Ominide 1131 punti

Prime lotte per l'indipendenza


Gandhi: idea della non violenza contro l'occupazione inglese, lotta non violenta, sorge il Partito del Congresso il suo obiettivo, di cui diventa leader Gandhi, è quello dell'indipendenza dell'India dall'Inghilterra, l'Inghilterra aveva investito grandi capitali in India quindi non è tanto disposta a concedergliela, però a differenza di ciò che fanno i francesi con le loro colonie, comincia a dare relativi spazi politici agli indiani e soprattutto alle classi più alte dell'India: legge sul governo indiano del 35, che crea una sorta di deal tra re inglese e parlamento indiano, il provvedimento restò sulla carta ma comunque fu fatto. Gli spazi di autonomia concessi dall'Inghilterra fanno sviluppare in India degli istituti politici simili a quelli inglesi che poi saranno fondamentali nel governa l'India il giorno che questa otterrà l'indipendenza. E' l'unico dei paesi asiatici che ha la democrazia. E' riuscita a creare una democrazia perché è stata governata dagli inglesi e li ha imitati. Imitano i partiti inglesi e ciò renderà possibile la democrazia.
La prima guerra mondiale, molti indiani sono andati a combattere per la G.B. In Europa, le colonie della Francia e dell'Inghilterra hanno dato un contributo nella prima guerra mondiale che è stato importante per la presa di coscienza da parte di queste colonie del loro ruolo e della possibilità di ottenere l'indipendenza.
Inoltre è avvenuta la rivoluzione russa, essa è stata l'emblema di un paese che ha spezzato le catene, l'emblema della libertà e della giustizia sociale, è apparsa come la manifestazione prima di un popolo che rompe le catene e sviluppa la giustizia sociale, guardavano la Russia come un paese che grazie alle idee socialiste aveva compiuto una rivoluzione e si era liberato dalle ingiustizie, dopo la secondo guerra mondiale le idee socialiste si diffonderanno anche in Africa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email