sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Dall’Anschluss (Annessione) al Patto di Monaco-

Dalla metà del 1930 la Germania Nazista spinge verso la guerra; vuole ridiscutere gli accordi di Versailles ed espandersi ulteriormente, infatti i tedeschi volevano l’Anschluss, ossia l’annessione, dell’Austria.
Intanto l’Italia si era avvicinata alla Germania con l’alleanza dell’Asse Roma-Berlino, che successivamente comprenderà anche il Giappone dal 1937.
La maggioranza dell’opinione pubblica austriaca, attraverso un referendum, sembra favorevole alla conservazione dell’autonomia e per questo Hitler decide di far schierare il suo esercito; in Austria il cancelliere Inquart apre le frontiere all’esercito tedesco, che entra a Vienna il 13 marzo 1938; questo atto di forza conduce alla formale annessione dell’Austria alla Germania.

Nessuna potenza europea si oppose a questa operazione.
Hitler successivamente annette i Sudeti (1938), dei territori di confine tra Germania e Cecoslovacchia, incluso nei confini della Repubblica Cecoslovacchia, ma con una popolazione in maggioranza tedesca.

Mussolini decide di organizzare una Conferenza Internazionale, a cui, oltre a lui, partecipano Chamberlain, il ministro francese Daladier e Hitler.
La Conferenza ha luogo a Monaco il 29-30 settembre 1938, in cui l’Italia, il Regno Unito e la Francia riconoscono alla Germania di annettersi i Sudeti (Patto di Monaco).

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email