Video appunto: Cause Prima Guerra Mondiale (2)

Cause Prima Guerra Mondiale



Ragioni politiche



-aggressività della Germania di Guglielmo II;

-rivalità franco-tedesca per il possesso di Alsazia e Lorena;

-contrasto austro-russo per il controllo dei Balcani: l’Austria annetté la Bosnia-Erzegovina, violando le deliberazioni del Congresso di Berlino (1878) in base alle quali la regione era affidata “in amministrazione temporanea” a Vienna ma apparteneva all’impero turco.


La Serbia, forte dell’appoggio della Russia, non accettò quest’annessione perché aspirava a riunire in un unico Stato nazionale tutti gli slavi del Sud o iugoslavi.

Nel 1912 scoppiò la prima guerra balcanica: Serbia, Grecia, Montenegro Bulgaria si coalizzarono per sottrarre all’impero ottomano la Macedonia.

Vinse la coalizione e si giunse al trattato di Londra, in virtù del quale l’impero ottomano rinunciò a tutti i possedimenti europei, tranne Costatinopoli e gli Stretti. La pace durò pochissimo tempo perché dopo poche settimane la Bulgaria attaccò Grecia e Serbia. Nel conflitto si inserirono anche la Romania e l’Impero Ottomano.

La regione balcanica costituiva per l’Europa una vera “polveriera”, sulla quale convergevano, in contrasto gli uni con gli altri, gli interessi slavi, austriaci e russi, nonché quelli italiani.

-irredentismi (Italia, Serbia, Polonia, penisola balcanica);

Ragioni economiche

-rivalità commerciale e coloniale fra Germania e Inghilterra;

Ragioni culturali

-spinte nazionalistiche;

-desiderio di rivalsa francese nei confronti della Germania