Video appunto: Prima rivoluzione russa - Caratteristiche generali

Prima Rivoluzione Russa



La prima rivoluzione russa, eventi e conseguenze.

Intanto il Giappone si era, nonostante la società feudale, rapidamente modernizzato e dopo aver instaurato dei rapporti commerciali con gli U.S.A. iniziò anch'esso a nutrire un forte interesse per l'espansione coloniale soprattutto in Corea e in Cina; infatti dopo aver proposto un accordo alla Russia per spartirsi la Manciuria che però non si realizza egli attacca una base russa in Cina dando così il via alla guerra RussoGiapponese del 1905 e dalla quale la Russia uscì poi sconfitta.
Proprio da tale conflitto nacque come "contraccolpo", a partire da un ammutinamento della corazzata Potemkin, la prima rivoluzione russa: essa non mise in crisi il sistema russo in sé ma costrinse però lo Zar ad avviare un processo democratico che previde

Il superamento dell'assolutismo.

La creazione della Duma (che tuttavia risultò sempre chiusa e quindi inutilizzata).

Lo sviluppo di una piccola-media borghesia che portò alla nascita dei Culachi.

Il tentativo di una riforma agricola che tuttavia non si realizzò.

La nascita dei soviet, ossia assemblee di contadini e soldati che nascono come un tentativo di democratizzazione che parta dal basso.

Nonostante tali miglioramenti però la situazione russa rimaneva comunque estremamente problematica tante che, ben presto, si verificò una seconda rivoluzione, la cosiddetta rivoluzione di febbraio.