluppo della questione è quello di un processo, gli studenti seguivano la discussione il sabato. Uno studente o un gruppo faceva la parte dell'attore- argomenti por, e un altro gruppo faceva la parte del convenuto. Il giudice era il maestro che sentiva gli argomenti portati dall'attore e dal convenuto e dava una soluzione.
-iuris: poco coltivate come genere letterario. Ad esempio opera attribuita ad ernerio. È una sorta di manifesto ideologico dei glossatori. Raccolta di questione che contrappongono norme giuridiche in contrasto, cercando di superare il conflitto tra leggi.
 
La quarta generazione dei glossatori
• Azzone
• Ugolino de’ presbiteri

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email