Ominide 8646 punti

Sintesi sulla Rivoluzione Russa e le cause

Allo scoppio della prima guerra mondiale la Russia, legata dall’alleanza con Francia e Inghilterra, entrò subito nel conflitto. Lo zar riteneva che la guerra avrebbe potuto allentare le gravi tensioni sociali che minacciavano la stabilità del Paese; inoltre, in caso di vittoria, egli sperava di espandere il proprio controllo sulla zona dei Balcani. Ma la partecipazione al conflitto mise a nudo le grandi difficoltà in cui si trovava l’impero zarista. Diventarono sempre più frequenti le manifestazioni di protesta nei confronti di una guerra che si stava rivelando soltanto un enorme massacro. Si fece presto drammatica la situazione all’interno del Paese. Il massiccio arruolamento di contadini aveva provocato una forte crisi del settore agricolo, la cui produzione conobbe un progressivo calo. Contemporaneamente i prezzi dei generi alimentari subirono un continuo e inesorabile aumento. La mancanza di manodopera mandò in crisi anche il settore industriale, che vide fortemente ridotta la propria attività. anche i trasporti si bloccarono e i rifornimenti per le truppe al fronte e per i cittadini si fecero sempre più difficoltosi. Dopo due anni di guerra la situazione appariva disperata: allo sfacelo dell’esercito si aggiungevano le proteste, le manifestazioni e gli scioperi nelle principali città dell’impero. Queste furono solo alcune cause che portarono lo scoppio della rivoluzione russa:

Considerazioni generali

La rivoluzione socialista che ha luogo in Russia nel 1917 è un fenomeno sicuramente originale, perché si manifesta in assenza di quelle che erano, per Marx, le premesse fondamentali all’insorgere di una rivoluzione:
1) il capitalismo industriale giunto al suo massimo sviluppo
2) la presenza di un forte proletariato urbano.
Infatti, nella Russia prima della guerra lo sviluppo industriale è ancora molto limitato, né, d’altro conto, esiste un proletariato organizzato, ma solo una grande massa di contadini.
Il successo della Rivoluzione del 17 si spiega, quindi, solo con l’arretratezza della Russia e con la crisi provocata dalla prima guerra mondiale.

I precedenti della Rivoluzione

1905: Durante la guerra russo-giapponese esplode la crisi del regime zarista. Una manifestazione operaia davanti al Palazzo d’Inverno, a Pietroburgo, è repressa nel sangue. Tutto il paese si ribella e a Pietroburgo si costituisce un Consiglio (Soviet) eletto dagli operai, che prende la direzione del movimento proletario.
Uno sciopero generale induce poi lo zar a proclamare la fine dell’assolutismo e a istituire un Parlamento (Duma). In realtà, attraverso provvedimenti successivi, lo zar limita sempre più i poteri della Duma accentrandoli nuovamente nella sua persona.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità