L'evoluzione dell'Inghilterra


Distacco dell'Inghilterra dalla politica della santa Alleanza, per via della politica più liberale.
Ci sono importanti novità in 1) politica interna 2) politica economica

1) 1824 abrogazione delle "Combination acts" che proibivano le associazioni operaie, non reprimevano un non ancora esistente movimento operaio, ma impedivano iniziative che si sospettavano rivoluzionarie e divieti per i lavoratori delle industrie e organizzazioni per difendere diritti e il proprio lavoro.
1825 limiti al diritto di sciopero. Una strada più aperta a quelle che più tardi saranno le organizzazioni sindacali.

- Riforma delle leggi penali: Robert Peel, vengono cancellate quelle norme dove c'era la pena di morte per reati minori, cerco di ristabilire un equo equilibrio tra natura del reato è pena prevista.
1829 creazione della polizia metropolitana, i Bobbies a Londra.

2) politica economica
L'obero scambio: prevede lo smantellamento dei dazi sui prodotti di importazione e il dazio sul grano.
1828 Huskisson: propose la riduzione del dazio sul grano, ma i ceti dirigenti opposero una certa resistenza e non ci fu l'abolizione.
1827 muore Liverpool
1828 Canning
1828 abolizione del Test Act
1769-1851: duca di Weligton primo ministro: momento di pausa sulla via della riforma però
1829 legge dì emancipazione dei cattolici: concessi a loro pieni diritti politici, accedono al parlamento e più pubblici uffici (ad eccezione di quello di cancelliere e governatore di Irlanda).
Importanza per l'Irlanda dove la maggioranza dei cattolici fino ad allora non avevano potuto inviare rappresentanti in Parlamento.
Daniel O'Connel (1775-1847) movimento sull questione Irlandese.
La legge di emancipazione dei cattolici non eliminò del tutto il problema Irlanda-Inghilterra, ma almeno ci fu l'eliminazione di ogni discriminazione religiosa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità