Genius 5605 punti

Le tensioni fra li stati

Numerosi erano gli elementi che in quel tempo aumentarono le tensioni tra gli stati. Il primo motivo di tensione era la rivalità tra Francia e Germania. I tedeschi nel 1870 avevano inflitto una dura sconfitta ai francesi, che erano animati da un forte spirito di revanche.
Il secondo motivo di tensione era nella penisola balcanica tra l’impero austro - ungarico e l’impero russo, che erano entrambi molto in crisi. L’impero austro - ungarico era squassato al suo interno dalle spinte nazionalistiche di tutte le popolazioni. Inoltre austriaci e ungheresi avevano molti più privilegi rispetto alle altre popolazioni dell’impero. L’impero russo invece ambiva a ottenere l’accesso sul mar Mediterraneo conquistando la penisola balcanica e sfruttando la forte crisi dell’impero ottomano. In Russia c’era un regime economico-sociale quasi feudale. Era appena stata abolita la servitù della gleba, ma le condizioni di vita dei contadini erano ancora precarie. Tutto il potere era concentrato nelle mani dello zar, mentre tutte le terre erano nelle mani dell’aristocrazia. Non esisteva la borghesia, se non nelle città. Le imprese russe erano state create con i soldi dello stato o con investimenti di capitalisti stranieri. L’industrializzazione russa veniva quindi dall’alto, era presente solo in alcune città e riguardava specialmente l’industria pesante che era utile per armare l’esercito. A fine Ottocento era nata in Russia la nuova classe sociale dei proletari che lavoravano in condizioni pessime. La Russia si rese conto di essere molto arretrata rispetto al resto d’Europa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017