Ominide 32 punti

Stalinismo - Franchismo


Stalinismo


Nel 1924 muore Lenin. Avviene una sorta di disputa per il potere tra Stalin e Trosckij. Nel 1927 viene espulso dal partito Trosckij così sale al potere Stalin. Per un breve periodo riprende la NEP di Lenin (nuova economia politica) poi la abolisce con l’obiettivo di fare della Russia una potenza industriale: attua cosi i piani quinquennali. Il primo consisteva nella collettivizzazione forzata, una sorta di comunismo di guerra di Lenin in cui statalizza tutte le proprietà, ed i contadini non avendo più terre da coltivare vengono mandati a lavorare nei Gulag. Iniziano le deportazioni e le uccisioni dei Kulaki (una classe contadina). Stalin per mantenere l’ordine contro ogni dissenso usa il terrore della persecuzione dei Kulaki aprendo così il periodo delle “grandi purghe”. Mandava nelle purghe avversari politici, molti intellettuali e nel 1937 le grandi purghe colpiscono anche l’Armata Rossa eliminando l’esercito in Russia.
In poco tempo la Russia divenne la terza potenza industriale.
Stalin veniva venerato quasi come una figura religiosa, il quale non usò una propaganda come quella di Mussolini o Hitler che utilizzavano il cinema, la radio, i giornali. Stalin usò più cose pratiche.

Franchismo- Guerra civile (1936-1939)


La Spagna intorno agli anni ’20 vive anni di benessere non avendo partecipato alla guerra. In quel periodo al potere c’era Miguel I De Rivera, una sorta di dittatore che rimase fino al 1930. Alle elezioni del 1931 viene eletta la Repubblica con cui vennero introdotte alcune riforme come il suffragio femminile, il divorzio, la laicità dello Stato. Il governo era diviso in destra, sinistra e centro in conflitto tra loro. L’estrema destra era di stampo fascista e si chiamava Falange. Nel 1933 prevale il centro-destra di cui facevano parte la chiesa, l’esercito, i proprietari terrieri… Essi iniziarono a smantellare le riforme della repubblica la quale risultò molto fragile, infatti alle elezioni del 1936 avviene “l’alzamiento”, un sollevamento contro la Repubblica, un colpo di stato guidato da Francisco Franco della Falange. Inizia la guerra civile e Franco chiede aiuto a Hitler e Mussolini, iniziando i bombardamenti sui civili. La guerra finisce nel 1939 quando Franco occupa Madrid e Barcellona dando vita al suo governo dittatoriale che durò fino al 1975, anno della sua morte.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email