blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Domenico Veneziano - Pala di Santa Lucia dei Magnoli scaricato 3 volte

La Pala di Santa Lucia dei Magnoli

La Pala di Santa Lucia dei Magnoli realizzata tra il 1445 e il 1447 circa per l'altare maggiore della chiesa fiorentina di Santa Lucia dei Magnoli e commissionata dai Medici. La Sacra conversazione, in cui la Vergine è affiancata (da sinistra) dai santi Francesco, Giovanni Battista, Zanobi e Lucia, è inserita entro una complessa orchestrazione che trasforma la tripartizione di un polittico in un'architettura dipinta: i santi si trovano al di sotto di un loggiato a sesto acuto, mentre il trono della Madonna è posto al centro di un'esedra rinascimentale a cielo aperto, dietro la quale si intravedono degli aranci e in cui entra da destra un raggio obliquo di luce. E' proprio la luce, della quale il pittore dimostra una padronanza assoluta,a determinare la qualità del dipinto: essa è quasi abbagliante, conferisce alla composizione un'atmosfera evanescente e schiarisce i colori sottolineando gli armonici accordi di rosa e di verde e i giochi geometrici degli intarsi marmorei, che richiamano la tradizione fiorentina. Anche l'impostazione prospettica è magistrale, come si vede nello scorcio perfetto della complessa architettura e delle piastrelle del pavimento e perfino nelle aureole: si tratta di una costruzione prospettica secondo tre punti di fuga, piuttosto complicata e che consente l'effetto molto scorciato dei rombi del pavimento, quasi in linea con l'occhio dell'osservatore. Le figure, benchè salde nei volumi e composte negli atteggiamenti si fondono anche esse nella luce. Ciò è evidente soprattutto nei diafani volti femminili, mentre più espressivi risultano quelli maschili: ascetico è San Francesco rapito dalla sacra lettura, Giovanni ci guarda in modo intenso e diretto e il vecchio Zanobi è assorto mentre benedice.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove