Video appunto: Destra e sinistra storica (3)

La destra storica ( 1861 - 1876 )


I protagonisti della destra storica, creata subito dopo l'Unità d'Italia, furono i successori di Cavour che ne proseguono l'opera ( Ricasoli, Rattazzi, Minghetti).
Le scelte politiche : l'Italia si avviò a diventare uno stato liberale, con un parlamento ed un governo eletti dai cittadini.
Nella politica estera continuarono l'alleanza con la Francia e con la Germania successivamente.
Le scelte economiche invece furono l'adozione di una politica di libero scambio, cosidetta liberismo.
I successi della Destra storica furono: introduzione della scuola elementare obbligatoria, abolizione della tassa sul macinato, introduzione di alcune riforme sociali ( assistenza e sanità ) e decollo industriale nel nord Italia.
Purtroppo ci furono anche 3 insuccessi in tutto ciò : restrinzione nella partecipazione politica ( 1,9% di cittadini potevano votare), disagio sociale (brigantaggio) e arretratezza del sud Italia.

La sinistra storica ( 1876 - 1896 )


I protagonisti della sinistra storica furono Depretis, fino al 1887, e Crispi.
Le scelte politiche che vennero effettuate furono l'avvio alle campagne coloniali (Somalia ed Eritrea) e alleanza con la Germania ( triplice alleanza ).
La scelta economica invece fu l'avvio alla politica protezionista.
I successi furono: introduzione della scuola elementare obbligatoria, abolizione della tassa sul macinato, riforme sociali e decollo industriale.
Gli insuccessi sono l'arretratezza nel sud Italia, manifestazione organizzate dalla miseria contadina ed operaia e, infine, pesante flusso migratorio verso l'America.