Ominide 4479 punti

Il rinascimento

Con il termine rinascimento si indica la stagione letteraria,artistica,filosofica e fiorita in Italia tra il 1400 e il 1500. Giorgio Vasari è tra i primi a definire questo periodo "rinascimento" per indicare il rinnovamento della pittura introdotta da Cimabue e Giotto. Il rinascimento è il ritorno in vita del mondo classico e la riproposizione dei suoi modelli e la consapevolezza che l'uomo con la propria intelligenza era artefice del proprio destino. Il Rinascimento inizia con l'Umanesimo,ovvero con lo studio dei testi letterari. Riprendono vigore la lingua latina e greca.

La prospettiva

Il termine "prospettiva" deriva dal latino "perspìcere",cioè vedere distintamente. Questo vuol dire che tutte le opere si avvicinano quanto più possibile alla realtà. La prospettiva si serve di un solo centro di proiezione e per questo motiv si dice che la visione è monoculare.Fu Leon Battista Alberti a scoprire le regole geometriche della rappresentazione prospettica utilizzando le tavolette prospettiche.

Le proporzioni

Il termine "proporzione" viene dal latino pro portione che vuol dire secondo la porzione e indica la orrispondenza di misure fra due o più parti in stretta relazione fra loro. Queste corrispondenze di misure sono dei rapporti matematici. Secondo gli artisti del tempo la natura stessa aveva fatto sì che il corpo dell'uomo fosse proporzionato.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email