La Germania nazista


1935 Hitler da 3 anni al potere ma la Germania era già una dittatura totalitaria ed aveva imposto il partito nazionalsocialista come il partito unico e si comportava come un dittatore.

Consolidamento della dittatura tedesca
23 marzo 1933 Hitker aveva ottenuto dal Reichstag i pieni poteri
I comunisti già messi fuori legge
Riuscì poi a sgominate la socialdemocrazia dopo averne sciolto le orgsnizzazioni sindacali per formare un sindacato nazionale unico
Centro cattolico sciolto nel luglio dopo aver concluso concordato con la chiesa che avrebbe dovuto rendere superflua un'organizzazione politica dei cattolici.
I nazionalisti inglobati nel Reich nazionalsocialista
14 luglio 1933 il partito nazionalsocislista veniva placo nato l'unico partito legittimo della Germania.
Ma ancora vivo Hindemburg sostenuto dall'esercito il quale non vedeva di buon occhio la più forte orgsnizzazioni paramilitare nazista le servivano per sedare vari movimenti reazionari, per esempio in Austria, SA perché pericolo per le SS, in quanto volevano diventate forze armate regolari, che mirava ad essere inglobato nelle forze armate regolari.

Eliminazione delle SA
30 giugno 1934 Hitler fece trucidare a tradimento il fondatore delle SA Röhm insieme ai suoi maggiori dirigenti (.in località Baviera dove erano adunati "la notte dei lunghi coltelli")

2 agosto 1934 muore Hindemburg
Hitler diventa presidente, non ebbe difficoltà ad ottenere il consenso dell'esercito e a farsi eleggere presidente pur rimanendo cancelliere.....
Il Fürer dei nazisti diventava da quel momento il Fürer dei tedeschi
Violenza estrema nei confronti di oppositori politici e verso chiunque non si allineasse sulle posizioni del nazismo
Persecuzione affidata ad una polizia politica, efficiente e brutale: la Gestapo

La Gestapo e le SS
Ad essa si affiancò l'altra associazione paramilitare nazista le SS comandata da Himmler (+1945)
Göring: chi dirigeva repressione, numero 2 del partito nazista
Dal 1936 tutti i poteri di polizia nelle mani di Himmler
Regime si doto di un'efficiente organizzazione propagandistica affidata a Goebbels.

10 maggio 1933, il rogo dei libri
Macabra cerimonia che si tenne nelle principali piazze delle città tedesche e nelle università per eliminare autori che non godevano del favore del regime

Persecuzioni: metodi terroristici contro chi non aveva idee naziste ed ebrei.
In principio misure discriminatorie consistevano in:
Divieto di libere professioni, di frequenza scolastica, e di particolari attività.

Settembre 1935, leggi di Norimberga
Perßecuzione più manifesta verso gli ebrei (veniva negata la cittadinanza, il matrimonio, negato il diritto ai domestici ebrei)
Di fatto gli ebrei risospinti in ghetto, venne attuata una politica di terrore
La diaspora: movimento dalla Germania verso altri paesi, Europa e America

Politica estera: Hitler, si oppone ai limiti imposti alla Germania dopo la guerra, e ai limiti dell'armamento dell'esercito, per sovvertire l'ordine internazionale occorreva la forza delle armi.

ottobre 1933, la Germania abbandona la SdN
Insofferenza di Hitler per le regole della comunità internazionale

Assassinio di Dolfluss
Avviene quando il gruppo dei nazisti austriaci aveva tentato di impadronirsi del potere.
Chiara intenzione di Berlino di promuovere l'annessione della Germania
Una pressione internazionale aveva costretto Hitler a sconfessare l'impresa

Il riarmo tedesco, nel marzo 1935 Hitler aveva violato le clausole di pace dichiarando il riarmo della Germania, riforma della grande potenza.

Marzo 1936, militarizzazione della Renania, Hitler viola le clausole del trattato di pace, e gli accordi di Locarno
La Renania direttamente confinante con la Francia per ragioni di sicurezza smilitarizzata.
Le potenze europee non reagiscono
Importante dopo la guerra d'etiopia non più triplice alleanza, Francia, gran Bretagna e Italia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email