Ominide 592 punti

Il fascismo assume il potere assoluto


Verso potere assoluto

Mussolini salito al potere con un governo di coalizione volle dare legalità al suo partito. Il PNF ricoprì ruoli che spettavano allo stato e portò avanti una feroce opposizione. Fondò poi il Gran consiglio del fascismo il 1922.
Le elezioni del 1924, svoltesi in un clima intimidatorio, segnarono la presa di potere fascista.

Alleanza con la Chiesa

Riforma del sistema scolastico di Gentile
- Obbligatorietà insegnamento religione cattolica
- Introduzione esame di stato
Inoltre la Banca d’Italia intervenne per salvare la Banca di Roma.

Alleanza borghesia imprenditoriale

Mussolini favorì e appoggiò inoltre le forze conservatrici che lo sostenevano con provvedimenti economici, tra cui la borghesia imprenditoriale con la privatizzazione dell’industria.

Sistema maggioritario

Nel 1923 venne presentata la legge Acerbo, che prevedeva le elezioni a sistema maggioritario ( i due terzi dei seggi spettavano a chi aveva più del 25%).

Delitto Matteotti

Mussolini fece in modo che venisse approvata questa legge, la legge Acerbo, che gli consentisse di guidare il parlamento. I brogli attuati durante le elezioni vennero denunciati dal socialista Matteotti che venne barbaramente ucciso. Gli oppositori abbandonarono il parlamento recandosi ‘sull’Aventino delle proprie coscienze’. Mussolini si prese la responsabilità e si dichiarò capo di un governo a delinquere.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità