xts.y di xts.y
Ominide 163 punti

Contratto di commenda


Con l’uscita definitiva dal sistema feudale, tra il 1100 e 1200 si ebbe una ripresa economica che vide il formarsi di legami e relazioni di tipo economico tra le persone; nel feudalesimo i rapporti si basavano sulla fiducia, quindi non si aveva alcun bisogno di provare e mettere per iscritto l’esistenza del rapporto e le clausole che lo dettavano: con la nuova economia, invece, si ricorre ai contratti, documenti nei quali si dichiarano le relazioni economiche e le loro condizioni d’esistenza.

Progressivamente si cominciano a scrivere i cosiddetti contratti di commenda, ovvero contratti nei quali un prestatore di capitale distribuisce a un mercante del denaro da investire in un’attività commerciale: ne abbiamo un esempio nel 1241 con Pietro Trevisan e Pietro Battello.
Pietro Battello, mercante abitante della città istriana di Parenzo, stipula un contratto di commenda con Pietro Trevisan, prestatore di capitale, per ottenere una cifra di novantotto lire di denari veneziani che poi in seguito avrebbe restituito insieme ai due terzi del guadagno complessivo ricavato dall’attività commerciale.
Il documento si apre con una formula religiosa tipica dell’epoca e continua poi con Battello che, in prima persona, dichiara e spiega le clausole del contratto: ad esempio, le transazioni di denaro tra lui e Trevisan possono avvenire anche tramite incaricati ufficiali in caso di morte o indisposizione di uno dei due contraenti; ancora, Battello mette per iscritto che i rischi del viaggio restano a carico di Trevisan, quindi sarà lui a pagare eventuali danni subiti. Inoltre, il mercante tiene a precisare che i soldi a lui prestati appartengono solidalmente anche ai suoi eredi.
In fondo al documento, Battello dichiara le conseguenze da pagare nel caso in cui lui non osservi anche solo una delle clausole precedentemente elencate. Il contratto si chiude con la firma del prestatore di capitale.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email