Negli anni Settanta e Ottanta del Novecento gli eccezionali risultati economici in Cina ottenuti possono essere constatati osservando il processo di crescita del Pil, che nel decennio 1970-80 è cresciuto del 6,8% all'anno, nel periodo 1980-94 è cresciuto del 10% all'anno, nel 1995 è cresciuto del 10,2% e nel 2006 dell'11,1%. Inoltre i buoni rapporti con i paesi occidentali sono stati favoriti anche dagli accordi che hanno consentito l'annesione alla Cina di Hong Kong (precedentemente colonia britannica), avvenuta nel 1997 e di Macao (precedentemente colonia portoghese) avvenuta nel 1999. Come capita per diverse delle tigri asiatiche, anche la Cina è attraversata da profondissimi contrasti: città in pieno sviluppo economico e urbanistico, come Shanghai e Pechino, si contrappongono ad aree rurali dove le condizioni di lavoro e di vita hanno compiuto pochi passi in avanti rispetto a quarant'anni o cinquant'anni fa, dove la mortalità infantile continua a essere elevata mentre i tassi di alfabetismo e i livelli di reddito restano bassi. È da queste aree che le persone, appena possono, se ne vanno per recarsi nelle grandi città della Cina orientale e da lì, talora gli Stati Uniti o in Europa.

Molto più tormentata è la sorte dei paesi dell'ex Indocina, che hanno conquistato l'indipendenza nel 1975 al termine della lunga guerra del Vietnam. In Vietnam dopo il 1975 si è instaurato un governo comunista che inizialmente avvia una dura politica di collettivizzazione delle proprietà agricole e cerca di imporre la propria egemonia politica e militare su tutta la penisola. Il tentativo fallisce, anche perché nel 1979 il Vietnam deve subire un attacco militare della Cina, determinata a ridimensionare le ambizioni del nuovo Stato comunista. Nel 1986 il governo vietnamita avvia una linea politica simile a quella cinese con una larga liberalizzazione delle attività economiche, pur all'interno di una cornice politica dominata dall'unico partito esistente, ovvero quello comunista. Anche in questo caso i risultati economici sono stati stupefacenti: il Pil nel decennio 1980-89 è cresciuto del 5,2% all'anno, nel periodo 1989-94 è cresciuto del 7,2% all'anno, nel 1995 è cresciuto del 9,5% e nel 2006 dell'8,1%. Il Laos ha seguito una traiettoria simile, il paese è dominato da un regime comunista che si insedia nel 1975 e che dal 1986 avvia riforme economiche simili a quelle inaugurati nel Vietnam e che tuttavia hanno dato risultati meno brillanti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email