Genius 17364 punti

Giovanni Giolitti

Giolitti nacque a Mondovì il 27 ottobre 1842. Laureatosi in legge, entrò nel 1862 nella carriera burocratica e, lavorando a contatto con Stella, Minghetti e Depretis, acquistò una conoscenza della macchina statale. Nel 1882 abbandonò la carriera burocratica, entrando nella vita politica. Eletto nello stesso anno deputato, appoggiò Depretis. Divenuto nel 1889 ministro del Tesoro di Crispi e poi anche delle Finanze nel 1890, cercò in un primo momento di adattare la difesa delle spese militari con il bilancio. Caduto Crispi nel 1899, durante la crisi del ministero Rudinì seppe preparare la sua nomina a presidente del consiglio facendo sapere al re che, se capo del governo, non avrebbe ridotto le spese militari. Giolitti ottenne la fiducia del re, che gli valse la nomina a presidente del Consiglio nel 1892.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità