La destra storica ( 1861 - 1876 )

I protagonisti della destra storica, creata subito dopo l'Unità d'Italia, furono i successori di Cavour che ne proseguono l'opera ( Ricasoli, Rattazzi, Minghetti).
Le scelte politiche : l'Italia si avviò a diventare uno stato liberale, con un parlamento ed un governo eletti dai cittadini. Nella politica estera continuarono l'alleanza con la Francia e con la Germania successivamente.
Le scelte economiche invece furono l'adozione di una politica di libero scambio, cosidetta liberismo.
I successi della Destra storica furono: introduzione della scuola elementare obbligatoria, abolizione della tassa sul macinato, introduzione di alcune riforme sociali ( assistenza e sanità ) e decollo industriale nel nord Italia.
Purtroppo ci furono anche 3 insuccessi in tutto ciò : restrinzione nella partecipazione politica ( 1,9% di cittadini potevano votare), disagio sociale (brigantaggio) e arretratezza del sud Italia.

La sinistra storica ( 1876 - 1896 )

I protagonisti della sinistra storica furono Depretis, fino al 1887, e Crispi.
Le scelte politiche che vennero effettuate furono l'avvio alle campagne coloniali (Somalia ed Eritrea) e alleanza con la Germania ( triplice alleanza ).
La scelta economica invece fu l'avvio alla politica protezionista.
I successi furono: introduzione della scuola elementare obbligatoria, abolizione della tassa sul macinato, riforme sociali e decollo industriale.
Gli insuccessi sono l'arretratezza nel sud Italia, manifestazione organizzate dalla miseria contadina ed operaia e, infine, pesante flusso migratorio verso l'America.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email